Speciale Serie A | Facciamo le carte agli avversari: la Lazio

Speciale Serie A | Facciamo le carte agli avversari: la Lazio

Al netto della delusione cittadina per il caso Astori e per la frustazione di veder crescere una Roma sempre più ambiziosa, sta nascendo una squadra molto interessante. L’ultima stagione low profile ha spinto la dirigenza a investimenti mirati ma interessanti. Basta, Parolo e soprattutto De Vrij so

LazioAl netto della delusione cittadina per il caso Astori e per la frustazione di veder crescere una Roma sempre più ambiziosa, sta nascendo una squadra molto interessante. L’ultima stagione low profile ha spinto la dirigenza a investimenti mirati ma interessanti. Basta, Parolo e soprattutto De Vrij sono colpacci, specie nel rapporto qualità-prezzo. Davanti, Klose ha ancora munizioni da sparare e Djordjevic è rimpiazza adeguato. Dalla crescita di Keita e dalla continuità di Candreva passano le euro-ambizioni. Ma Pioli, che merita la chance di alto livello, ha buone carte e carattere giusto per resistere agli sbalzi di una piazza umorale. . Obiettivo: qualificazione Champions League . Come gioca: 4-3-1-2 . Punto forte: forte in prospettiva, ma già nel presente. Con Stefan De Vrij la Lazio porta a Roma il miglior difensore visto all’ultimo mondiale. Le stelle a volte ritornano, anche nella “piccola” Serie A. . Punto debole: la convivenza Ledesma-Biglia è stato uno dei nodi dell’ultima stagione. Ordinati ma compassati, forse troppo simili: uno sembra di troppo. A Pioli l’ardua sentenza. . Gabriele Guastella – In collaborazione con GS Guerin Sportivo Dir.Resp.Matteo Marani | Guerin Sportivo sponsor tecnico Premio Leone d’Argento PianetaEmpoli.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy