Siamo arrivati all’appuntamento del mercoledi in compagnia del collega Alessandro Marinai per la rubrica di approfondimento, “Il Punto”,

Come ormai sapete, con Alessandro proviamo ad analizzare il momento della squadra azzurra a cavallo tra l’ultimo match giocato e quello venturo.

 

Alessandro MarinaiAlessandro bentrovato. Speravamo di commentare la seconda vittoria del 2014 ed invece dobbiamo raccontare della seconda sconfitta. Hai detto, riguardo il match con l’Avellino, il peggior Empoli della stagione…

“Ci sono rimasto male, non me l’aspettavo. Forse è esagerato dire che si è trattato del peggior Empoli della stagione, ma questo è ciò che mi è rimasto della partita. Non mi è piaciuto lo spirito, non mi è piaciuto come è stata interpretata la gara e non mi è piaciuto chiudere in nove, oltre all’assenza di reazione allo svantaggio. E’ stata una sconfitta fastidiosa che non ci voleva, speriamo almeno si riveli uno schiaffo salutare, il cammino è ancora lungo”.

 

Lo abbiamo notato anche in presa diretta, ma poi è venuto fuori, esposto anche da mister Sarri, dell’eccessivo nervosismo della squadra. Cosa è successo secondo te?

“Questo credo sia un nodo da sciogliere in fretta, un argomento da approfondire da parte del mister e dei dirigenti per capire il motivo di questo nervosismo apparentemente ingiustificato. Sono molto in sintonia con l’analisi fatta da Marcello Carli nelle scorse ore e devo aggiungere che qualche avvisaglia di questo nervosismo si era già avuta. Forse basterebbe una vittoria in casa, magari è questo che innervosisce la squadra, non è facile capire dall’esterno. Empoli non è una piazza che mette pressione, ma potrebbe essere la classifica a crearla. Occorre riacquistare velocemente la serenità, alleata preziosa per tornare a collezionare vittorie”.

 

Chiudiamo il capitolo Avellino con la nota positiva rappresentata da un Rugani strepitoso che si è guadagnato anche la prima convocazione, seppur per uno stage, nella nazionale maggiore…

“E’ la risposta concreta a quelli che parlano di turn over per stanchezza. Rugani doveva essere quello con maggiori difficoltà ed invece è risultato il migliore degli azzurri. Non sempre le convocazioni in Nazionale rappresentano un impiccio, a volte regalano ulteriore carica. Daniele sta disputando una stagione con i fiocchi e la chiamata di Prandelli è solo, secondo me, la prima di una lunga serie”.

 

Tre giornate a Croce. Il regolamento parla chiaro ma a mio avviso la pena è eccessiva…

“Se il regolamento parla chiaro la pena non è eccessiva… Il provvedimento è figlio di una condotta violenta, ma in sede di eventuale ricorso credo ci siano i presupposti per scontare una giornata perchè la dinamica è di un fallo non propriamente volontario”.

 

Si va a Modena, affrontiamo un tecnico certo non simpaticissimo che però in questo girone di ritorno sta facendo viaggiare bene i suoi…

“L’Empoli affronterà una squadra in salute più che il suo tecnico. Dopo la sconfitta con l’Avellino, sabato prossimo sarebbe potuto essere chiunque l’avversario, mi aspetto una risposta forte e significativa da parte dell’Empoli. Novellino non sarà il massimo della simpatia ma è un motivatore, e vorrà rifarsi della sconfitta dell’andata”.

 

Ci stiamo interrogando da giorni se l’Empoli, Sarri, debba cambiare qualcosa rispetto all’attuale modo di proporre calcio. Tu hai un’idea ben precisa…

“Nella sconfitta di venerdì scorso c’entra poco secondo me il modo di giocare dell’Empoli, anche contro la squadra di Rastelli ci sono state due occasioni a tu per tu con il portiere. In questi giorni ho letto di tutto, addirittura richieste di esonero per Sarri, ma io non cambio la mia idea: continuo a ritenere che questa squadra non possa fare un modulo diverso senza una grande rinuncia. Io rispetto le opinioni di tutti, ci mancherebbe, ma prima dell’Avellino ci lamentavamo dei risultati che non arrivavano non delle prestazioni. E’ sufficiente una partita per dire che è tutto sbagliato? Certo, qualcosa si potrebbe però fare…”.

 

Ovviamente a centrocampo, ma anche in difesa, ci saranno da fare degli accorgimenti. Il materiale umano non manca, Alessandro Marinai, potesse dare un consiglio al mister che gli direbbe?

“Per la difesa non ho alcun dubbio, è giunto il momento di Pratali. Anche se in questi giorni è alle prese con l’influenza, l’apporto del “Pampa” lo vedo necessario per una serie di motivi facilmente individuabili che vanno dall’esperienza all’abilità nel gioco aereo, dal carisma al messaggio che intrinsecamente arriverebbe un po’ a tutti visto il livello assoluto del calciatore. A centrocampo le soluzioni non mancano, da Castiglia ad Eramo passando per Ronaldo e Signorelli. Per Modena sceglierei Eramo”.

 

Chiudiamo come sempre con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno di B…

“Promosso a pieni voti il Palermo che ormai ha imboccato la strada giusta per la Serie A. La facilità con la quale ha sbrigato la pratica Juve Stabia è significativa sulla consapevolezza ormai acquisita dai rosanero. Promuovo anche il Bari che nonostante la disastrosa situazione societaria è riuscito a battere il Lanciano alla disperata ricerca di punti per sognare. Tra i promossi anche il Latina di Breda, autentica rivelazione di questo campionato. Tra i bocciati ci metto il campionato di Serie B… A parte il Palermo, in vetta le squadre stanno andando a rilento, se pensiamo che secondo in classifica è l’Empoli che non vince in casa da quattro mesi… Azzurri che escono comunque bocciati da questo turno, assieme allo Spezia ed al Carpi. Un turno che ha regalato svariati spunti interessanti e di riflessione”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews da Modena
Articolo successivoPEnAlty | Scopri gli ospiti della 20a puntata
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

61 Commenti

  1. Ciao Alessandro. Sono assolutamente con te quando parli di follia nel solo pensare all’esonero di Sarri. Ma provare a panchinato Valdifiori per Ronaldo, fosse solo per spiazzare chi prepara sempre le gare su di lui?

    • È un’ipotesi che non prendo in considerazione, Valdifiori è uno dei giocatori più importanti di questa squadra. E poi fare un cambio alla pari, nel senso che Ronaldo dovrebbe fare le stesse cose, non produrrebbe nulla di diverso.

  2. Rugani in questo momento è intoccabile ma Tonelli, che sta facendo bene, non è insostituibile e quindi anche io sposo l’idea Pratali. Semmai ti chiedo, Hysaj a destra e Mario a sinistra o si lascia l’albanese a sinistra per mettere dentro Martinelli?

    • Se stessero tutti bene, Tonelli a destra, Rugani e Pratali in mezzo e Hysaj a sinistra. Io non avrei alcun dubbio.

  3. Alessandro quanto pensi potesse incidere avere preso uno come Missiroli a gennaio? Ti prego non rispondermi ma tanto non c’è 🙂

    • Quella di Missiroli era un’operazione che non mi convinceva fino in fondo, avrebbe potuto incidere ma anche no. Dipende sempre da troppe varianti.

  4. Onestamente questo Empoli quanti punti vale? La stagione è ad un bivio, secondo me, se no facciamo 6 punti nelle prossime due addio sogni di gloria

    • L’Empoli avrebbe potuto e dovuto avere qualche punto in più ma evidentemente questi si è meritato. Non sarei così brusco nella sentenza, il cammino a rilento di tutti fa sì che i giochi si decideranno più avanti rispetto al solito. Calma e gesso, a Modena non sarà una passeggiata di salute.

