Penultimo appuntamento in compagnia del collega Alessandro Marinai per questo speciale de “Il Punto” in occasione della disputa dei playoff promozione.

 

Alessandro buongiorno. Domenica sera abbiamo vissuto una serata davvero magica, un Empoli straripante che ha letteralmente asfaltato il Novara…

“Non c’è stata storia, nell’arco dei 180 minuti è stata meritata la qualificazione alla finale che l’Empoli ha fatto sua grazie anche ad una condizione atletica invidiabile. Una partita molto diversa rispetto a quella di gennaio quando il Novara vinse 2-0 ed i commenti furono incentrati sulla gabbia che Aglietti riuscì a costruire attorno a Saponara. Evidentemente Sarri stavolta aveva la chiave del lucchetto”.

 

Una serata magica anche perché vissuta in una cornice di pubblico davvero da brividi..

E’ sempre piacevole assistere ad una gara che ha gli spalti gremiti, lo avevamo già assaporato a Verona in maniera più netta visto il numero degli spettatori. Portare così tanta gente a Empoli non è facile e lo vediamo durante l’anno, però queste partite, come quella dell’anno scorso contro il Vicenza, dovrebbero servire da volano per acquistare tifosi. Speriamo sia la volta buona”.

 

Tra l’altro, questo, credo che sia anche il miglior biglietto da visita per la finale, dove troveremo la terza (il Livorno) che ha tutto da perdere e che viene da due pareggini…

Viene da due pareggi e dalla sconfitta di Modena contro il Sassuolo che gli ha negato la promozione diretta, che sicuramente ha pesato a livello psicologico. Il Livorno credo che tema molto questa doppia partita perchè sa che l’Empoli non è il Brescia, con tutto il rispetto per le rondinelle, a dimostrazione di ciò basta leggere alcune dichiarazioni che circolano in queste ore. Si può discutere quanto si vuole sulla formula dei play off ma si torna sempre ai soliti discorsi: riesce a tutti criticare, ma servono proposte e alternative. L’Empoli comunque è pronto ed il risultato di domenica è un messaggio chiaro”.

 

Dovremmo parlare del match di mercoledi, ma non si puo non parlare di quanto successo ieri, ovvero la decisione definitiva di toglierci i due Under21 per il ritorno. Alessandro, cosa possiamo aggiungere a quanto già scritto?

Personalmente credo di avere scritto tutto ciò che penso fin dalla scorsa settimana. E’ un’ingiustizia ed un sopruso che viene perpetrato all’Empoli e che falsa inevitabilmente la finale dei play off. Una cosa che non doveva accadere e quando stamani ho letto, da fonti della Lega di Serie B, che la trattativa con la FIGC è andata avanti fino a tarda notte sono rimasto basito. Ma di quale trattativa parlano? Si riducono al 27 maggio a discutere di questo problema? Ma stiamo scherzando o cosa? Mica stiamo a giocare il torneo dell’oratorio! Poi ho letto in questi giorni che è stato fatto un parallelo con Candreva nel 2009: ma davvero dobbiamo paragonare il peso di Saponara e Regini con quello di Candreva di allora che, per inciso, nella gara di andata entrò in campo al 78′? Siamo seri su… E se qualcuno ribatte a questa affermazione dicendo che le regole valgono per tutti, rispondo che in questo caso sarebbe stato sufficiente applicare il buon senso perchè la prima partita l’Italia la gioca il 5 giugno, tre giorni dopo il play off, e c’erano le condizioni per non penalizzare nessuno”.

