Il Torino fa 1-1 con la Reggina e manca la fuga in zona playoff. Anzi, i granata pareggiano solamente a due minuti dalla fine con il solito Rolando Bianchi, al termine di una partita molto combattuta e, in alcuni casi, anche un po’ troppo nervosa. Un punto importante, comunque, per entrambe le squadre: i padroni di casa restano al quinto posto in classifica, mentre gli amaranto, privi di molti titolari, sognano con Danti e riescono ad uscire imbattuti dall’Olimpico, meritando il punto conquistato.

 

Tutto confermato nella formazione granata con il recupero di Bianchi al fianco di Antenucci, mentre tra gli ospiti, senza Bonazzoli e Rizzo squalificati, Atzori ha deciso di dare fiducia a Danti, alle spalle di Campagnacci. La squadra di casa prova subito a partire all’arrembaggio, spinta dall’entusiasmo delle tre vittorie consecutive, ma trova un grande Puggioni sulla sua strada soprattutto sulle conclusioni di Bianchi ed il colpo di testa di Pagano. Nel miglior momento del Toro, la Reggina colpisce in contropiede: assist di Rizzato, geniale colpo di tacco di Danti ed è 1-0. La squadra di Lerda si butta in avanti a caccia del pari, ma attacca in maniera confusionaria e rischia in un paio di occasioni in contropiede.

Ci si aspetta l’arrembaggio del Toro ad inizio ripresa, invece sono gli ospiti a partire meglio ed è Rubinho a salvare su un cross pericolosissimo di Campagnacci, con due giocatori amaranto pronti a depositare in rete a porta vuota. Con il passare del tempo, cresce la squadra di Lerda, grazie anche all’inserimento dei più vivaci Sgrigna e Iunco, al posto di Gasbarroni e Pagano. La grande occasione capita sui piedi di Bianchi, dopo un errore clamoroso di Cosenza, ma l’attaccante spara fuori a tu per tu con Puggioni. Tuttavia, i granata continuano a pressare ed il bomber si riscatta a due minuti dalla fine con un colpo di testa preciso, su cross di Sgrigna: è l’1-1. Il Toro prova addirittura a vincere e reclama per un fallo sullo stesso Bianchi in area al quarto minuto di recupero, prima del triplice fischio che sancisce il pareggio finale. C’è il tempo per una rissa in campo tra Adejo e Iunco, sedata a fatica da parte degli altri giocatori.

M.dL.

CONDIVIDI
Articolo precedenteWeek end azzurro giovani: risultati gare 16 e 17 aprile
Articolo successivoALLIEVI NAZIONALI – Il punto
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here