Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it inerenti le prestazioni degli azzurri usciti vittoriosi per 3-2 dal confronto interno con l’Ascoli. 

 

PELAGOTTI: 6.5 Incolpevole sui goal di Papa Waigo e su quello del neoentrato Beretta sul quale peraltro tocca la palla. Si mostra tra i pali eccellente come sempre a disinnescare le conclusioni di Pasqualini e Falconieri evitando ai compagni un finale di soffrenza. Molto più sicuro anche nelle uscite. 

 

VINCI: 6 Ha un cliente difficile da marcare come Papa Waigo che in apertura lo mette in difficoltà, ha il merito di non scoraggiarsi e di non perdere la concentrazione mostrandosi attento nelle coperture, leggendo le traiettorie del goco avversario; solo l’arbitro non vede la spinta ai suoi danni nell’occasione del secondo gol marchigiano. 

 

MORI: 6.5 Buona prestazione del nazionale U21 al centro della difesa, stà ritrovando condizione e sicurezza. Puntuale nelle chiusure e negli anticipi sugli avversari, sbrogliando situazioni intricate nell’assalto finale dell’Ascoli. 

 

TONELLI: 6.5 Siamo davvero contenti dell’ ottima prestazione dell ex capitano della primavera che si mostra autoritario ed attento. Un lontano parente di quello impacciato di inizio stagione. Tornato centrale dopo alcune apparizioni da esterno non aveva fatto male. 

 

GORZEGNO: 7  Si merita tutto il voto così alto non solo per il goal, peraltro bello al termine di una bella triangolazione con Tavano, ma per le ripetute discese sulla fascia sinistra, senza peraltro scoprire la fascia di competenza lottando con grande ardore ed abnegazione. 

 

VALDIFIORI: 6.5 Finalmente abbiamo visto il calciatore che abbiamo ammirato nella scorsa stagione, 

in netta crescita di condizione, vertice basso del centrocampo dove forse si esprime al meglio, dà geometrie e ordine al zona nevralgica del campo azzurra, sontuosa la verticalizzazione per Busce’ in occasione del goal di Tavano. Sta piano piano tornando il Leone d’Argento 2011. 

 

SIGNORELLI: S.V Troppo poco per dargli un voto, in pratica non fà in tempo per entrare in partita a livello mentale, con un Empoli messo sotto assedio dai bianconeri. 

 

COPPOLA: 7 Lo scrosciante applauso con cui le tribune del «Castellani» accompagnano la sua uscita dal campo è emblematica; da corsa ed anche geometrie al gioco azzurro, si inserisce negli spazi con grande intelligenza e gioca con ogni palla con grande determinazione. Indomabile. 

 

MORO: 6 Nei dieci minuti in cui viene impiegato da il suo contributo per portare a casa una vittoria preziosissima per classifica e morale

 

BUSCE’: 7 Eccellente gara del napoletano sull out destra dove crea numerosi grattacapi alla difesa marchigiana, suo il prezioso e puntuale assist per Tavano che sblocca il risultato dopo soli 5′ per il resto tanto dinamisco e quantità. 

 

LAZZARI: 7 Come confermato nel dopo gara il ruolo di rifinitore è quello nel quale si esprime nel migliore dei modi e lo dimostra sul campo con alcune belle triangolazioni. Partita impreziosita da un altro gol (il primo ad Empoli) di pregevole fattura dopo quello di Torino. 

 

BRUGMAN: 7 Si mette in mostra con giocate davvero di buon livello, la qualità non gli fà difetto 

vertice alto del rombo e il ruolo in cui le sue caratteristiche vengono esaltate, se la schiena gli darà tregua puà essere l’uomo in più nella rincorsa salvezza. 

 

TAVANO: 7.5 Segna il goal che apre il confronto, fornisce l’assist a Gorzegno per il 3-0, procura Rigore e espulsione nella ripresa, vogliamo che faccia qualcosa di piu’? spreca un altra occasione nella ripresa ma sarebbe stato troppo, stà vivendo una stagione straordinaria che l’ha portato adesso a essere il cannoniere azzurro piu’ prolifico di essere. Chapeau Ciccio. 

 

CORALLI: 6 Il suo lavoro oscuro è fondamentale, sponda per i compagni e fà salire la squadra, ma gli manca il goal il «Cobra» non morde da sei mesi ma è uno di quei momenti neri che capitano ai «Bomber» emblematico è il rigore calciato sul palo. Coraggio Cobra. 