 

Abodi (presidente Lega serie B), e questo gli fa onore, sta rispondendo in queste ore a quanti gli stanno chiedendo via mail la “testa” per le parole spese. Lui dice di aver fatto un miracolo ad averli lasciati fino alla finale di andata e che ci proverà fino all’ultimo…

Si torna lì: a fine maggio ti muovi? Ad agosto, in occasione della compilazione dei calendari di B va trovata la soluzione, non ora! E’ stato fatto di tutto per finire il prima possibile il campionato e materialmente non c’era proprio spazio per fare diversamente? Benissimo, ma lo si dica allora, con regole chiare e scritte in maniera tale che nessuno poi possa lamentarsi… Dov’erano le istituzioni in questi giorni? Perchè nessuno ha speso mezza parola sulla questione? Faccio male se penso che non sapevano che pesci prendere e che magari stavano rimpallandosi le responsabilità? Non credo… Magari facevano anche il tifo per un’altra finale… La Lega di Serie B, secondo me, dovrebbe fare solo una cosa: chiedere scusa e Abodi dovrebbe rassegnare le proprie dimissioni per non essere riuscito, in quanto presidente della Lega stessa, a garantire la regolarità del campionato. Se poi in extremis verrà trovata una soluzione diversa e i due giocatori disputeranno anche la gara di ritorno, il mio giudizio non cambierà ugualmente di una virgola”.

 

Parliamo di calcio e di questo Livorno. Squadra che ha fatto bene ma che resta una sorpresa della vigilia…

Nessuno si aspettava un campionato del genere da parte del Livorno, forse nemmeno loro durante il ritiro precampionato avrebbero mai pensato di disputare una stagione così, però Nicola ha saputo costruire un bel gruppo. E’ una squadra solida ed ha avuto il pregio di capitalizzare spesso al meglio il volume di gioco e le occasioni create. Ha avuto un Siligardi in annata di grazia e quando è stato costretto a fermarsi per infortunio ci ha pensato Belingheri. Poi, completare il reparto con Paulinho e Dionisi ha fatto il resto. Come in difesa, per esempio, va sottolineata la bellissima stagione di Emerson. Non so sinceramente in quale condizione sia in questo momento il Livorno perchè in queste partite è importante stare bene”.

 

Si gioca sui 180 minuti, ma quanto sarà importante la gara del “Castellani”?

“Moltissimo. E’ vero che abbiamo detto più volte che l’Empoli si esprime meglio in trasferta, con le squadre che lasciano spazi e via dicendo, ma proprio per questo è importante la gara casalinga perchè è il Livorno ad avere il beneficio dei due risultati su tre. Vincere al “Castellani” vorrebbe dire obbligare la squadra amaranto a fare la partita nel ritorno aumentando le possibilità di prestare il fianco agli attacchi azzurri. Diversamente potrebbe risultare un problema scardinare una difesa chiusa stando attenti a non scoprirsi troppo perchè anche loro nelle ripartenze sanno fare molto male. Senza considerare che l’Ardenza è storicamente un campo ostico per l’Empoli”.

 

Alessio Cocchi

45 Commenti

  1. Ciao Alessandro, ci resta una cosa da fare giochiamo come sappiamo fare (come ben visto domenica sera) abbiamo tutte le qualità e le risorse per metterli sotto e poi alla fine vediamo. Sono sicuro che a Livorno saranno loro a correre come matti. Non dimentichiamoci un Tavano da ex che avrà una motivazione in più.

    • Sì, l’Empoli deve pensare a fare il massimo domani sera e poi staremo a vedere quello che succederà a Livorno. Le polemiche nate da questa situazione potrebbero diventare un’ulteriore motivazione per gli azzurri. Ecco perchè sarà importante vincere al “Castellani”, per farli correre l’Empoli ha bisogno di portare a sè i due risultati su tre.

  2. Caro Alessandro,
    mai come questa volta sono d’accordo con Te su tutto!
    Io sono fra quelli che ha scritto ad Abodi, ma a me ha risposto dicendomi che voleva parlarni x telefono: gli ho lasciato il mio numero, anche se x lavoro lo posso sentire solo in tarda serata, vediamo cosa mi dirà…
    Condivido poi quanto hai detto in merito all’importanza della partita di domani: una nostra vittoria, con qualsiasi punteggio, cambierebbe il vantaggio dei 7 punti in classifica perché, in tal caso, avremmo noi 2 risultati su 3 per la gara del Picchi… ed allora ne vedremmo delle belle!
    Ciao e complimenti x la Tua rubrica

    • Grazie per i complimenti… Anch’io sono curioso di sapere cosa ti dirà Abodi (se ti chiamerà, ovvio…) perchè non ci sono tante cose da spiegare secondo me. Mi lascia anche perplesso il fatto che debba spiegare ad uno ad uno i perchè di questa decisione. Se lo fanno, poi, come lo fanno sulla loro pagina Facebook sono argomentazioni deboli.

        • Certezza raggiunta ampiamente alle 12,30 del 29 maggio 2013: Abodi si conferma parolaio… quello che dice lui vale come una promessa di Pinocchio!

  3. Non c’è che dire, per me il campionato è falsato, posso capire le assenze per squalifica e infortunio, ma per le convocazioni NO. Mi fanno venire in mente che tutto sia stato creato ad arte per non farci giocare le nostre possibilità, se il Livorno è così forte lo dimostri sul campo e con le stesse armi nostre!!! Situazione complessiva indecente, mi vergogno di essere italiano!!!! anche perchè è sempre la stessa cosa in qualsiasi campo!!!!

    • Se sia l’unico non lo so e sinceramente mi interessa poco. L’Empoli gioca in Serie B, la Lega di Serie B rappresenta tutte e 22 le squadre, il presidente di questa Lega è Abodi e questa Lega non ha fatto, secondo me, il possibile per salvaguardare la regolarità del campionato. Poi, come ho detto nell’intervista, analizzato il problema non era possibile fare diversamente (come mi pare stiano spiegando) allora andava detto e pure scritto. Non è ammissibile che un problema di questa portata si debba discutere il 27 e il 28 di maggio.

  4. Ciao Alessandro. Sono inc nero come credo tutti gli empolesi ma voglio provare a parlare di calcio giocato. Come l’approcceresti te questa partita?

    • Secondo me l’Empoli avrà un qualcosa in più domani proprio per un fatto emotivo scatenato da questa assurda situazione che si è creata. Il problema principale in questi casi è lasciarsi trasportare dalla foga, è necessario mantenere la serenità e giocare con intelligenza, senza distrazioni e senza concedere nulla a loro. E’ normale che dipenderà anche dall’atteggiamento del Livorno, ma voglio anche dire che l’approccio dell’Empoli a me non ha mai destato preoccupazione. Dal punto di vista calcistico vivo questa vigilia tranquillamente.

  5. Ciao Alessandro, senti ma l’Empoli può rifiutarsi di giocare? O in alternativa che tipo di protesta potrebbe inscenare?
    Convieni con me sul fatto che stanno facendo un torto in primis ai due ragazzi?

    • E’ impensabile rifiutarsi di giocare, non diciamo sciocchezze e cerchiamo di metabolizzare la rabbia comprensibilmente presente a caldo di una decisione palesemente ingiusta. La “panolada”, per esempio, potrebbe essere una protesta civile. Non credo che la società possa inscenare potreste eclatanti. Certo che convengo con te sul torto che stanno facendo anche a Regini e Saponara, ci mancherebbe.

  6. Ciao Alessandro, che dire, siamo di fronte ad una cosa che non sta ne in cielo e ne in terra. Ma secondo te l’Empoli può fare qualcosa?
    Come la vedi la partita, credi che questi eventi possano caricarci maggiormente?

    • No, l’Empoli non può fare più di quanto non abbia fatto. Arrivati ad un certo punto non si può andare oltre e ti ritrovi come con le mani legate. Sì, ho scritto anche prima che secondo me l’Empoli avrà una carica maggiore.

  7. Alessandro credi che tutta questa polemica che state alzando, facendo bene sia chiaro, possa giocarci contro domani sera?
    Cocchi domani urla al microfono che è uno scandalo!!!!

    • State chi? Io è dalla scorsa settimana che scrivo di questa situazione illustrando il mio pensiero, ma non ho mai pensato che stessi alzando una polemica ed io posso parlare solo per me chiaramente. La polemica, semmai, l’hanno generata loro con questa decisione, non vedo perchè dovrebbe giocare contro all’Empoli questa discussione. Se poi l’alternativa è accettare supinamente questo sopruso allora ben venga la polemica.