  5. Ciao Alessandro. Si fa per parlare e cercare di capirne un po’ di più. Ma io dico, provare a dare un turno di riposo ad uno degli attacanti e mettere Pucciarelli a fare la seconda punta, ruolo che ha sempre fatto in primavera?
    Comunque Sarri non si tocca

    • Sono allergico alla parola “riposo”. Come ho detto decine di volte, se ho Tavano e Maccarone in salute giocano loro, sempre. Anche quando non sono al top.

  6. Che soluzione vedi x far rifiatare ogni tanto tavano e maccarone ??? Verdi e pucciarelli dietro una punta possono coesistere o quest’ attacco ti sembra leggerino ???

    • Ho appena risposto ad altro utente Antonio, non sono molto comprensivo verso il riposo forzato di un calciatore. A gara in corso potrebbe essere un’alternativa, peraltro già messa in pratica ma non ricordo dove.

  7. Anche questa volta sono concorde con la visione generale di Marinai.
    Ritengo solo che continuare a giocare con il trequartista sia un grosso errore e passeei direttamente alle tre punte.
    Saponara non ce lo abbiamo più Verdi deve crescere e Pucciarelli è un attaccante.
    Che dire per una volta si potrebbe provare…

    • Provare? L’Empoli non può permettersi di fare prove in questo momento cruciale della stagione, meglio affidarsi a cose che si conoscono bene.

  8. Ma se invece di cambiare modulo si facessero movimenti nuovi in campo e magari con posizioni “momentanee diverse durante la partita” da parte di alcuni giocatori?Perchè SuperMac si deve sempre allargare e allontanarsi da Ciccio?Non possono giocare piu’ vicini o che comunque il centravanti faccia il centravanti?Se vedi che Valdifiori ha l’uomo addosso come se fosse un attaccante,perchè non lo sposti a fare l’interno di sinistra(ruolo ricoperto con Aglietti e Baldini)e non accentri MORO(CHE NEGLI ANNI SCORSI HA GIOCATO SPESSO CENTRALE CON LICENZA DI CREARE GIOCO….E LO HA FATTO ANCHE BENE)…..Alterna magari Verdi con Croce passandoli da mezzapunta a interno e viceversa…..INSOMMA NON CAMBIAMO MODULO MA IN CERTI MOMENTI della partita CERCHIAMO DI FAR PERDERE PUNTI DI RIFERIMENTO ALLE ALTRE SQUADRE SOPRATTUTTO QUANDO VENGONO AL CASTELLANI……Non bastano ben 6 partite consecutive dove abbiamo raccolto solo 4 punti,per farci capire che puo’ essere riduttivo,pensare sempre e solo ad una condizione non ottimale,all’imprecisione degli attaccanti,ad arbitraggi scadenti o ad errori del portiere o di una difesa,che prendera’ si anche spesso goal di testa,ma che nonostante i 21 anni di media è tra le piu’ forti,se non la piu’ forte del campionato….FACCIAMO UN GOAL IN PIU’ DELL’AVVERSARIO….poi se lo prendi di testa o di piede cambia ben poco……Come sempre ti chiedo un parere Alessandro…..

    • …scusa l’intromissione per non cambiare modulo (e non vedere più Maccarone allargarsi o venire fino a metà campo a prendere palloni giocabili) c’è bisogno di un trequartista che lavori da trequartista che dia i palloni al momento oppurtuno in profondità per le due punte e sia lui a spostarsi per ricevere e ridare.
      Ma Verdi ancora non ce la fa come sottolineato anche dal Tirreno di lunedì.
      Si potrebbe provare Croce e ok al cambio posizione Croce Verdi e Valdifiori Moro.
      Ma è una cosa impensabile per Sarri….guai a chiederglielo…

      • Daniele, non posso che essere d’accordo con te, visto che è da tempo che segnalo l’allargamento di Maccarone e il problema degli attaccanti vicini e nel cuore della zona calda. Come dice Dash, proverei anch’io Croce dietro le punte, a condizione che Sarri gli tolga il difetto, quando prende palla, di correre verso la bandierina dell’angolo invece di puntare la porta…

