L’Empoli targato Giovanni Martusciello è reduce da due sconfitte nelle prime due gare di campionato. Situazione che ha generato qualche mugugno nell’ambiente, arrivando a far dire al DG Carli che nell’aria si avverte qualcosa di diverso rispetto al passato. Il cammino pero’ dell’attuale mister azzurro non è assolutamente diverso di quello affrontato da coloro che lo hanno preceduto nelle ultime due stagioni di A.

Maurizio Sarri debutto’ ad Udine ed anche lui incappo’ in una sconfitta per 2-0 contro la squadra friulana. Sconfitta poi bissata dalla caduta interna con la Roma (0-1) che lascio’ la squadra cosi al palo dopo 180′. Alla terza giornata arrivarono i primi punti, quelli che poi diedero vita ad una bellissima cavalcata, un pareggio esterno a Cesena, sofferto, sotto di due gol all’intervallo e messo poi a posto da un rigore di Tavano e da Rugani.

Lo scorso anno stessa storia con Marco Giampaolo. Debutto amaro in casa con il Chievo che, dopo il gol illusorio di Saponata, ci sconfisse addirittura per 3-1. Alla seconda giornata arrivo’ una sconfitta immeritata a San Siro contro il Milan (2-1 per i rossoneri) e quindi zero punti dopo due turni. La terza giornata fu quella dello sblocco, gara difficile contro il Napoli di Sarri, un 2-2 figlio di una grande prestazione con l’Empoli due volte avanti e da li…il decimo posto.

Adesso alla terza arriva il Crotone, avversario certo da non sottovalutare ma dal quale si potrebbe sperare anche in qualcosa in più del pari, da li la miglior occasione per riaccendere il motore.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNon è ancora ok il tesseramento di Veseli
Articolo successivoTV | L’ultimo match dei prossimi avversari
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Io davvero non capisco tutto questo voler buttare paure sulla partita contro il Crotone….e metti che si pareggia(ma son convinto che faremo una grandissima partita)che si fà….dopo 3 partite siamo già ai processi e siamo gia retrocessi?Andiamo ad analizzare bene le prime 2 partite….non è che gli avversari ci hanno surclassato e nemmeno hanno creato più azioni da goal di noi o mi sbaglio?Avrei capito delle dure critiche intanto se si fosse perso 3-0 o magari 5-1 come è successo al Bologna…ma obiettivamente pur non facendo le partite della vita se avessimo portato a casa almeno 2 punti credo che nessuno avrebbe avuto niente a che ridire.E’vero che con i se e con i ma non si fanno punti,ma mi pare che soprattutto nella partita di Udine se Saponara(e ringraziamo che è rimasto) ne avesse insaccati almeno 2 di goals….probabilmente la partita cambiava e finiva in goleada….invece vedi che sei superiore ma il goal non arriva(voglio vedere se quel portiere continua il campionato con i suoi miracoli)ti innervosisci e ti disunisci….si perchè nonostante tutto l’Empoli ha cercato di costruire gioco….l’Udinese lo ha fatto solo per 15 minuti.Quindi smettiamo di dare tutta questa importanza alla prossima partita…..E’ SOLO UNA PARTITA DA VINCERE come lo saranno tutte le partite da qui alla fine del campionato….poi si perderà,si vincerà e si pareggierà e i conti si faranno alla fine…ma non dopo 2 o 3 giornate di campionato!

    • caro Mork, hai centrato in pieno il problema, mi associo a quello che hai detto e vorrei che d’ora in avanti, qualunque risultato arriva, ripeto qualunque, si continui a scrivere e a pensare così, anche perchè piangerci addosso non serve a nessuno, soprattutto a noi che siamo piccoli. Sapevamo benissimo che il campionato di quest’anno il terzo in serie A, sarebbe stato duro e non avremmo certezze fino all’ultima giornata, forse ci siamo illusi su qualche giocatore arrivato o rimasto, ma poi sul campo dobbiamo dare sempre il massimo, come se si dovesse vincere il campionato ogni partita e i risultati li vedremo da ultimo, inutile fare drammi adesso, creiamo solo male umore all’ambiente e soprattutto ai principali interpreti, i giocatori. Lunedi dobbiamo essere tanti con il Crotone e cantare dall’inizio alla fine a favore dei nostri azzurri, riuscire ad essere anche noi in campo. Ho avuto modo di sentire Carli e anche stavolta gli do ragione, manca l’entusiasmo che serve per la categoria per una squadra che si deve salvare, vediamo di creare questa atmosfera con le prossime partite e vedrete che i risultati arriveranno.

      • Vorrei anche aggiungere 2 cose….la prima è che…e lo dico alla redazione il goal dell’illusorio vantaggio non fu segnato da Saponata,giocatore a me sconosciuto…ma da Saponara….a meno che il Cocchi non abbia coniato un nuovo soprannome per Riccardo…..e qui si fa tanto per scherzare……La seconda ben più importante è che noi ogni anno dobbiamo dimenticarci di quello che abbiamo fatto prima,sennò di sicuro si finisce male…..sono andati via Rui,Tonelli,Paredes,Zielinski….giocatori importantissimi per la nostra causa….diamo tempo ai nuovi arrivati di integrarsi al meglio….Se proprio un appunto dovessi fare alla dirigenza è quello di non aver acquistato qualche giocatore di prospettiva(Tello e Pereira si sa benissimo che sono proprietà Juve….il fatto che si dica che per loro abbiamo investito qualche cosa,non toglie che se faranno bene a Empoli non rimangono davvero e tornano a Torino)anche in considerazione che se mi baso sulla sola cessione di Tonelli,mi accorgo che di milioni ne sono entrati 10 e che per i nostri acquisti non sono usciti di cassa nemmeno 3 milioni di euro.Detto questo,secondo me la nostra è una rosa che puo’ ancora una volta salvarsi e con buon anticipo….ma tutti dobbiamo remare dalla stessa parte e soprattutto dare fiducia ad un allenatore che crescerà insieme alla squadra….perchè molti hanno fatto il paragone Baldini Daniele-Martusciello,ma è un paragone ridicolo…..O bello guaglione è un allenatore che sa il fatto suo e ci sta mettendo l’anima…..e chi ci mette l’anima non solo non deve aver niente da rimproverarsi….ma spesso ottiene grandi risultati!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here