  8. Faccio i complimenti a Marinai per il suo precedente articolo, infatti le sue previsioni rigardo alla partita con il Novara si sono dimostrate tutte esatte. In particolare l’annullamento di Lazzari da parte di Laurini, che si è rifatto alla grande della precedente prestazione

  9. Le polemiche ormai sono già scoppiate ed anche io sono indignata per quanto successo. Ad Alessandro pero’ vorrei chiedere una cosa sul match appena passato e quanto, secondo te, sia stato importante il gol di Levan, giocatore che aspettiamo da tanto, forse troppo.
    Buon lavoro

    • Per un attaccante il gol è come il pane. E chissà quanto avrà sofferto durante l’anno per non averne segnati anche se sappiamo bene il lungo elenco di contrattempo che ha avuto. Quella di domenica scorsa, però, è tanta roba come si dice in gergo, veramente bello e soprattutto voluto. Magari ne segnasse un altro… 🙂

  10. Secondo te dopo la partita di domani chi può sostituire al meglio Regini e Saponara per l’incontro dell’Ardenza ?? poi non bisogna dimenticare che un nostro difensore( Tonelli) e un nostro attaccante(Maccarone) sono in diffida e non vorrei che uno di loro prendesse un giallo perché sennò, aggiungendo le assenze di Regini,Saponara Accardi e di Pratali , di altri sostituti non ne abbiamo molti

    • Non me ne volere, ma alla partita di domenica ci penso da domani sera alle 23. Non posso rispondere alla tua domanda non sapendo il risultato di domani.

  11. Ciao Alessandro, polemiche da parte, e giochiamo prima la gara di domani, ma a Livorno chi li sostituisce Regini e Saponara?

    • Idem come sopra, poi considerando che l’Empoli ha quasi sempre avuto cambi obbligati non è difficilissimo farsi un’idea. Intanto aspettiamo domani, magari le istituzioni compiono il miracolo… Altrimenti vedo Croce tre quarti con Signorelli a centrocampo. In difesa non lo so, potrebbe recuperare anche Accardi per domenica.

  12. Alessandro anzitutto complimenti per i commenti sempre ineccepibili, ma se i due giocatori si rifiutassero di partire cosa succederebbe? Dovrebbero essere squalificati se non sbaglio. In quel caso per quante partite. Questo obbligo mi suona comuqnue un po’ “fascista”. Se non ricordo male il mitico Nicola Pozzi nel 2009 rinunciò alla convocazione in U21 per giocare i payoff (che poi andarono come andarono…)
    Grazie e continua così

    • Grazie. I regolamenti parlano di squalifica ma non saprei indicarne l’entità. Sì, è vero, Pozzi rinunciò alla convocazione, anzi chiese proprio di non essere convocato, però non esiste al mondo che si debba arrivare a rinunciare ad un Europeo per il proprio club, pur apprezzando in quel frangente la scelta di Nicola. Mi spiego meglio: non spetta ai giocatori prendere queste decisioni drastiche, non capisco perchè l’una dovrebbe precludere l’altra quando si poteva (e doveva) fare in modo di fare entrambe le cose. C’erano le condizioni, i tempi e i modi; purtroppo è mancato il buonsenso e l’organizzazione. Quello di Pozzi è un episodio di quattro anni fa, se ancora oggi siamo qua a parlare dello stesso problema significa che c’è qualcosa che non va…

  13. Alessandro pensaci te a tirargli le orecchie a questi cialtroni della federazione.
    Si vince domani, che dici?
    Cocchi facci saltare per l’aria, grandi ragazzi!

  14. Ciao Alessandro, buonasera.
    Sulla querele dei nazionali è stato detto tutto, e c’è forse niente da aggiungere, semmai mi permetto di chiederti se questa possa essere una lezione per il prossimo anno?
    Chi ti fa paura del Livorno?

    • Dubito fortemente che cambierà qualcosa il prossimo anno. Quello dei nazionali è un problema serio che andrebbe affrontato ma non gliene frega nulla a nessuno, questo è il punto. Il prossimo anno non ci sono gli Europei Under 21, ci saranno i Mondiali e vedrai che tutto finirà quando deve finire nei tempi giusti. Il problema che emerge durante il campionato non è facilmente risolvibile perchè si presenta quando giocano anche le Nazionali maggiori e la Serie A si ferma… Con la massima serie che riposa, la Serie B deve giocare per forza perchè le televisioni non possono stare un week end senza calcio e le televisioni sono quelle che mandano avanti tutta la baracca. Piaccia o no, questa è la situazione.

