Speciale Serie A | Facciamo le carte agli avversari: l’Inter

Speciale Serie A | Facciamo le carte agli avversari: l’Inter

ThohInter, atto primo. Completata nella scorsa stagione la transizione societaria, nasce la prima squadra progettata dalla nuova proprietà indonesiana. Dopo un campionato deludente, Mazzarri ha una seconda chance, ma non può fallire. Partirà dal fisico e dall’esperienza di Vidic: garanzia arretra

Inter FCThohInter, atto primo. Completata nella scorsa stagione la transizione societaria, nasce la prima squadra progettata dalla nuova proprietà indonesiana. Dopo un campionato deludente, Mazzarri ha una seconda chance, ma non può fallire. Partirà dal fisico e dall’esperienza di Vidic: garanzia arretrata che dovrebbe liberare maggiore qualità a centrocampo, dopo gli eccessi di prudenza dell’ultimo anno. Senza più gli eroi del “Triplete”, il passato va in archivio e si guarda solo al futuro con la freschezza di Icardi e Kovacic. Inizia una storia nuova, con ottimismo moderato ma legittimo. . Come gioca: 3-5-2 . Obiettivo: qualificazione Champions League . Punto forte: muscoli, dinamismo ma soprattutto qualità e senso del gol: il centrocampo nerazzurro (con Hernanes e Kovacic al timone) sembra una miscela perfetta. . Punto debole: i primi 11 sono da alta classifica, ma per una competitività assoluta servirebbe allargare la rosa dei possibili titolari. L’arrivo di Osvaldo si spiega anche così. . Gabriele Guastella – In collaborazione con GS Guerin Sportivo – Dir.Resp.Matteo Marani | Guerin Sportivo sponsor tecnico Premio Leone d’Argento PianetaEmpoli.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy