Il mercato inizia a prendere corpo, ed oltre ai soliti dirigenti che si occupano di compra-vendite, da adesso anche la parola dell’allenatore sarà importante.

 

Prende infatti corpo l’ipotesi che Sarri possa portarsi dietro anche ad Empoli, uno suo pupillo, seppur non più giovanissimo: Daniele Croce.

Un esterno, ormai ben inquadrato nelle geometrie del tecnico tosco-napoletano, che con lui ha giocato sia a Pescara (dove è stato lanciato nel calcio che conta) che nelle ultime due stagioni ad Alessandria e Sorrento, voluto fortemente da mister Sarri.

 

Svincolatosi al termine della stagione appena terminata dalla società campana, Croce, abruzzese classe 1982, è in cerca di squadra, ed il ritorno in serie B, ovviamente sarebbe una grande opportunità a trent’anni, per completare una carriera più che dignotosa anche se alla fine rientra nel novero di quei giocatori che hanno raccolto meno di quanto seminato.

 

E Sarri potrebbe aver già imboccato Carli and company per andare a sondare il terreno e provare a valutare l’ingaggio del giocatore che si adatterebbe a meraviglia e da subito nelle alchimie tattiche che da luglio verrano provate nel nuovo Empoli.

Croce ha dato un grande contributo, ce lo dicono direttamente dalla costiera, alla qualificazione playoff del Sorrento, ma anche da Alessandria sono arrivate parole molto importanti per questo giocatore che fa della velocità il suo must ma anche, sempre parole di colleghi che lo hanno visto giocare con continuità,  è equilibrato nella mediana e fantasioso sulle corsie esterne.

Potrebbe essere una buona chioccia anche per il giovane Pucciarelli.

 

In carriera, ha vestito le maglie di Pescara, Taranto, Arezzo, Cesena, Alessandria e Sorrento.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteVinci verso l'addio
Articolo successivoQuattro chiacchiere con… Maurizio Bolognesi
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

13 Commenti

  1. Buon giocatore…ha giocato quasi sempre..ha fatto anche un po’ di serie b con il Cesena nel 2007-2008 nell’arezzo nel 2006-2007 e nel 2005-2006 e 2004-2005 nel Pescara….poi da ultimo ha fatto un po’ di c1 anzi la maggior parte della carriera la fatta in c1…pero secondo me sarebbe da prendere….

  2. ok croce è forte ma a centrocampo?
    questo gioca con il 4-2-3-1 in certi ruoli ha bisogno di giocatori con certe caratteristiche il nome e la carriera contano il giusto…

  3. Io lo prenderei, quando l’ho visto giocare in serie b ha sempre fatto una discreta figura!!! avrebbe anche le motivazioni giuste!!!

  4. molti pensano che è inutile pensarci, che ormai non ha più niente da dire ma… a me nn me ne frega nulla, lo urlo RIPRENDERE VANNUCCHI SUBITO ORA CHE è SVINCOLATO! NON LO SOTTOVALUTATE.

    • Sono daccordo….deve chiudere la carriera ad Empoli….magari giocare scampoli di partita o secondi tempi…ma credo che oltre l’affetto che abbiamo per lui,dobbiamo considerare che potrebbe darci ancora una grossa mano nel settore avanzato!

  5. Nonostante sia un 82, col fisichino che si ritrova, Croce può essere utile alla causa. E’ uno di quegli esterni “svegli”, modello Crotone (4231). Magari non hanno continuità in un campionato intero ma sono utili ( e freschi), anche partendo dalla panchina. Ci apprestiamo a vedere una squadra svelta e sbarazzina. Con i pregi e i difetti che queste squadre portano con se. Ottimo per lo spogliatoio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here