  15. scusa alessandro
    ma non ho capito una cosa se lo ha fatto levan lo possono fare anche loro di rinunciare o di dire noi veniamo dopo la finale se ci volete ? soprattutto sai cosa hanno detto i ragazzi ?
    grazie

    • I giocatori non sono in grado di decidere quando andare… Possono rinunciare, certo, si fa tutto nella vita… Ma perchè dobbiamo spostare il mirino delle responsabilità? Perchè dobbiamo mettere giovani calciatori di fronte ad una scelta così crudele quando esiste (esisteva) la possibilità di fare entrambe le cose? Non voglio percorrere questa strada, mai mi ha sfiorato questo pensiero. Posso solo dire che loro hanno chiesto espressamente la possibilità di raggiungere il ritiro della Nazionale dopo la gara di ritorno, gli è stata negata.

      • Ciao Alessandro,
        non credo proprio che possano rinunciare , o meglio , se lo facessero scatterebbe in automatico la squalifica che gli impedirebbe di giocare comunque la partita di ritorno.

        • Lo so, l’ho scritto svariate volte in questi giorni. In questo caso mi sono espresso male e volevo dire che si può anche rinunciare, come fece Pozzi nel 2009, chiedendo di non essere convocato sperando che il CT sia d’accordo. Va da sè che essendo convocati hanno precisi obblighi che potrebbero tranquillamente essere superati dal buonsenso che in questo caso non c’è stato. Ci sarebbe la squalifica, così come se fosse la società a non liberare il calciatore subirebbe sconfitte a tavolino per ogni gara giocata con quel giocatore in campo.

  16. Ciao, Alessandro volevo delucidazioni x quanto riguarda le vittorie, mi spego meglio…..!!
    Ipotizzando che l’Empoli vinca domani per 1-0/2-1/2-0 e con lo stesso risultato p…..da a Livorno, si va’ ai supplementari o passano loro x la miglior posizione in classifica?. Ti ringazio x la tua eventuale risposta e ti faccio i miei complimenti x la tua schiettezza!!

    • Non ci sono supplementari nè, tantomeno, i calci di rigore. Va in Serie A chi fa più punti nelle due partite; a parità di punteggio conta chi ha segnato più gol; in caso di ulteriore parità verrà promossa la squadra che ha ottenuto il miglior piazzamento in campionato. Grazie.

  17. sono tifosissimo azzurro ma in questo caso
    vado controcorrente:
    non pensi che il corsi da buon industriale e manager
    doveva far mettere per scritto quanto abodi gli
    ha detto in modo verbale?
    mi spiego, le parole dette volano lo scritto rimane,
    se quando abodi ha promesso che i due giocatori sarebbero
    stati presenti nei play off non era il caso di fargli
    firmare un bel documento ufficiale con tanto di timbro
    e firma anche della federazione?
    mi sembra troppo comodo sentire dire ora ad obodi che
    ha fatto il possibile..

    • Non è un problema Corsi-Abodi, se ci fosse stato il Brescia in finale sarebbe stata la stessa cosa, oppure il Grosseto che hanno entrambe due giocatori tra i convocati. E’ un problema di tutte le società di B e vecchio, non di ora, e se ne deve fare carico la Lega di B assieme alla Federazione. Le società, tutte, sono vittime di questa situazione e nessuno mette per iscritto nulla perchè non gli interessa evidentemente. Nella fattispecie è un problema che si verifica ogni quattro anni, quello che invece emerge durante il campionato richiede maggiore approfondimento. Abodi può dire quello che gli pare, per me non è poi così importante se abbia detto o meno quella cosa a gennaio, sono molto più pratico e vedo che per una finale play off, dove peraltro ci sono milioni di euro in ballo, una delle due squadre viene privata di due giocatori fondamentali perchè i calendari si sovrappongono… Il resto sono tutte chiacchiere…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here