Eccoci qua per la rubrica settimanale di approfondimento, “Il Punto”. In compagnia del collega Alessandro Marinai, proveremo come ogni settimana ad analizzare il momento della squadra azzurra a cavallo tra l’ultimo match giocato e quello futuro.

 

marinaiAlessandro, come con il Cesena. C’era da vincere e vittoria è stata ….

“Più che vittoria direi che non c’è stata partita. Questa squadra stupisce sempre di più soprattutto nella continuità delle prestazioni, è uno spettacolo puro veder giocare gli azzurri e se ne stanno accorgendo in molti. La gente è condizionata dal fatto che questa squadra si chiama Empoli perchè se questo gioco lo esprimesse una con le strisce ne magnificherebbero ogni azione, ogni giocata. Senza tanti giri di parole possiamo tranquillamente affermare che l’Empoli è una grande squadra, formata da grandi uomini e guidata da grandi tecnici”.

 

Una gara che alla vigilia portava con sè un po’ di insidie, spazzate via però dal primo pallone giocato con in campo due squadre non certamente dello stesso livello…

“Come dicevo prima, non c’è stata partita ma non perchè il Chievo non era in giornata, ma per la bravura e la forza dell’Empoli che si è impossessato del pallino del gioco fin da subito e non lo ha mai lasciato. E dire che i veneti venivano da due vittorie consecutive e nelle ultime sei gare giocate in trasferta avevano sempre segnato e fatto punti tranne che allo Juventus Stadium. E’ stata un’autentica prova di forza, di grande personalità e maturità e la differenza tra le due squadre è stata netta”.

 

La pecca della gara, lo abbiamo già detto, non aver visto in gol anche Tavano. Per il resto poco da dire se non “chapeau”…

“Sarebbe stata la classica ciliegina sulla torta, ma Ciccio sta bene e lo ha dimostrato anche se non tutti se ne sono accorti. E’ anche poco fortunato, ma ha la possibilità di sbloccarsi presto. Nel primo tempo quando è passato in mezzo a due avversari al limite dell’area si sarebbe trovato davanti al portiere se non lo avessero steso, ma Tagliavento non gli ha concesso nemmeno il fallo. Nel secondo tempo, poi, ha trovato un difensore sulla traiettoria su un tiro a botta sicura. A me è piaciuto, così come tutta la squadra”.

 

Un Empoli che sta bene da tutti i punti di vista e che, guardando anche alle altre in lotta per la salvezza, sembra davvero avere una marcia in più in quel gruppo…

L’Empoli ha sempre dimostrato di avere una marcia in più rispetto alle altre in lotta per non retrocedere. Quello che mancava era qualche risultato, qualche vittoria che potesse dare un senso diverso alla classifica che oggi regala ampi sorrisi. Ha trovato i gol di un attaccante che troppo in fretta era stato scaricato da parte della critica e questo rafforza il concetto che la tanta agognata punta non serviva. Non manca e non è mai mancato nulla in questa rosa che oggi vale molto di più rispetto allo scorso luglio“.

 

Adesso si va a Palermo contro una squadra totalmente diversa da quella affrontata all’andata…

“Mai mi sarei aspettato una ripresa del genere da parte del Palermo dopo averlo visto al “Castellani” nella gara che sembrava dovesse essere l’ultima di Iachini. Stavolta Zamparini ha avuto l’intuito giusto di aspettare ed i risultati gli hanno dato ragione. Evidentemente ha pagato più del dovuto lo scotto della massima categoria, ma oggi è una piacevole realtà”.

 

Gara non facile. Cosa temere maggiormente dei rosanero?

“Sicuramente è il reparto avanzato che sta regalando le maggiori soddisfazioni ai rosanero e in primo luogo, ma scopro l’acqua calda, Dybala che nella gara di andata non mi fece onestamente una bella impressione. Giocare al “Barbera” non è mai facile, ma sono sicuro che l’Empoli proverà a vincere anche lì. Mi aspetto una bella gara”.

 

Vorresti qualche variazione in quello che dovrebbe essere l’undici titolare?

“La squadra che ha affrontato il Chievo è andata molto bene ed ha dato ampie garanzie anche dal punto di vista fisico, non vedo motivi per apportare variazioni. L’unico un po’ al di sotto è stato Saponara ma solo se rapportiamo la prestazione a quelli che sappiamo essere i suoi mezzi e comunque lo sapevamo che sarebbe stato deficitario dal punto di vista della condizione che può trovare soltanto giocando”.

 

Senti, per divagare, cosa pensi di tutto quello che sta succedendo a Parma…

“Penso che sia una vergogna essere arrivati a questo punto, la Co.Vi.Soc. dov’era? Dormiva? E la Lega? Non è certo un bel biglietto da visita da esportare per il calcio italiano. Bisogna impegnarsi parecchio in Serie A per arrivare a tanto, ma questo accade quando si fanno passi più lunghi di quelli che andrebbero fatti. Credo comunque che faranno il possibile per far terminare il campionato al Parma, ci sono contratti da rispettare con le pay tv e non penso che i signori del calcio abbiano voglia di vederli messi in discussione. Il Sig.Lotito si preoccupi dei bilanci delle grandi o presunte tali anzichè rompere le scatole alle piccole con i conti in ordine”.

 

Chiudiamo come sempre con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno…

“Non è stato un turno che ci ha regalato particolari scossoni o sorprese. Ad eccezione dell’Empoli vedo tanta mediocrità in questo campionato e poi è stato troppo spezzettato con addirittura due gare non giocate, giornata anomala. Non riesco a trovare promossi e bocciati, per una volta tutti rimandati!”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedentePietro Accardi: "Per me non una partita come le altre"
Articolo successivoDal campo | Doppia seduta per gli azzurri
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Buongiorno Alessandro, credo che questa settimana il morale di tutti sia molto alto.
    Cocchi giustamente stimolava Sarri chiedendosi se la squadra c’entrasse qualcosa con la lotta salvezza.. prima forse i punti lo dicevano, ora che sono comunque 7, il margine è ampiamente tranquillo, e la gara a Cagliari credo sarà importante e definitiva (ovviamente in positivo). Tu che ne pensi?
    Una chiosa finale, hai detto che questa volta non ci sono promossi nè bocciati.. Empoli superpromosso con lode, simmetricamente il Chievo bocciato insieme con la Roma, no?

    • Il morale è alto ma non perdiamo di vista quello che è l’obbiettivo principale, la salvezza. Basta perdere una partita per rimettere in discussione tutto e vedere la situazione da una prospettiva diversa. La squadra però ha tutte le carte in regola per salvarsi. L’Empoli è sottinteso che sia promosso, ma non boccerei il Chievo… La Roma ormai non sorprende più, in negativo…

  2. Alessandro, fermo restando che stiamo godendo tutti come dei ricci, secondo te quanto il campionato che sta facendo l’Empoli è totalmente merito nostro e quanto della pochezza delle squadre di questa serie A?

    • Complessivamente è un campionato mediocre, ma l’Empoli ha grandi meriti per quanto è riuscito a fare. Oggi è semplice parlare perchè i numeri e il gioco sono dalla nostra parte, ma non dimentichiamo che prima del campionato questa squadra la davano tutti come sicura retrocessa e il livello tecnico non era considerato all’altezza della categoria. Il lavoro, la capacità e la competenza di chi lavora per questo gruppo hanno prodotto ciò che è sotto gli occhi di tutti.

  3. Ciao Alessandro, nel fare gli ormai scontati complimenti per quanto siete bravi e per il servizio che date a noi “malati di empoli”, ti chiedo se sai nulla della notizia apparsa oggi su altro sito che parla dell’interesse del Milan per Mirko in cambio del cartellino di verdi e Saponara. Che ne pensi? Ciao e buon divertimento per domenica prossima.

