A cura di Gabriele Guastella

.

empoli parma (15)
Saponara e Valdifiori festeggiano con Tonelli il gol con cui l’Empoli va sul 2-1 con il Parma

La stagione degli azzurri è certamente positiva, anche con le 8 reti subite nelle ultime tre gare (che sicuramente avranno infastidito Sarri e certamente comprendiamo anche e soprattutto il reparto difensivo azzurro, ndr), nonostante le sconfitte subite comunque con signore squadre come Juventus e Lazio, ed il pari interno contro il fanalino di coda Parma. Ci mancherebbe altro: 34 punti a sette giornate dalla conclusione sono un risultato importantissimo, e tutti noi alla vigilia di questo campionato avremmo fatto carte false perchè ciò si avverasse. L’Empoli ha vinto poco, sei gare e solo una in più rispetto al Parma, e il nocciolo della sua classifica (positiva comunque per i 18 punti conquistati nelle sei vittoriose gare, ndr) sta nei sedici pareggi ottenuti in questo campionato. Pareggi che ad un certo punto della stagione hanno anche infastidito l’ambiente (si pensa a quelli interni con Atalanta, Torino, Hellas Verona ed Inter, ndr) perchè effettivamente sono sembrate più mancate vittorie che buoni risultati: a volte per poco cinismo degli azzurri, altre per una sfacciata fortuna degli avversari.

.

Dopo il pari interno con il Parma, il sedicesimo della stagione, a sette giornate dalla fine del campionato adesso il pareggio potrebbe diventare di colpo gradito. Infatti, dopo un rapido controllo ai record della Serie A a girone unico, appare evidente come l’Empoli sia soltanto a due pareggi dall’eguagliare l’attuale record storico di pareggi in un campionato detenuto dall’Inter che, nella stagione 2004/05, ha pareggiato 18 volte. L’Empoli attualmente è a quota 16 e, come abbiamo detto durante la puntata di PEnalty Sprint andata in onda ieri sera su Antenna5 (DT72), a questi punti verrebbe da dire di pareggiarne altre tre per arrivare a quota 19 ed iscrivere il proprio nome nella storia dei record della Serie A.

1 commento

  1. Be’ qui…non si puo’ dar torto,nemmeno a chi parla sempre male dell’Empoli, come Empoli 1920….Siamo una squadra che scende in campo non per fare risultato,MA PER VINCERE…..poi vorrei capire se pareggiare e’ una mancata vittoria o una mancata sconfitta…….credo che nessuno ambirebbe a questo record…..I record sono vincere piu’partite o perderne meno,i pareggi solo una via di mezzo.Preferisco rimanere a 16 e vincerne 3 in piu’….e se proprio 3 pareggi in piu’ debbono essere penso solamente ai punti salvezza e non certo ad un record che magari ti permette di uscire dal campo indenne,ma dimostra anche che quella partita non sei stato buono a vincerla (anche se naturalmente c’e’ pareggio e pareggio perche’ dipende con chi giochi)

  2. …..ricordo che un anno il Livorno riuscì ad arrivare ai play off di B con una caterva di pareggi……detto ciò, sarei molto più tranquillo con almeno un’altra vittoria. Di sicuro, dopo il pari di ieri, sento e vedo volare molto più bassi quelli che, un mesetto fa, davano per scontata la permanenza in A. A me non tange, finchè la matematica non dà conforto me ne sto zitto zitto.

      • E’vero il calendario non e’ facile,ma almeno con Napoli,Fiorentina e Samp giochiamo in casa…Atalanta,Torino,Verona e Inter le avremo fuori…..Ora pensare che le perdiamo tutte,vorrebbe dire oltretutto sciupare tutto quello di buono che abbiamo fatto.Comunque ammesso e concesso che succedesse questo o quasi(ma non succedera’)a 7 partite dalla fine non mi sembra che il Cesena potra’ recuperare facilmente 12 punti…..dovrebbe almeno vincerne 3 o 4 o fare almeno 3 vittorie e 3 pareggi e sperare appunto che qualcuna davanti le perda tutte…Domenica va a Genova,poi in casa con l’Atalanta,poi a Firenze,poi in casa con il Sassuolo,poi va a Napoli,poi in casa con il Cagliari e l’ultima a Torino con il Torino…..Direi che le sue trasferte a parte quella finale a Torino(dipende comunque di dove si trovera’ in classifica il Torino quel giorno)sono piuttosto proibitive.Oddio puo’ vincere sicuramente le sue partite casalinghe e fare 9 punti,magari anche 3 punti a Torino,ma alla fine noi con un paio di punti saremo sicuramente salvi,ecco perché con la vittoria sul Parma per me i giochi erano praticamente fatti….Difatti i punti da recuperare per il Cesena non sarebbero piu’ stati 12,ma 14….E’ vero che 7 partite equivalgono a 21 punti,ma credo che i miracoli li fa qualcun’altro!

  3. Hai ragione daniele il cesena a firenze e napoli perde sicuro, con il genoa non saprei perche e’ imprevedibile e compreso il torino ad esagerare fara 2 punti in trasferta

      • Scusami BOSCO,ma te ti sentiresti piu’ sicuro con 12 punti di vantaggio a 7 giornate dalla fine è con una squadra che mi sembra abbia dimostrato di essere piuttosto forte o ti sentiresti piu’ sicuro con 12 punti da recuperare e con una squadra che ad oggi ha una media partita nettamente inferiore alla per cento?Non mi sembra che dobbiamo essere noi ad aver timore di non farcela,ma i Cesenati, che probabilmente l’ unico appiglio per la salvezza lo vedono guardando Bergamo….ma sai come è difficile recuperare anche “soli” 7 punti?….Io credo che l’Atalanta si trovasse con i nostri punti farebbe salti di gioia,ma già il suo vantaggio sia un vantaggio importante.Quando devi recuperare tanti punti,sei “costretto” a vincere parecchio spesso anche se ci sono 3 punti a vittoria e poi se rischiamo noi,questo vale anche per il Verona,l’Udinese o magari anche se molto piu’ difficile Chievo o Sassuolo(per me con 36 punti sono già salve)

    • Tutto ci sta Antonio,ma ti ricordo che punti di distacco per il Cagliari ad oggi sono 13,pur se in vantaggio con gli scontri diretti…..Oltretutto dovra’ andare a Cesena,ma soprattutto hanno anche loro un calendario piuttosto impegnativo.Direi che così sulla carta a noi un pareggio a Bergamo andrebbe benissimo (anche all’Atalanta sicuramente)….non sara’ una passeggiata per il Cagliari a Firenze e nemmeno per il Cesena a Genova…

    • Bè come dicevo prima i pareggi,visti come numeri,dimostrano che non sei piu’ forte di altre squadre(prestazioni belle e sfortunate a parte NATURALMENTE e noi quest’anno ne sappiamo qualcosa),PERO’ DIMOSTRANO ANCHE CHE NON SEI INFERIORE 😉

  4. Secondo me siete un po troppo negativi, è vero la matematica non ci da ancora la sicurezza, ma da qui a pensare che abbiamo problemi a salvarsi ce ne corre. Come dice l’articolo ad agosto 2014 avremmo fatto carte false per avere la classifica attuale, quindi non vedo perchè essere sempre negativi. Poi è giusto dare degli obiettivi alla squadra come ha fatto Sarri (cioè che vuole arrivare a 40 punti) ma solo per tenere i ragazzi ancora sul pezzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here