      • Ma non vedi Dash che sia in fase di costruzione gioco,sia che nelle ripartenze(in tutte e due i casi con palla tra i piedi di Verdi,difficilmente SuperMac e Ciccio stanno vicini e piu’ centrali,ma tendono tutte e due ad allargarsi…..sicuramente per Verdi è piu’ difficile smarcare un attaccante che si defila all’esterno,soprattutto quando ha il difensore addosso….Ciccio e SuperMac debbono giocare piu’ vicini e vedrai che anche su qualche cross la testa di Maccarone,qualche volta la butta dentro,cosa che anche negli anni scorsi o quest’anno ha gia fatto,pur non giocando da centravanti!

    • Gli accorgimenti vanno più che bene, sono gli stravolgimenti che non mi piacciono… Di soluzioni ce ne sono ovunque escludendo le punte, ma secondo me si continua a parlare troppo di queste cose quando basterebbe riacquistare serenità ed attendere tempi migliori in fatto di condizione. E’ impensabile continuare a sbagliare continuamente gol davanti al portiere…

  9. Mi permetto un appunto su quanto viene scritto e descritto in questi gg e assolutamente non voglio mettere in discussione le capacità di Rugani…..le prestazioni dall ‘ inizio della stagione lo dimostrano.
    Però sul gol preso venerdi scorso credo che qualche responsabilità l’ abbia. Se fosse successo ad altri sarebbero stati messi alla gogna

    • La responsabilità è intera dell’allenatore che con le marcature a zona ci ha già fatto prendere cinque goal (Latina, Carpi, Siena, Avellino) e, se vogliamo, del portiere che non esce o esce male

    • Può anche essere che abbia responsabilità sul gol così come ce l’hanno altri, ma onestamente non esiste un problema Rugani. E’ pur sempre un ’94 ed era da mettere in preventivo qualche incertezza/indecisione, ma il suo saldo è decisamente in attivo.

  10. Alessandro siamo sicuri di voler insistere anche con Bassi? Non trovi sempre un po banalità i gol che prendiamo, forse anche a colpa del fatto che non da grande sicurezza al reparto difensivo

  11. Alessandro, ora basta!!!!! Laurini è uscito dal campo con un vistoso taglio sulla gamba (visto la foto su Facebook) e leggo da Cocchi che è due giorni che non si allena, quindi 4 visti i due di riposo. Volgiamo dire che la sua espulsione è figlia del disegno che non ci vuole in serie A, dettato poi dalle tre giornate a Croce, se era del Palermo gliene davano due.
    Bisogna che anche voi iniziate a dirle certe cose ed a far oressione su questo sistema marcio

    • Non capisco di quale disegno tu stia parlando… L’espulsione di Laurini è giusta e le tre giornate a Croce (come da regolamento) sono sacrosante. Mi dispiace ma io non inizio a dire nulla, ce ne sono fin troppi che sbraitano e piangono…

