Trasferta ostica quella che attende domani gli azzurri contro la Juve Stabia, quarta forza del campionato. Vediamo le ultime dai ritiri.

 

Ad Empoli purtroppo non si può star tranquilli. Dopo lo stop di inizio settimana che ha fermato Levan (per oggi si attendono notizie più precise riguardo le sue condizioni), adesso c’è anche Tavano a tenere tutti in apprensione. Il bomber si era fermato ieri a pochi minuti dal termine della seduta, facendo presagire che fosse solo un affaticamento, ma oggi il giocatore non si è presentato sul campo di allenamento. Questo perché ha svolto dei controlli ma fino a domani il suo status sarà un rebus. Dovrebbe farcela (noi lo mettiamo in formazione) ma qualora domani mattina arrivassero notizie non positive per rischiarlo, verrà rimpiazzato da uno tra Pucciarelli e Cori.

Per il resto possiamo dare per sciolto il ballottaggio per chi andrà a sostituire lo squalificato Pratali, e si tratta di Tonelli. La linea difensiva, sarà quindi composta da Laurini ed Hysaj come esterni e dal fiorentino con Regini a fare gli interni.

A centrocampo, ci dovrebbe essere la novità, se cosi possiamo chiamarla, di Camillucci preferito a Croce (non in perfette condizioni) e Signorelli. L’ex Sorrento andrà ad agire con Valdifiori e Moro.

Sta bene Saponara che andrà sulla trequarti, cosi come Maccarone sarà li al suo posto per cercare di scardinare la difesa gialloblù.

Potrebbe rimanere escluso dalla panchina Spinazzola qualora dovesse farcella Tavano, mentre se cosi non fosse, il giocatore di proprietà della Juve andrebbe in panchina con Pelagotti, Pecorini, Romeo, Signorelli, Croce ed uno tra Pucciarelli e Cori.

Purtroppo è sempre lungo l’elenco degli indisponibili a partire dalla squalificato Pratali. Non partiranno per Castellammare nemmeno Dossena, Ferreira, Mori, Gigliotti, Accardi, Cristiano, Boniperti, Mchedlidze, Shekiladze e Coralli. Partirà invece Bationo.

Gara difficile, a detta di mister Sarri, quella di domani. L’Empoli troverà una squadra in forma, che gioca un buon calcio e che in casa, con il connubbio pubblico/campo sintetico ha un’arma in più. Mister Sarri però non andrà a fare barricate, la gara sarà giocata a viso aperto anche perché gli azzurri devono battere il ferro finchè è caldo.

 

Mister Braglia sembra orientato a mantenere la squadra, e l’assetto, che ben ha fatto a Spezia dove le vespe si sono imposte per 3-2. Spazio quindi al 4-3-3 con un tridente di prim’ordine con Acosty, Danelivicius e Cellini. Non ce la fanno a recuperare dalle loro defezioni ne Figliomeni ne Mbakogu che vanno ad accostarsi agli altri indisponibili tra cui lo squalificato, ed ex azzurro, Bldanzeddu. Si gioca la convocazione l’altro ex Vinci, mentre Gorzegno, per la ragione spiegata all’inizio, dovrebbe andare in panchina per favorire Dicuonzo.

Braglia cerca di mantenere alta la concentrazione che potrebbe venir meno spostando le attenzioni sul match di Coppa Italia a Firenze e per questo cerca più la polemica per la designazione arbitrale che altro, anche se indica nell’Empoli una papabile tra le top six.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

NOCCHI BASSI
MAURY LAURINI
SCOGNAMIGLIO TONELLI
MUROLO REGINI
DICUONZO HYSAJ
MEZAVILLA MORO
GENEVIER VALDIFIORI
CASERTA CAMILLUCCI
ACOSTY SAPONARA
DANILEVICIUS TAVANO
CELLINI MACCARONE

 

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDa Castellammare parla mister Braglia
Articolo successivoCome seguire domani, in diretta, il match degli azzurri
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. Oltre a Pratali apprendo da PE che anche Croce è fuori
    e non sappiamo niente di Tavano.
    Il sintetico poi è un campo difficile veloce ed insopportabile (non dovrebero esistere).
    Sarri ha deciso per la difesa a 4 senza modificare il modulo.
    Sembra una sfida impossibile.
    Io però sarei partito con le stesse impostazioni di Varese.

  2. Partiamo per difenderci, con un centrocampo più votato all’interdizione che alla costruzione del gioco. Sicuramente una scelta mirata ad aiutare il lavoro dei quattro in difesa.
    .
    Sarà importante però non lasciare troppo isolato il trio d’attacco, altrimenti il pericolo è quello di farci schiacciare nella nostra metà campo…col rischio concreto di prendere goal e non riuscire più a trovare il bandolo della matassa per riorganizzarsi e rimontare.
    .
    Secondo me Valdifiori e Bassi possono essere gli uomini chiave della nostra gara.

  3. vorrei ricordare a mister SARRI che con SIGNORELLI titolare
    si e vinto 4 volte su 5..al momento dell’espulsione tanto ingenua quanto inutile a crotone si era sul 1 a 1..saro superstizioso ma seguo attentamente tutte le partite di serie A e B da circa 50 anni con relative formazioni e posso assicurare che nel calcio la cabala esiste e come… quindi fossi il mister ci penserei un due volte a non far giocare SIGNORELLI TITOLARE naturalmente per il bene dell’EMPOLI

  4. Io credo invece che un centrocampo piu’ incontrista sia il benvenuto in una partita che visto le assenze ci portera’ a soffrire e parecchio…….Quello che mi preoccupa oltre a rivedere Tonelli in mezzo alla difesa,non è la difesa schierata come qualita’ degli uomini,ma la giovanissima eta’ della stessa…..23-22-22-18,vuol dire avere una difesa con eta media di 21 anni…praticamente un under 21….quindi ben venga,come dicevo prima,un centrocampo piu’incontrista che tecnico….poi chiaramente bisogna giocarsela perchè in partenza nessuno ha mai perso prima di giocare……Se Ciccio poi non recupera in pieno,non lo schiererei davvero….col rischio poi di perderlo per un periodo piu’ lungo……soprattutto adesso che ha raggiunto una forma accettabile……Forse questa è la partita dove schierare una punta sola,non sarebbe poi male….magari schierati ad albero di natale con Croce e Saponara dietro a SuperMac…

  5. Io credo invece che un centrocampo piu’ incontrista sia il benvenuto in una partita che visto le assenze ci portera’ a soffrire e parecchio…….Quello che mi preoccupa oltre a rivedere Tonelli in mezzo alla difesa,non è la difesa schierata come qualita’ degli uomini,ma la giovanissima eta’ della stessa…..23-22-22-18,vuol dire avere una difesa con eta media di 21 anni…praticamente un under 21….quindi ben venga,come dicevo prima,un centrocampo piu’incontrista che tecnico….poi chiaramente bisogna giocarsela perchè in partenza nessuno ha mai perso prima di giocare……Se Ciccio poi non recupera in pieno,non lo schiererei davvero….col rischio poi di perderlo per un periodo piu’ lungo……soprattutto adesso che ha raggiunto una forma accettabile……Forse questa è la partita dove schierare una punta sola,non sarebbe poi male….magari schierati ad albero di natale con Croce e Saponara dietro a SuperMac…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here