    • Scusa se ti rispondo, ti dico come la penso:
      Col Milan ci sarà la pendenza di Saponara(4 milioni, in caso di salvezza), mentre Verdi lo dovrà riscattare una squadra fra Torino e Milan quindi non è certo che il Milan abbia la proprietà del cartellino di Verdi.
      Quindi lo scenario ipotizzato da TMW sarebbe possibile, possibilissimo poichè il cartellino di Valdifiori ha un prezzo intorno ai 6-7 milioni, da cui andranno sottratti i 4 del cartellino di Saponara e poi o una parte cash intorno a 2-3 milioni o il cartellino di Verdi.
      Penso che il cartellino di Verdi sia valutabile attorno ai 3 milioni, ma la valutazione dipenderà soprattutto da come Milan e Torino risolveranno la comproprietà.
      Resta il fatto che secondo me vendere Valdifiori a 6-7 milioni anche non cash sarebbe un buon affare visto i soldi che girano attualmente e l’età del ragazzo.
      P.S. : Tutti i prezzi potrebbero essere “gonfiati” in caso di scambio senza soldi per una ragione di plusvalenza a bilancio.

    • Mi pare del tutto normale che Valdifiori finisca nel mirino di società importanti. Mirko sta facendo un campionato straordinario e si sta rivelando un’eccellenza nel suo ruolo. Non è una novità assoluta che piaccia al Milan, ma da qui a dire già oggi quali saranno addirittura i termini e le contropartite della cessione mi sembra eccessivo. Ne parleremo più avanti.

  4. Non credi Alessandro,che quando una partita sia ormai acquisita (3-0 con il Chievo)magari invece di buttare dentro Signorelli,forse sarebbe stato meglio rifare assaggiare il campo ad un bravissimo giocatore come Laurini?

      • Non parlavo di contentino Alessandro,ma di fargli riassaggiare il campo dopo tanto tempo che è stato fuori per il noto infortunio….Nessuno nega la bravura di questo giocatore fermato solo da un problema fisico e dal grandissimo campionato che sta facendo Hisaj sulla corsia di destra……

  5. Mai come oggi concordo con le tue parole. Il campionato pero’ non e’ finito e la salvezza non e’ ancora matematica … ergo bisogna stare ancora sul pezzo …. tutti!!!

  6. Salve Alessandro, ho sentito nel corso di penalty sprint, ma anche vedendo le pagelle, che non avete apprezzato la prova di Saponara. Con grande umilitá posso chiederti cosa non vi è piaciuto?
    Grazie e buon lavoro

    • Beh, vedo che parli al plurale ma io rispondo per me stesso… Anzi, se hai letto il pezzo credo di averlo già spiegato… Poi è normale che ognuno vede la sua partita e ad ognuno lascia sensazioni diverse.

  7. Ciao Alé. Dare spettacolo contro una squadra che , per natura e tradizione, gioca e fa giocare male , certifica ancora una volta che la maturità di questo gruppo, non è solo di natura tecnica. Possiamo dire che lo meritiamo tutti indistintamente ?

  8. Ciao Alessandro , siamo arrivati alla fase chiave del campionato , dovevamo fare risultato con chievo e cesena e ci siamo riusciti ora mancano 7-8 punti per la salvezza secondo te possiamo in qualche gara essere un po’ accorti e accontentarci del pareggio oppure secondo te dobbiamo fare sempre l’ Empoli ( gioco spregiudicato e cercare di vincere sempre ) ????? grazieeeeeeeeeeeee

    • L’Empoli che gioca per il pareggio? Se lo vedessi stenterei a crederci 🙂 Non è nelle corde di questa squadra e quando si fanno cose che non rispecchiano il proprio modo di essere queste cose riescono male. Poi sarà l’evoluzione del campionato a dare risposte più precise.

  9. Alessandro ciao, senti qual’è la squadra che secondo te sará la terza a scendere in B con Parma e Cesena? Mi dici secondo te se Laurini lo rivedremo di qui alla fine?

    • Non lo so chi retrocederà e non mi sembra carino indicare oggi una squadra. Se due posti sono già occupati o quasi per il terzo sarà lotta dura tra più compagini. Onestamente vedo difficile una scalata di Laurini, ma sicuramente lo rivedremo in campo prima della fine.

  10. Volevo chiederti questo, in ottica di una prossima stagione ancora in serie A. Maccarone e Tavano, immensi, ma con un anno in più, Pucciarelli e Levan saranno abili?

  11. Ciao Alessandro.
    Son convinto che Maccarone farà ancora bene con il Palermo e anche Tavano.
    Che pensi..saranno riconfermati?
    anche se io mi giocherei la carta Verdi insieme a Riccardo e Massimo…
    Le voci son portate via dal vento…ma ti risulta saltato il rinnovo del contratto di Pucciarelli?
    Ho sentito voci che sarebbe in rotta con la società…a me sembra assurdo e non ci credo.
    Almiron svincolato da Catania…ti chiedo in modo si è allontanato da Empoli?
    Un pensierino … si lo so sto delirando.
    Torno con i piedi per terra a Empoli
    Anzi stiamo ancora sul pezzo perché adesso si va bene tutto questo entusiasmo ma SOLO rimanendo noi stessi si può fare ancora tanto…con poco!
    Grazie e complimenti ancora per il vostro lavoro.

    • Non lo so se saranno confermati, ma io non avrei dubbi nel farlo. Non so nulla del rinnovo di Pucciarelli, tanto meno sono a conoscenza del rapporto difficile con la società, lo apprendo ora non senza stupore. In che modo si è allontanato Almiron da Empoli? In silenzio, lo stesso che ha usato nel tempo che è stato qua visto che io non ci ho mai parlato. Questo gruppo non perderà mai di vista la propria dimensione. Grazie per i complimenti.

    • Difficile rispondere a questa domanda. Di sicuro c’è che Valdifiori è nei primi tre posti nel suo ruolo del campionato e per questo rappresenta un’eccellenza. E’ complicato però dire se possa valere Verdi e Saponara… Probabilmente oggi sì, potrebbe anche essere una valutazione attendibile ma fra qualche settimana non lo potrebbe più essere soprattutto se Saponara dovesse tornare ai livelli che conosciamo. Direi che la notizia rimbalzata oggi in questi termini mi pare frutto della fantasia.

  12. Marinai buonasera e complimenti per l’egregio lavoro. Volevo chiedere questo, anche se mi rendo conto essere prematuro, ma quanti acquisti serviranno nel prossimo mercato visto che tra cessioni quasi certe, prestiti ed etá è impensabile poter riavere questi undici. Grazie

    • Riavere questi undici, questi giocatori è impossibile com’è impossibile dire oggi quanti giocatori serviranno. Pensiamo prima a mettere in cassaforte la salvezza e poi parleremo di altro. Grazie per i complimenti.

  13. Ciao Alessandro, viste le caratteristiche del Palermo, non andresti a giocare con Levan accanto a Maccarone e Verdi trequartista?

  14. Non credi Alessandro che domenica il chievo si sia sciolto troppo in fretta dopo il gol? O forse non ci rendiamo conto di che grande lavoro facciano questi ragazzi?. Sono pienamente d’accordo con te sulla forma di ciccio come dissi un mese fa mi aspetto minimo altri 5 gol.

    • Non credo si sia sciolto, ma penso sia stato incapace di reagire perchè di fronte aveva un avversario che non glielo ha permesso. Secondo me sono molto di più i meriti dell’Empoli che non i demeriti del Chievo. Ciccio sta bene, ma non facciamo previsioni sui gol che porta male… 🙂

    • Tu puoi avere l’opinione che ti pare su Tavano, ma secondo me se parli di prestazione negativa sei in malafede e prevenuto. Ciccio ha fatto una buonissima gara ed ha dimostrato di stare bene dal punto di vista fisico. Se lo farei giocare domenica? Sicuramente.

  15. Ciao
    Più che una domanda un affermazione.
    Ciccio Tavano arriverà in doppia cifra.
    Sto guardando un film alla radio?
    Io ci credo…
    Ci stupirà ancora…
    (Non ha ancora fatto una tripletta in maglia azzurra)

    • Con tutto il bene che voglio a Ciccio, onestamente la vedo dura arrivare in doppia cifra anche se ci spero chiaramente.

    • Secondo me sarà 35/36 ma non esiste un sistema infallibile per calcolarla. Credo che i 40 punti a cui tutti fanno riferimento sia un range convenzionale per stabilire una soglia. Mi sembra di capire che più la forbice si amplia e più la quota si abbassa.