  12. Alessandro, ho sentito poco fa le interviste post-partita di Empoli-Avellino e così accadde a Siena e così accadde con il Palermo e così un po sempre. Il 70% dell’intervista si parla di torti arbitrali, di arbitraggio scandaloso, la volta prima di nazionali, poi dell’espulsione di Eramo, poi della correttezza dell’Empoli.
    Inizialmente i giocatori mi sembravano più maturi sotto questo punto di vista perché non rispondevano alle (a mio avviso un po inopportune) domande su questo tema, ma nelle ultime mi sembra si siano un po sbilanciati..
    .
    Detto che a Siena secondo me, l’arbitro, dobbiamo ringraziarlo visto che è stato fiscale con Eramo ma poi ci ha dato un rigore inesistente, successivamente ad esempio contro l’Avellino, non ho visto sbavature eccessive da parte del direttore di gara, ma solo due espulsioni SACROSANTE e dire che Laurinì doveva forse essere espulso anche prima.
    .
    Insomma, non voglio offendere nessuno, ma qui non se ne pole più di questo continuo lamentarsi con gli arbitri, della lega, della sfortuna… cioè tutto questo fiato sprecato per gli arbitri, con contorno di elogi per il nostro gioco (che ultimamento non c’è) o supposizioni su cosa sarebbe accaduto se….. e pochissime parole sugli errori cronici che ci portiamo avanti da un pò di tempo: palle inattive a sfavore, portiere che non esce mai, centrocampisti inconcludenti sotto porta, occasioni gol sbagliate a ripetizione, stanchezza di alcuni elementi, poco turnover.. ecc.ecc.
    .
    Io credo che questo atteggiamento anche dei media sia molto deleterio per la squadra e per i tifosi. Vorrei sapere cosa ne pensi perchè a mio avviso qui non si devono cercare alibi perchè le responsabilità sono solo ed esclusivamente nostre e credo che, dato che, al contrario di quello che molti dicono, abbiamo una squadra piuttosto vecchia come età media dei titolari, siano tutti in grado di prendersi le loro responsabilità, da professionisti esperti quali sono.
    .
    Grazie

    • Igli, scusa se mi intrometto, ma è per dire che sono totalmente d’accordo con te. Soprattutto l’allenatore di fronte alla stampa non dovrebbe attaccare gli arbitri, perchè tutto ciò ci si ritorce contro. Semmai, deve essere la società, in silenzio e nelle sedi opportune, a chiedere rispetto. Da questo punto di vista mi pare che dopo Palermo la musica sia un pò cambiata. Vedi rigore a Siena e con il Carpi. Se poi si fanno dei falli ingenui e scomposti come Laurini e Croce non possiamo incolpare l’arbitro

    • Ighli, accidenti, hai scritto esattamente quello che penso anche io!!!
      😉
      E se non ricordo male, anche Marinai dovrebbe essere d’accordo: mi ricordo le sue parole all’ultima puntata di penalty quando disse che non era suo costume “vedere i replay” perché “quella è un’altra partita”…
      Ecco, facciamo così: cancelliamo le immagini televisive del nostro campionato; abbiamo 46 punti conquistati sul campo; ricominciamo a giocare come sappiamo e lasciamo perdere arbitri, complotti e togliamo ALIBI a questi giocatori, che sono bravi e possono ritrovare la SERENITA’ perduta!

      • C’è chi combatte per avere la moviola in campo, io toglierei anche quelle che ci sono fuori… Oggi siamo arrivati a questo paradosso: accade un episodio che dagli spalti viene recepito con serenità, poi la gente tira fuori il cellulare, chiama casa e gli viene detto che magari il gol non convalidato era buono per due centimetri ed allora scatta l’ira… E’ calcio questo? E’ vivere la passione in questo modo? Io credo di no…

    • I miei dopo partita sono di ben altro tenore e quando nasce la polemica inerente il discorso arbitrale non sono certo io a farla… E’ secondo me un aspetto che è decisamente peggiorato negli ultimi anni, ci sono persone che ormai sono arrivate ai livelli (se non addirittura peggio) dei vicini cugini, colpite da piagnistei continui e sindrome di accerchiamento. Sento parlare di disegni, manovre di palazzo, malafede, procure… E’ un modo di analizzare, commentare e vivere il calcio che non mi appartiene. E sono felice di essere così. Poi sull’argomento c’è un’ipocrisia e un’incoerenza ai massimi livelli, ho visto gente godere per le quattro giornate di squalifica a Borja Valero ed incazzarsi per le tre a Croce… Senza considerare che gli episodi che riguardano l’Empoli sono stati per larga parte valutati in maniera corretta. Ma di cosa parliamo? Via su…

  13. Alessando una domanda, rispondi sincero per come la pensi tu. Se l’Empoli dovesse arrivare nono e no fare nemmeno i playoff, secondo te, a livello mediatico ma anche umano, andrebbe vista comunque come una bella stagione in cui si è salvato la categoria o sarebbe come prenderla in quel posto?? Io vorrei vedere da parte della squadra più bava alla bocca per questa promozione, non la vedo. Siamo ancora secondi perché dietro sembra che facciano apposta

    • Rimanere fuori dai play off dopo aver passato 28 giornate nelle prime due posizioni sarebbe una mazzata tremenda. No, non la considererei una bella cosa e men che meno un bel risultato. Speriamo non si avveri questa eventualità estrema.

