LUCCHESE : Lenzi (Nicastro), Lollini (Michelini), Michelotti, Mariotti, Bova, Vannucci (Toscano), Biggi (Pera), Ciadi (Carloto), Scandurra(Belluomini), Mocarelli (Kras), Galli (Taddeucci).

 

EMPOLI: Bassi, Vinci, Angella, Cupi (Kokoszka), Tosto, Marianini (Pizza), Valdifiori(Vannucchi), Fabbrini (Mancosu), Eder (Cesaretti), Saudati (Coralli), Pasquato(Lodi).

 

Arbitro : Stefanini di Livorno

 

RETI : 5′ Angella

 

Ammoniti: al 17’ st Michelotti (L), al 28’ st Eder (E), al 28’ st Petri (L)

 

 

le due squadre ad inizio match (foto gn)Poco pubblico allo stadio Lucchese, questo è sicuramente il primo dato che risalta agli occhi, anche se le formazioni , idealmente, si gemellano facendosi una bella foto tutti assieme.

Gemellaggio, che invece, sugli spalti semideserti, non regna.

I primi dieci minuti sono ristagnanti, anche se i padroni di casa provano a dare un pò di velocità al match, ma è l’Empoli al 15′ a rendersi pericoloso conquistando il primo angolo del match dal quale, hainoi, non scaturisce niente.

E’ Fabbrini il più in palla negli azzurri nella prima parte del match, che sulla destra, da piccolo Buscè, cerca di ripartire e mettere palle in mezzo, interessante un suo cross al 26′ raccolto da Saudati, ma il colpo di testa è debole.

Vicinissimi gli azzurri al gol al 31′, mettono alle corde gli avversari, parte un cross di Tosto che viene respinto dalla difesa lucchese, ma Luca Saudati da terra recupera palla, serve Eder che fa un mezza magia, ma mette, con un bel pallonetto, alto sopra la traversa.

Dopo tre minuti la prima conclusione rossonera, è di Scandurra che sferra un missile, ma il tiro è nettamente fuori misura.

Da segnalare al 40′ una una punizione tirata da Eder che però non sortisce niente.

Il primo tempo termina fra gli sbadigli del pubblico presente, una prima frazione di gioco davvero inconsistente per quella che doveva essere una prova di gara ufficiale.

E purtroppo l'”emozione” più grande è data da Saudati che rimane dolorante a termine per una botta ricevuta al ginocchio. Niente comunque di preoccupante.

La ripresa inizia con un Vannucchi show, bella punizione respinta dal portiere dopo un primo, e poi sull’azione seguente bel diagonale che mette ancora in mostra le doti dell’estremo rossonero.

Il gol degli azzurri è dunque maturo, calcio d’angolo battuto da Lodi, svetta Angella che sigla il vantaggio empolese sotto la curva degli ultras azzurri che vanno in visibilio.

Sfiora una clamorosa doppietta il difensore di Montelupo, che sotto misura batte a colpo sicuro ma Vannucci, appostato sulla linea libera, Empoli nettamente trasformato rispetto alla prima frazione.

La partita si fa incandescente, e Michelotti riesce a rimediare un giallo per aver trattenuto Eder in maniera irregolare anche per una amichevole.

Al 24′ si fanno vedere anche i padroni di casa, bel contropiede, palla a Pera che spara su Kokoszka e conquista un angolo tra gli applausi del pubblico che inizia a scaldarsi.

Lucchese che prende coraggio ed inizia a manovrare in maniera pericolosa, con un Empoli che accusa la stanchezza dei carichi di lavoro.

saudati svetta di testa (foto gn)La squadra rossonera reclama addirittura un rigore al 33′ per un presunto fallo di di mano del polacco azzurro.

Al 37′ annullato, giustamente per fuorigioco, un gol a Taddeucci ex del Calenzano.

Nel recupero ancora un gol, letteralmente divorato dalla Lucchese con il solito Taddeucci che lanciato a rete spara sul fondo a Bassi battuto.

L’Empoli vince il match, ma ancora siamo lontani dalla miglior forma, indubbiamente le gambe sono appesantite dal lavoro che ogni giorno i calciatori svolgono agli ordini di mister Campilongo che questa sera si è sbracciato molto.

Quello che non è piaciuto pero’ è l’essere beccati un pò troppo spesso dalle ripartenze degli avversari, ma si sa, anche questo fa parte del calcio di agosto.

Buone le prove di Fabbrini e di tutto il reparto difensivo, sempre attento. Vannucchi partito molto bene si è poi spento nel finale di gara dove appunto gli avversari hanno fatto qualcosa in più

Domani online su PianetaEmpoli.it le interviste del dopo gara.

 

A.C.

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here