Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, usciti vincitori anche dalla trasferta di Brescia per 2-0

TERRACCIANO: 7 Prestazione eccellente la sua, soprattutto se si considera che quella odierna era soltanto la sua seconda presenza. Sempre attendo e concentrato sui traversoni avversari, nella ripresa mostra riflessi pronti su Caracciolo e Torregrossa.

DI LORENZO: 7.5 Impressionante per concentrazione e precisione con cui legge le linee di passaggio bresciane. Come un pendolino si affaccia in avanti regalando un assist d’oro a Caputo per il vantaggio azzurro. Il giocatore cresciuto di più da inizio anno.

LUPERTO: 7 Conferma il suo eccezionale processo di crescita palesato nella seconda parte del torneo: rispetto a dicembre sembra un’altro giocatore soprattutto per la sicurezza e la personalità con cui gioca.

MAIETTA: 7.5 Anche un cliente molto difficile come Caracciolo di fronte a lui è costretto a masticare amare. Guida con molta autorità e precisione il reparto arretrato, un’autentico leader dalla immensa qualità.

PASQUAL: 6.5 Mette come di consueto l’esperienza al servizio della compagine azzurra, attento come sempre in difesa e propositivo in fase offensiva.

VESELI: 6 Fornisce il suo contributo nella fase finale del confronto dando sostanza a tutto il pacchetto arretrato nel forcing dei lombardi.

BENNACER: 7 Impressionante il coast to cost al sesto minuto di recupero in cui palesa una grande condizione fisica e la voglia di incidere sempre. Tocca una infinità di palloni con grande lucidità. La sorpresa più bella di questa stagione dopo i tanti “chi è?” nel momento del suo acquisto

CASTAGNETTI: 7 Presenza costante e sostanziosa in mezzo al campo. Spesso esce dal traffico sradicando palloni agli avversari. Di fronte ad avversari più motivati si fa trovare sempre pronto vincendo spesso duelli nella zona nevralgica del campo

KRUNIC: 6.5 Quando cambia marcia fa vedere di avere un paio di marce in più rispetto agli avversari. Buoni anche alcuni recuperi.

TRAORE’: 6,5 Entra in tutte le azione azzurre, sfiorando anche il gol in un paio di circostanze con conclusioni davvero velenoso. Cala alla distanza ma i numeri ci sono.

ZAJC: 6.5 Entra con la volontà di far bene, ed entra in un paio di belle combinazione fornendo l’assist per il 2-0 di Donnarumma.

PIU: 6 Lotta con grande determinazione andandosi a cercare gli spazi in area avversaria, facendo a sportellate con i difensori lombardi, sfiorando anche la rete del vantaggio.

DONNARUMMA: 7,5 Cosa dire? entra in campo nell’ultimo quarto d’ora e segna alla prima occasione disponibile: nel basket direbbero percentuale di tiro del 100%. Per lui arriva il 22° centro stagionale che eguaglia il suo record in carriera.

CAPUTO: 7.5 Potrebbe essere sazio “The Gol Machine” ed invece no. Cerca spazi nella retroguardia avversaria, e gonfia la rete per la 26a  sfruttando il “solito assist Di Lorenzo. Per lui a tiro il record azzurro di gol di Eder.

MISTER ANDREAZZOLI: 8 Continua a stimolare e come dice lui, a “sfidare” i suoi ragazzi che forniscono un’altra grande prestazione contro il Brescia, compagine che aveva tutte le motivazioni per portare a casa la vittoria. Ma a questo Empoli non basta la promozione ed il primo posto, vuole continuare a frantumare record, divertire e divertirsi. Per il mister venerdi prossimo la possibilità di chiudere da imbattuto il torneo!

16 Commenti

      • Hai ragione in parte…diciamo fino alle prime due partite di Aurelio…Alla luce di ciò su Provedel dobbiamo sospendere il giudizio,al netto del suo infortunio e giovane età che gli dà ancora un margine di crescita.
        Quanto a Gabriel devo dire che io preferisco la scuola italica più tecnica e meno spettacolare e francamente oggi ho notato che Terracciano pare possederne,salvo ricredermi,tutti i crismi.Due partite x valutare un portiere son poche ma l’impressione è molto buona…

        • E’ ovvio che due partite sono poche, anzi una, perché l’altra volta non dovette fare neppure un intervento, ma ieri ha dimostrato due cose: bravo con i piedi, ma soprattutto quella presa alte, senza respingere in Italia la sanno fare in pochi e di sicuro non Gabriel, né Provedel.

  1. Ha avuto la sfortuna di infortunarsi proprio a ridosso dell’infortunio occorso a Provedel…..chissà….magari sarebbe toccato a lui e non a Gabriel….fatto sta che in A i portieri di buon valore debbono essere 3….e noi li abbiamo(credo che Gabriel resterà di sicuro) e non mi pare poco partire……costruendo con buone fondamenta la nostra “casa”!Oltre a record e compagnia bella…..purgato anche Caracciolo e una squadra che spesso ha intralciato il nostro cammino…..

  2. Molto impressionato da Terracciano.Esponente della scuola italica.Bravo nelle prese,sicuro,autorevole nella sua area,spettacolare quanto basta.

  3. Primo tempo malino bene il secondo a ritmi piu’ alti!! Se in A si perde tutte le palle perse nel primo tempo si torna a casa con i balllini pieni 🙂 ForzaAzzurro!!

    • Sicuramente in Serie A i giocatori avranno le stesse motivazioni che hanno ora col campionato in saccoccia da due settimane…anzi, secondo me saranno ancora più demotivati.

    • Ecco quello che vado dicendo da tempo. Siamo forti, giochiamo bene, ma questi dettagli, in ottica A, andranno migliorati. Lassù, al minimo errore, non perdonano.
      Ma come sempre, molti non hanno una visione di medio/lungo periodo….

      • Forse non ce l’hanno i chiaccheroni che vengono qui e quindi non me ne può fregà di meno ma chi di dovere le cose le sanno e le vedono stai tranquillo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.