  16. Ciao Alessandro, ti faccio due domande.
    Se l’Empoli continua così non faticherà certo a salvarsi sembra una squadra di alto livello, cosa succederà in caso di salvezza anticipata? potrebbero scendere in campo dei ragazzi della primavera tipo Gemignani e il centrocampista di colore che si allena già in prima squadra?
    Questa scuadra ha una forma fisica eccellente! nei secondi tempi spesso sovrasta l’avversario che cala di condizione, qual’è il segreto di questo stato di forma? forse l’alimentazione o una preparazione diversa dalle altre squadre?!
    Certo i giocatori non dovranno pensare a queste cose per non sentirsi arrivati ma noi siamo tifosi!

    • Non lo so cosa potrebbe accadere in caso di salvezza anticipata, ma tendo ad escludere un richiamo massiccio alle seconde o, addirittura, terze linee. Almeno non in maniera scriteriata, ma non credo neppure faccia parte della filosofia del mister. Preparazione, alimentazione, niente viene lasciato al caso e tutti si adoperano per consentire alla squadra di stare sempre al top. Quando dico che questa è una grande squadra, formata da grandi uomini e guidati da grandi tecnici mica lo dico per dire 🙂 Il segreto rimane comunque il lavoro. Quello di tutti.

  17. Alessandro, in quel di Palermo la nostra beneamata “Sarri Band” si proporrà con i tre tenori, Saponara Tavano BigMac oppure con soluzioni diverse? Secondo me nella gara col Chievo con Tavano in campo la squadra è stata più ficcante, profonda, tu pensi che Ciccio lo rivedremo confermato dall’inizio?
    Un caro saluto, sempre e ovunque Forza Empoli!!!

    • Credo di sì, secondo me giocheranno gli stessi e penso che sarebbe la soluzione migliore in questo momento. Tavano deve ritrovare solo il gol anche se lo sento sempre più vicino, ma raramente l’ho visto lavorare così tanto per la squadra. Con lui in campo è inevitabile che la manovra si faccia più ficcante, ma questo anche perchè Ciccio sta bene fisicamente.

  18. Ciao Alessandro, come me anche tu eri assolutamente convinto della bontà del reparto offensivo e i fatti ci hanno dato ragione, anche se Maccarone in queste ultime partite sta avendo una media presenze gol non buona ma spaventosa. Detto questo io penso che le prossime tre partite saranno quasi decisive per la nostra stagione visto che con Palermo e Genoa possiamo fare qualsiasi risultato e poi con il Cagliari potrà essere una vera e propria finale, sei d’accordo? Inoltre considerando quello che è successo settimana scorsa a Roma volevo un tuo parere su quello che è successo in Grecia nel match Olimpiakos-Panatinaikos e la decisione di fermare tutti i campionati. Pensi che sia la decisione giusta per fermare questi delinquenti? Onestamente io che amo questo sport non voglio nemmeno pensare ad un eventualità del genere e non vorrei che altri paesi possano prendere d’esempio questa cosa. Secondo me ci sono decisamente altri modi per prevenire le violenze dentro e fuori gli stadi e mi piacerebbe sapere tu come la pensi su questo delicato argomento.

  19. Son diverse settimane ormai che sentiamo parlare di gara decisiva, era successo con il Cesena ed è successo di nuovo contro il Chievo. Adesso ci aspetta un altro trittico importante tra cui il Cagliari, avversario super-diretto per vendicare anche la cocente sconfitta dell’andata.. Quanto successo a Roma e in Grecia ha poco a che vedere con il calcio se non il fatto che questi delinquenti si spacciano per tifosi. Fermare i campionati, le tessere del tifoso e amenità varie sono del tutto inutili per arginare l’onda violenta. Occore che vanga applicata la certezza della pena e, forse, qualcosa in meglio potrebbe cambiare. E’ inutile imporre la tessera per entrare allo stadio quando poi una pseudo tifoseria devasta e sfascia una piazza della città, facendo quindi scoppiare incidenti lontano dallo stadio…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here