Speciale Serie A | Facciamo le carte agli avversari: l’Hellas Verona

Speciale Serie A | Facciamo le carte agli avversari: l’Hellas Verona

Il ritorno in Serie A è stato un sogno, cui è mancato solo il suggello della qualificazione europea. L’estate poi ha riempito le casse societarie con un mercato straordinariamente redditizio. Adesso però l’Hellas riparte da zero. La squadra arrivata nella scia di Lazio e Milan si è dissolta. Non

Hellas Verona CalcioIl ritorno in Serie A è stato un sogno, cui è mancato solo il suggello della qualificazione europea. L’estate poi ha riempito le casse societarie con un mercato straordinariamente redditizio. Adesso però l’Hellas riparte da zero. La squadra arrivata nella scia di Lazio e Milan si è dissolta. Non solo Iturbe, ma anche pedine decisive come Romulo, Cacciatore, Maietta e Donadel hanno salutato. La palla passa a Mandorlini, che sull’architrave Toni dovrà edificare un altro miracolo. Operazione non semplice, perché i nuovi arrivi non hanno caratteristiche assimilabili ai predecessori: necessario rielaborare l’assetto per una salvezza senza patemi. . Obiettivo: salvezza tranquilla . Come gioca: 4-3-3 . Punto forte: attorno non avrà più due sforna-assist come Rômulo e Iturbe, ma Luca Toni resta il faro dell’Hellas Verona: dovrà illuminare la strada salvezza con personalità e gol. . Punto debole: 68 gol, nemmeno le retrocesse Catania e Bologna hanno subito tanto lo scorso anno. Eppure la difesa di Mandorlini non ha avuto al momento rinforzi adeguati, soprattutto al centro. . Gabriele Guastella – In collaborazione con il Guerin Sportivo Dir.Resp.Matteo Marani | Guerin Sportivo sponsor tecnico Premio Leone d’Argento PianetaEmpoli.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy