‘Diciannove societa’ di serie A hanno deliberato di costituire la ‘Lega calcio serie A’, conferendo a tale scopo mandato a Maurizio Beretta’. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso dall’assemblea della serie A. ‘La decisione – aggiunge la nota – e’ stata assunta in conseguenza della verificata impossibilita’ di raggiungere intese con le societa’ di serie B’.

 

‘Ringrazio i presidenti che mi hanno affidato questo incarico’, dichiara Maurizio Beretta, il manager che guidera’ la nuova Lega di serie A.’Lavorare al servizio del calcio, che e’ una grande realta’ economica, credo che sia un’opportunita”,spiega Beretta, che poi si sofferma sul progetto della divisione tra le due categorie.’Si tratta di un meccanismo che avra’ i suoi tempi, ma c’e’ un chiaro riferimento a un modello europeo internazionale che non sottovaluta il ruolo della serie B’,conclude.

 

‘Si comincia a lavorare da adesso perche’ questa lega di serie A sia operativa da luglio 2010′. Lo dichiara l’ad del Milan, Adriano Galliani.’E’ quasi sicuro il commissariamento -spiega il dirigente rossonero- perche’ non verra’ eletto alcun presidente fra 20 giorni. Per l’anno prossimo ci sono gli accordi per la mutualita’, sia all’interno della serie A, sia tra A e B. Poi -conclude Galliani- dal 2010 ci sara’ una lega di A, una di B e una di C, e i soldi alla serie B saranno dati regolarmente’.

 

‘La ricchezza disgrega le famiglie e quando arrivano troppi soldi qualcuno si ubriaca’, dice Matarrese della scelta della A di formare una Lega. ‘E’ un fatto molto doloroso, questa e’ una giornata triste’: per risolvere la scissione in atto tra la massi,a serie e la B dovrebbe intervenire il premier Silvio Berlusconi, secondo il presidente della Lega Calcio.

 

ansa.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here