sarri masurizioEmpoli-Napoli è stata sempre sicuramente una sfida affascinante, con i partenopei che hanno sempre rappresentato uno dei blasoni che sono passati dal nostro Castellani, anche negli anni della B. Ma di per se non ha mai portato situazioni emotive di un certo rilievo se escludiamo l’evento, perchè di quello si trattò, del vedere Maradona nella nostra città.

La gara di domenica però avrà inevitabilmente un sapore diverso.

 

Si puo’ dire cio’ che si vuole, e si possono avere le più disparate opinioni, tutte ampiamente rispettabili ma, questo non puo’ essere negato da nessuno, il triennio conclusosi lo scorso giugno ha avuto qualcosa di davvero magico e resterà per sempre dentro il libro dei ricordi di ogni cuore azzurro. Un’avventura iniziata tra mille difficoltà e poche certezze, sulle macerie di un playout vinto con un batticuore che ancora oggi torna al solo pensarci ed una minaccia (per fortuna subito rientrata) di vendita della società da parte del Presidente. Un’avventura iniziata dal punto di vista dei risultati come forse peggio non poteva ma che poi, piano piano, ha visto crescere una creatura meravigliosa che ci ha regalato emozioni e soddisfazioni a non finire.

Ed al timone di quella nave c’era un uomo, arrivato con pochi crediti e molto scetticismo, anche da parte di chi scrive, un uomo che però in qualche modo ha saputo subito entrarci dentro, ci ha conquistato prima come uomo e dopo come allenatore. Un uomo che ha saputo dare del “tu” e lo ha preteso a sua volta da tutti coloro che gli sono gravitati intorno, un uomo che non ha mai “tirato via” la gamba affrontando sempre tutte le situazioni di petto…come piace a noi.

 

Domenica tornerà, da avversario per la prima volta, andandosi a sedere nella panchina opposta a quella che è stata sua per tre anni e per la quale si è arrabbiato moltissimo lo scorso anno quando, complici i “field box” gli è stata arretrata dal campo non di poco. Arriverà alla guida di una squadra che dovrà lottare per qualcosa di importate, una squadra che gli ha dato la possibilità di lottare per qualcosa di importante dopo una gavetta infinita che lo ha visto protagonista in tutte le categorie possibili.

Tornerà e sicuramente sarà strano, sicuramente farà effetto quando con gli occhi ci imbatteremo per forza di cose in lui e lo vedremo con un’altra tuta a comandare il gioco di chi cercherà sportivamente di ucciderci.

Ma sarà bello rivederlo.

 

In questi giorni si sta leggendo un po’ di tutto, da chi non ha dubbi sul calore dell’accoglienza che gli riserverà a chi invece vorrebbe lanciare due fischi a chi sarà indifferente. Ognuno, giusto cosi, la vivrà a modo suo. Non possiamo negare che la sua uscita da Empoli poteva essere gestita un po’ meglio, con un pizzico più di chiarezza, con quella schiettezza che nei precedenti tre anni non era mancata. Ma forse anche per lui è stato difficile, lasciare, ripartire e trovarsi in un modo completamente diverso dal nostro. Difficile come sarà sicuramente l’arrivo allo stadio e l’ingresso in campo.

Ognuno la vivrà come meglio crede, non spetta a noi condizionare un sentimento (di questo si tratta) cosi importante che dovrà essere “sfogato” come meglio si crede. Ma concedeteci di dire che per noi torna un grande uomo, un amico, Maurizio.

Poi nei novanta minuti ci sarà solo una cosa importante che avrà un solo colore.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteVenerdì e sabato allenamenti a porte chiuse
Articolo successivoDal campo | Doppia seduta di allenamento
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

34 Commenti

  1. mamma mia vederlo sull’ altra panchina o nello spogliatoio avversario farà uno strano effetto , però domenica dobbiamo pensare solo a raccogliere punti sarri o non sarri , di certo non dimenticheremo mai questi 3 anni vissuti al massimo ma il presente si chiama giampaolo e domenica dobbiamo sostenerlo per portare a casa i 3 punti…forza Empoli

  2. Da parte mia Rispetto per Sarri
    Se lo dico io che in serie B l’ho contestato
    mi ha fatto incazzare a bestia con Verdi trequartista
    infatti poi si è visto dove è Verdi….
    e tre mesi di pareggini

    Se a Napoli avesero il cervello di farlo lavorare

  3. Io non so come si può avere il coraggio di fischiarlo e chi lo fa per me non è un tifoso dell’Empoli che sa “chi siamo e da dove veniamo”. Ma sono straconvinto che prima della partita tutti i veri tifosi dell’Empoli applaudiranno lui, Mirko e Elseid e loro ricambieranno, poi è chiaro domenica saremo avversari e l’obiettivo è muovere la classifica. Ma certamente sarà un match strano e particolare e denso di emozioni.

  4. Sara’ molto strano rivederlo con indosso la tuta del Napoli. Sono grato a Maurizio di avermi fatto vivere emozioni uniche, ma nella vita come nello sport, bisogna voltare pagina ed affrontare il passato magari battendolo con le armi di sempre: il gruppo, l’entusiasmo e l’ambiente. Forza Empoli, crediamoci.

  5. Si ma è anche quello che non volle restare perche aveva paura che gli indebolissero la squadra.
    Ne applausi ne fischi, indifferenza e forza Giampaolo

  6. Quando arrivi così tardi in A,56 anni,e dopo aver fatto vedere un gioco che in pochi si sarebbero aspettati,credo che tu debba sfruttare il tuo momento e far vedere cosa puoi fare nel massimo campionato,giocando non per un’altra salvezza ma per obiettivi scudetto.Magari poteva evitare tutto quel tira e molla che poi l’ha fatto decidere di lasciare Empoli…..ma non mi sento di biasimarlo se ha voluto vedere dove puo’ arrivare….e certo meglio provarci quando sei in auge….e se non ti si presenta piu’ l’occasione?… E non ne facciamo sempre una questione di soldi…..tanto si sa,basta far bene e andare via da Empoli e da qualsiasi altra parte guadagnerai sempre di piu’.Quindi domenica prima della partita saro’ li ad applaudirlo per tutto quello che ci ha fatto vivere negli ultimi 3 anni….E’ stato un crescendo di emozioni e di risultati e il gioco che abbiamo visto esprimere dagli azzurri è stato un vero crescendo che “stranamente”,ma anche meritatamente,ha avuto il suo maggior culmine proprio dove tanti non e lo sarebbero aspettato….in A!Mai visto in tanti anni,la squadra azzurra,giocare tanto bene,per i 3 punti e in maniera continua,contro squadre come Milan.Roma,Inter,Lazio,Fiorentina,Juve,Napoli….e sempre cercando di fare la partita(e riuscendoci)Certo quando incomincerà la partita,NON SAPRO’ NEMMENO CHI SIEDE SULLA PANCA DEL NAPOLI…..esisterà solo l’Empoli di Giampaolo e i 3 punti,ben sapendo che una sconfitta ad Empoli potrebbe costare cara al nostro “vecchio”mister…..spero che se così sarà,gli possano dare ancora del tempo per plasmare la sua squadra!

  7. io sarei per fargli il coro “Mister Sarri alè” tutta la partita ad intervalli di 5 minuti….così lui dovrà ringraziare di continuo e lo distraiamo da quello che succede sul campo. Non ci capirà più un sega e noi vinciamo 🙂

  8. Sarri riceverà i giusti tributi che merita, chi lo fischierà dimostrerà di essere un idiota.
    Dopodichè, ancora maggiore commozione per Mirko, grande giocatore e uomo che per l’Empoli ha veramente sempre dato tutto…

    • …con tutto il rispetto, perchè per il 90% delle volte mi son trovato d’accordo con le tue considerazioni, ma te lo rispedisco indietro l’idiota. Imparate, tra tutti, su ‘sto sito, a portar rispetto di chi la pensa in maniera opposta.
      Ma d’altronde, ad Empoli siam arrivati vicino alle mani per un individuo come Baldini, sicchè…..tutto ci sta. C’è una mentalità un po’ contorta qui…leccare il culo, a prescindere, a chi ha indossato i nostri colori, poco importa se di riffa o di raffa c’hanno pisciato sopra.

  9. Fischiare un allenatore che in tre anni t’ha portato ad una finale play-off,una promozione ed una salvezza tranquilla con gioco spettacolare sarebbe lunare ancorché stupido.Dimostriamo davvero di avere mentalità,con Sarr,i con Valdifiori e con Hysaj,tutti e tre profondamente legati all’Empoli calcio.Poi ovviamente, io,come tutti,voglio vincere perché il tifo è sempre per l’Empoli indipendentemente da chi in quel momento ne veste la maglietta.

  10. Ma state dicutendo su eventuali fischi auspicati da PE? Via vi facevo più scaltri non date sempre retta alle parabole del cocchi via.
    Nessuno fischierà Sarri anche chi (come me) non ha gradito la gestione della sua partenza perchè è innegabile quanto di bello ha fatto ed a Empoli queste cose vengono ricordate.

  11. Mister Sarri olè! Fara’ certamente un po strano vederlo avversario ma ormai siamo abituati a trovare avversari coloro che hanno fatto della bella strada a nostro fianco!

  12. Sapeva che quest anno avrebbero preso solo prestiti e nessuna possibilità di salvezza. Ha fatto il suo dopo aver dato tAnto all Empoli. Giusto così. La sfida vera è’ Giampaolo …..

  13. Per me totale indifferenza per una persona che ha dato tanto ma che ha ricevuto parecchio da Empoli….in qualunque altra squadra sarebbe stato spedito ad allenare a Compiobbi dopo le prime sconfitte….pertanto, se le poteva evitare tutte le sarriate sparate scomodando Ferguson, i figli di operai e piagnucolando a Monteboro per la scelta drammatica di lasciare e di rimanere fermo x un anno sabbatico…..ma vaia….vaia….

  14. Forza Sarri! Non sara’ facile ripetere 3 anni cosi’. Cosa doveva fare di fronte a offerte da squadre piu’ grandi?Chi lo fischia e’ un ipocrita non capisce di calcio e nn vuole bene all’Empoli. Punto.

  15. Nessuno dice che non dovesse andare via …anzi….sopratutto dopo tutte le Sarriate che ha detto due mesi prima di andare ha fatto proprio bene a levarsi da 3 passi….Molto discutibile il modo…Anche Spalletti ha fatto 3 anni “magici” a Empoli, ma alla fine del ciclo ha detto semplicemente “vado via” e con un certo anticipo…come dovrebbero fare tutti i veri “signori” che devono anche ringraziare una società che li ha fatti “crescere”, senza tirare fuori tante supercazzole come Ferguson, i figlioli degli operai, l’anno sabbatico, ETO O’ ….bla…bla….bla….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here