  14. Alessandro non trovi che con l’Avellino sia mancato il solito possesso palla che ha sempre contraddistinto il nostro modo di sviluppare la manovra? E se si, perché?

    • E’ mancata soprattutto la serenità e questa ha inciso secondo me nel consueto fraseggio. C’è da dire che l’Avellino ha saputo interpretare bene la gara ed ogni tanto è giusto anche fare i complimenti agli avversari.

  15. Alessandro si piange sempre che all’Empoli manchino centimetri dietro, che manchi un po’ di fisicità in mezzo al campo, e che non ci siano giocatori un po furbetti….ma perché chi fa il mercato queste cose non le vede? Forse perché più facile farsi fare i prestiti infiniti dalla Sampdoria

    • L’Empoli è costruito in altra maniera, evidentemente sono state preferite altre caratteristiche. Magari se fai una squadra troppo fisica perdi in agilità, nel breve… Ho sempre detto, e non cambio idea, che per quelle che sono le possibilità della società questa squadra è difficilmente migliorabile.

  16. Per una volta non ti faccio la domanda sugli avversari e in particolare sullo spauracchio Babakar. Ti chiedo soltanto se la pressione si può sentire anche a Empoli. E se anche noi tifosi stiamo trasmettendo alla squadra (involontariamente, è chiaro) troppa voglia di serie A.
    Grazie.

    • Non credo che la pressione arrivi dalla piazza o dai media locali… Se pressione c’è è da ritrovare altrove, forse da fonti esterne, lontane… Non so se può avere un peso di responsabilità maggiore il fatto di essere considerato da molti la squadra migliore. Almeno fino a qualche settimana fa… Poi credo pure che non vincere in casa da quattro mesi generi una pressione interiore.

  17. Salve Alessandro, come vedi la partita di sabato, ci sono i presupposti x una bella vittoria che metta a tacere un po tutti?
    Grazie è buon lavoro

    • Beh… E’ assodato che le sconfitte facciano parlare… Basta guardare questa rubrica, dopo la vittoria e i 24 tiri in porta di Padova ci fu qualche commento e niente più, oggi non riparo a rispondere… 😀 Spero quindi anche per me che gli azzurri possano portare a casa tre punti. La gara non sarà semplice perchè loro hanno inanellato buoni risultati dopo un periodo difficile. Vorranno riscattarsi anche della partita di andata e dimostrare che possono valere posizioni alte di classifica. Spero di vedere una reazione forte e importante da parte dell’Empoli, in caso contrario mi preoccuperei davvero.

    • Nella mia idea di formazione non c’è spazio per Ronaldo che al momento vedo solo come alternativa a Valdifiori.

  18. Alessandro vorrei con il tuo permesso, tornare sulle vs pagelle di venerdì sera. A parte Tavano e Maccarone, entrambi premiati immeritatamente con il 6, io ero e resto in linea con i voti della vostra redazione. Ho letto però che molti avrebbero voluto un innaffiata di 5 e 4. Che vacca te son state fatte a centrocampo e dietro???

    • Rispetto alle pagelle di Pianeta Empoli, per le sensazioni negative che mi aveva lasciato addosso la gara, devo confessare che sarei stato molto più severo. Le pagelle sono soggettive, ognuno di noi ha la presunzione di redigere quelle più giuste a fine partita e nessuno avrà mai piena condivisione. Da un certo punto di vista mi ritengo fortunato a non doverle fare 🙂

  19. Purtroppo la partita di venerdi è solo l’epilogo di un brutto periodo che la nostra squadra sta’ attraversando. Sono daccordo con Sarri solo sul fatto che i problemi sono evidenti…..pero’ aggiugerei di non facile soluzione se non si fanno velocemente i dovuti cambiamenti.
    Continuiamo a segnare solo con i 2 attaccanti, e questo non è un bene, perchè quando i 2 sono “ombra” come lo sono ora, non solo non segniamo, ma creiamo anche poco. Ma come si fa a fare un gol, quando hai possesso palla,attacchi e in area avveraria hai solo Tavano attorniato da 5-6 difensori…..o ne svengono improvvisamente 3 o 4 o altrimenti noi un gol da un traversone dalle fasce non lo facciamo mai, senza contare che non hai un buon colpitore di testa x poter fare un cross alto……quindi, detto questo, noi possiamo far gol soltanto se entriamo in area con triangolazioni strette al limite dell’area cosa, che le difese avversarie hanno capito, intasandoci gli spazzi. Penso proprio che un attaccante abile nel gioco aereo ci avrebbe fatto comodo, tanto + che Levan si è infortunato e comunque anche lui al di la’ dell’altezza non è che di testa sia fortissimo. Vedere un attaccante che svetta di testa e mette la palla dentro dopo un bel cross penso sia l’essenza del calcio, purtroppo ad Empoli questo tipo di calcio non lo sappiamo fare, ed io che sono un tifoso azzurro da anni, me ne sono sempre dispiaciutio.
    E x la legge del contrappasso invece, continuiamo a prenderli i gol di testa, e ci lamentiamo pure perche’ gli altri ci sovrastano fisicamente, proviamo anche noi qualche hanno ad inserire 2-3 elementi forti fisicamente e vediamo se le cose peggiorano o no.
    Per finire o cambiamo modulo o troviamo un alternativa alla staffetta del trequartista, io qualche soluzione l’avrei…….o lo spostamento di Croce con l’inserimente nel trio di centrocampo di uno tra Castiglia o Mario Rui che io personalmente, vedo + come laterale di centrocampo che di difesa,o perche’ no anche lui come 3quartista, o udite-udite quando rientrera’ Levan lo spostamento di Big-Mac dietro il georgiano e Tavano.
    Qiundi, le soluzioni ci sono basta provarle e non c’è regola migliore quando una squadra non va’, di resettare il tutto e trovare le soluzioni migliori im quel momento. E stato fatto così anche quando non vincevamo da 9 partite l’anno scorso, iniziando così la nostra grande cavalcata, o sbaglio…….?!.

    • Ogni opinione è legittima, anche la tua lo è. Hai una visione che può essere o meno condivisibile ma l’ipotesi Maccarone trequartista te la boccio… Lo ha fatto nel 4-4-1-1 all’alba dell’esperienza di Sarri con risultati da dimenticare e, ricordo, con un entusiasmo sotto i piedi da parte del giocatore. Io stesso preferisco tenerlo vicino all’area di rigore. Sul gioco aereo che dire? La società ha fatto una scelta, anzi ha avuto la fortuna di poter disporre di una coppia di attaccanti come Tavano e Maccarone che rappresentano due eccellenze per la categoria e quando hai due giocatori del genere fai fatica a pensare ad un attaccante con altre caratteristiche… Certo, puoi averlo in rosa per poterne disporre alla bisogna ed è stato deciso di puntare su Levan… A posteriori siamo tutti in grado di poter fare scelte diverse, soprattutto quando possiamo farlo senza pensare al portafoglio. Non sono molto d’accordo, in assoluto, sul discorso di resettare tutto. Penso sia meglio cercare di migliorare ciò che si fa anzichè andare alla ricerca di un qualcosa di indefinito.

  20. Io penso che l’espulsioni con l’avellino possano anche essere sacrosante, ma quante espulsioni a favore sacrosante non abbiamo avute? Non credo e per quello che si è visto finora l’empoli sia una squadra da meritare 9 rossi…la prima x espulsioni in questa serie b insieme a palermo e varese, squadre molto più fallose ….quante espulsioni a favore forse 2? Mi sembra che il conto non torni….mi sbaglio’…..squadre come il Cesena hanno spesso giocato in superiorità’ e alla lunga
    conta…perché a pescara abbiamo giocato in 10, perché ad avellino pure? Mi sembra che con l’empoli si sia spesso più rigidi del regolamento..

  21. Quanto detto non è per nascondere le pecche della squadra è solo x dire che sono anni che non mi ricordo di arbitraggi del genere irritanti, al di là della partita di venerdì’, nella gestione dei gialli…questo da inizio anno, ma si sa quando si vince….

    • E’ un discorso che non mi appassiona, mi dispiace, per i motivi che ho già detto anche questa settimana in questa rubrica. Cioè… Poi leggo che l’Empoli ha subìto nove espulsioni perchè non lo vogliono in A, vedo che anche il Palermo ha subìto le stesse espulsioni… Quindi nemmeno loro vogliono in A? Sì, certo, lo so che fanno molti più falli dell’Empoli ma se fosse come dite voi (mi permetto di identificarti in quelli che si lamentano con gli arbitri, prendendo spunto da questo post) saprebbero come non estrarre il rosso…

  22. buonasera Alessandro, a mio avviso il nervosismo
    che c’e’ nella squadra e’ figlio di tanti piccoli
    episodi che gli atleti vedono sentono e vivono
    sul campo…due bravi ragazzi come laurini
    e croce probabilmente erano pieni di tutti
    questi episodi e sono scoppiati..nulla da dire
    sulle espulsioni che sono giustissime ma
    tante volte puo’ innervosire anche vedere
    due pesi e due misure nel valutare un fallo,
    non ammonire un giocatore (vd.lafferty) ecc….
    l’episodio eclatante e solare viene fischiato
    mentre altri piccoli episodi sono sempre a
    nostro svantaggio (quanti falli deve subire croce
    prima di vedere ammonito il proprio marcatore?)..
    come sostengo io siccome si sono accorti
    che l’empoli non lo si batte sul campo allora
    si usano mezzi e mezzucci per innervosire
    la squadra facendola cadere nel tranello (come
    visto con l’avellino), in questo modo si perde
    brillantezza,lucidita’ e bel gioco e si vedono
    giocatori sicuramente indeboliti!!

    • E’ una lettura della situazione che faccio fatica a condividere, anzi, a comprendere. Anche se fosse questo il motivo hanno ugualmente sbagliato ed è giusto che paghino. A volte parlate come se tutti gli arbitraggi avessero danneggiato l’Empoli, a me sinceramente non pare… Addossare agli arbitri la mancanza di lucidità e brillantezza della squadra, perdonami, lo trovo abbastanza ridicolo.

  23. buonasera, come vedi questa formazione
    per modena:
    BASSI
    TONELLI RUGANI PRATALI HISAJ
    MORO VALDIFIORI MARIO RUI
    VERDI
    TAVANO MACCARONE

  24. Buongiorno Alessandro, su molte cose la vedo come te, moviola in campo, complotti di palazzo, arbitri e piagnistei vari sono solo scuse per giustificare le sconfitte, ma per quanto riguarda formazioni, turn over, moduli di gioco etc.. sinceramente mi sembri ancora più integralista di sarri, io invece penso che il detto ” errare è umano, perseverare è diabolico” sia molto giusto.

    • Sono modi di vedere le cose… Sono sempre stato contro il turn over e l’ho sempre detto. Può darsi che sia integralista come dici tu, ma io la penso così… Per me deve sempre giocare la miglior formazione possibile, non credo alla stanchezza e a nessun’altra amenità del genere. Anche nella trasferta di Zurigo ci raccontarono che l’Empoli doveva salvaguardare il campionato e non poteva permettersi di far stancare i titolari… Infatti perse 3-0 a Siena… Errare è umano, certo, ma quale sarebbe l’errore? Se è il non fare turn over allora è un errore per te, non per me.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here