La calorosa curva del Vicenza

Il Vicenza, prossimo avversario azzurro, ha superato ieri in amichevole il Chievo Verona. Come tutte le gare amichevoli, risulato e prestazioni vanno presi con le molle ma di certo sabato ci troveremo di fronte un avversario che non regalerá niente.

Questo il pezzo estrapolato da “vicenzatoday.it”

 

imageVicenza-Chievo 2-1: piacciono i nuovi gioiellini di Marino ma segna il vecchio Giako
„Bello e di qualità il Vicenza dei giovani di Marino, non tanto per la vittoria contro il Chievo di Maran, che è sembrato poco attrezzato per centrare il nono anno di serie A consecutivo, ma per aver espresso un gioco fluido ed a tratti brillante. Merito in particolare di Marco Pinato, classe ’95, gagliardo sulla fascia sinistra, e di Andrej Modic, 19enne, fortemente voluto dal mister dalla Primavera del Milan per fare da rincalzo a Pazienza. La serata ha fatto intuire che, forse, per l’esperto centrocampista mantenere il posto da titolare potrebbe non essere così scontato.

A recuperare lo svantaggio nato al 19′ da un rigore su Pellissier, che infila Marcone (buona anche la sua prova) dal dischetto, è però “il vecchio” Stefano Giacomelli, in predicato di lasciare Vicenza da tempo. Giako entra nel secondo tempo e subito al 5′ non perdona l’errore del neo entrato Seculin, che aveva smanacciato su un tiro di Gatto. Il bomber del match replica all’89’, colpendo di testa un calcio d’angolo di Spiridovic, entrato da una decina di minuti al posto di Raicevic. “

 

 

Questa la formazione vicentina schierata con il 4-3-3:
„Marcone, Sampirisi (46′ Camisa), Mantovani (46′ Brighenti), El Hasni, Pinato; Urso (46′ Pazienza), Modic, Cinelli; Vita (46′ Giacomelli), Raicevic, Gatto. A disposizione: Vigorito, Kerezovic, Camisa, Magri, D’Elia, Pazienza, Corticchia, D’Appolonia, Vorobjovs, Giacomelli, Spiridonovic. A

 

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here