Di Gabriele Guastella

.

(Foto: SoccerToday)

.

Busce, il pianto dopo la salvezza con il VicenzaAntonio Buscè sarà il terzino destro del Pisa, anzi sarà il jolly della squadra nerazzurra pronta a disputare il prossimo campionato di Prima Divisione LegaPro (dai chiamiamola C1, ndr), allenata da un ex empolese Pane, e dove milita il giovane centrocampista dell’Empoli Leonardo Bianchi, prestato al Pisa proprio pochi giorni fa per far maturare il talentuoso ragazzo su cui l’Empoli punta molto per il futuro.

.

Appena qualche giorno fa Buscè, in ritiro con la Selezione AIC, aveva incrociato il Pisa disputando una gara amichevole in quel di Pomarance, piccola frazione della provincia pisana, una quindicina di chilometri a sud di Volterra e luogo di ritiro della formazione nerazzurra che tra le proprie fila annovera un altro ex di qualche anno fa: l’attaccante Carparelli. E proprio in quell’occasione Antonio aveva lasciato una grande e positiva impressione nei dirigenti del Pisa che, probabilmente, alla luce di quella prestazione hanno poi deciso di portare in squadra un tassello che certamente rappresenta un lusso per la categoria, per l’esperienza maturata e non solo.

E’ ora un Pisa che parla davvero empolese, e che vorrebbe anche un altro centrocampista dell’Empoli, cioè Guitto, un ragazzo che in C1 ha già fatto bene con il Ravenna, che possiede grandi doti tecniche e che spesso in alcuni spezzoni dello scorso campionato ha strappato applausi al pubblico empolese. Si dice che negli schemi di Sarri possa rischiare di non trovare spazio, ma spesso nel calcio chi da del tu al pallone lo spazio alla fine riesce sempre a trovarlo, non c’è schema che tenga…

.

Ma tornando ad Antonio Buscè vi mostriamo un’intervista che abbiamo pescato nel variopinto mondo di YouTube e che estrapoliamo direttamente dal canale “StudioSorato”; a parlare è proprio Antonio Buscè, e dalle sue parole emergono ancora una volta la grande voglia di continuare la propria carriera di calciatore e di mettersi ancora una volta in discussione. E allora ancora in bocca al lupo Antonio, e forse oggi una volta per tutte avremo capito che si è un chiuso un ciclo per davvero ma che, è la speranza che si augurano tutti i tifosi azzurri, possa essersi riaperto un altro ciclo vincente come quello dove tu, Antonio, sei stato parte integrante…  “e noi comunque ti continueremo ad immaginare con la maglia azzurra lanciata al vento, l’urlo di amore per i nostri colori, mentre corri sotto la maratona dopo un gol…”.

.

Ci vedremo ancora un giorno Antonio… di azzurro vestito e quello stemma nel petto, che con orgoglio e fierezza hai sempre mostrato ed onorato… senza mai nasconderti nei momenti difficili.

.

6 Commenti

  1. CHE TU POSSA DISPUTARE IL PEGGIOR CAMPIONATO DELLA TUA CARRIERA….SALUTAMI QUELLE ME**** CHE STANNO PER PASSARE SOTTO LA PROVINCIA DI LIVORNO che pagliacci….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here