L’avversaria | Bari, la cooperativa del gol

L’avversaria | Bari, la cooperativa del gol

Il Bari di Torrente è a tutti gli effetti una cooperativa del gol. Ben 14 i giocatori diversi andati a segno quest’anno, quattro dei quali (De Paula,Marotta, Rivas e Donati) partiti a Gennaio.   E proprio dopo Natale si può constatare che le reti realizzate siano raddoppiate rispetto all’anemic

Commenta per primo!

Il Bari di Torrente è a tutti gli effetti una cooperativa del gol. Ben 14 i giocatori diversi andati a segno quest’anno, quattro dei quali (De Paula,Marotta, Rivas e Donati) partiti a Gennaio.   E proprio dopo Natale si può constatare che le reti realizzate siano raddoppiate rispetto all’anemica prima parte di campionato: si è passati infatti, dai 12 gol realizzati nelle prime 15 giornate ai 25 delle successive quindici. A sancire questo cambio di tendenza, l’esplosione in fase realizzativa di Caputo, sette gol per lui prima della squalifica, ma anche la crescita esponenziale di Stoian, autore di 5 gol, diversi dei quali decisivi come sabato con la Reggina.   Al terzo posto della classifica marcatori biancorossa c’è un centrocampista, De Falco, con 4 reti. Ma non è l’unico centrocampista andato a segno, hanno timbrato infatti il tabellino anche Bogliacino e Bellomo.   Micidiale l’apporto in zona gol della difesa con le 3 reti di Martino Borghese, le 2 di Claiton Dos Santos e una anche per Agostino Garofalo, nella recente trasferta di Livorno.   A proposito di trasferte, non può rappresentare una novità, il dato dei gol realizzati dal Bari fuori dalle mura amiche: dei 37 gol totali, ben 20 sono stati segnati fuori casa, con un’invidiabile media esterna di 1.6 gol a partita.     Davide Giangaspero / Tuttobari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy