E anche la serie A ha avuto il suo anomalo anticipo. Anomalo sia per il giorno in cui si è giocato, un giovedi, sia perchè la motivazione di questo anticipo è da imputare al fatto che l’impianto torinese sabato ospiterà la nazionale italiana di rugby. Quindi calcio spodestato dal rugby.

 

Di fronte Juve e Genoa, la squadra di Ranieri ha liquidato con un secco 4-1 i rossoblu  e, almeno fino a sabato, sarà in vetta insieme all’Inter (che affronterà la settimana prossima). A trascinare i bianconeri al successo sono stati Grygera (autore di un gol e di un assist), il solito Amauri, al suo sesto centro in campionato, e Iaquinta, in gol dopo nemmeno un minuto dal suo ingresso in campo. Per Del Piero e compagni continua il momento d’oro: quella colta stasera è la settima vittoria di fila fra campionato (5) e Champions (2). E adesso ci sono nove giorni per preparare al meglio la supersfida di San Siro.

 

JUVENTUS (4-4-2): Manninger; Grygera, Legrottaglie, Chiellini, Molinaro; Marchionni (24′ s.t. Camoranesi), Sissoko, Tiago, Nedved; Del Piero (43′ s.t. Giovinco), Amauri (39′ s.t. Iaquinta). (Chimenti, De Ceglie, Mellberg, Marchisio). All. Ranieri.
GENOA (3-4-3): Rubinho; Biava (35′ s.t. Papastathopoulos), Ferrari, Criscito; Potenza (16′ s.t. Bocchetti), Thiago Motta, Juric, Rossi; Gasbarroni (1′ s.t. Sculli), Milito, Palladino. (Scarpi, Vanden Borre, Olivera, Jankovic). All. Gasperini.
ARBITRO: Rocchi di Firenze.
NOTE: spettatori 16.000 circa. Ammoniti Thiago Motta, Rossi. Recupero 1′ p.t. e 4′ s.t.

 

MARCATORI: Grygera (J) al 6′, Amauri (J) al 26′ p.t.; Iaquinta (J) al 40′, Milito (G) su rigore al 44′, Papastathopoulos (G) autorete al 47′ s.t.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here