 

MISTER CARBONI : 7 Non lo vogliamo esaltare ma la sua mano si vede già dopo due gare, la prima mezzora è stata da grande squadra, e poi c’è maggiore compattezza maggior possesso palla e personalità, in piu’ quel rombo sembra funzionare, è vero si poteva soffrire meno intanto però godiamoci questa classifica più rassicurante.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSerie B | Il posticipo delle 18 finisce 0-0
Articolo successivoTV SINTESI | Empoli-Ascoli 3-2
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

30 Commenti

  1. Non so se può essere la mano di Carboni, se dipenda dalla migliore condizione fisica o se possa addebitar sica cos’altro, ma la cosa che più è apparsa lampante è stata la migliore e più veloce circolazione di palla. Movimenti senza palla corretti+modulo azzeccato=ognuno al posto giusto e velocità nei cambi di gioco che significano tante palle giocabili per gli attaccanti.
    E poi scusate, vogliamo dirlo che se Valdifiori gioca nel suo ruolo è un altro calciatore rispetto a quello che doveva ricoprire gli esperimenti improbabili (esterno di sinistra) dell’era Pillon?

  2. sono daccordo al 100% con Usualemi, per quanto riguarda Coralli reputo che abbia fatto un lavoro fondamentale nel tener palla e creare aperture, se non sbaglio ha grandi meriti sul gol di Lazzari. L’unico punto su cui c’è ancora da lavorare molto è l’aspetto psicologico-caratteriale: sul 3 a 0 abbiamo visto lo stesso film che con la Reggina, grande paura e rischio di pareggiare.

    • GIA…..PECCATO CHE ANCHE IERI COME SPESSO GLI ACCADE IL “gran campione” E’rimasto in panchina!!!
      3 PRESENZE SU 14 SEMPRE SUBENTRANDO DALLA PANCHINA!
      93 MINUTI TOTALI SU 1260!Se l’Udinese è in testa come puoi vedere non è certo merito suo!Certo che quando il “gran campione” diventera’titolare inamovibile la squadra friulana sara’ imbattibile!Dai retta a me….DI FABBRINI IN SERIE C CE NE SONO PARECCHI…..E MOLTI GIOCANO ANCHE MEGLIO DI LUI…..se poi bisogna esaltarli perchè vengono dal nostro settore giovanile facciamolo,ma solo quando hanno dimostrato qualcosa….e Fabbrini se vogliamo essere sportivi….NON HA DIMOSTRATO PROPIO UN BEL NIENTE!

    • Il Tuo ragionamento mi fa sorridere, scusa se mi permetto…
      Lo sai che il calcio italiano è pieno di esempi di giocatori che hanno militato in squadre vincenti o presunte tali SENZA mai giocare o quasi?
      Hai presente, per dirne uno che ora fa il commentatore alla B, quanti scudetti ha vinto Nava nel Milan? Con questo, sai perchè non è mai stato convocato in nazionele? Forse perchè non giocava mai?
      Su, via… lasciamo stare Fabbrini… che abbiamo altro a cui pensare…

  3. Sono stato sempre molto severo con Tonelli,….sapendo che non era il vero Tonelli, ma devo dire che oggi gli avete rubato come minimo mezzo voto ,regalato poi a Coralli…., comunque bravo Lorenzo continua così!!.

  4. come sempre voto troppo alto per pelagotti al max era 6 anche percè sul primo gol cosa faceva la bella statuina, in quelle occasioni si deve uscire a valanga verso il giocatore avversario , anche il 6 a moro è ingiustificato in 10 minuti una persona non è giudicabile

    • Moro da quando è tornato ad Empoli sta dimostrando che partita dopo partita il suo sport non puo’più essere il Calcio.E’ DIVENTATO DAVVERO UNA COSA PENOSA,….CORRE CORRE CORRE SENZA NESSUN COSTRUTTO!Credevo che la tribuna gli avesse fatto bene….invece….!

  5. voti dati spesso a simpatia,pela e’ simpatico,brugman e’ simpatico,ma fa PARTE DEL GIOCO,LA COSA IMPORTANTE E’ CHE SI’ E’ VINTO

  6. come si fà a dare la colpa a pelagotti sul primo gol? ci siamo fatti prendere in contropiede e stavamo vincendo 3-0.
    per quanto riguarda coralli non ha giocato una bella partita ma nel rigore è stato sfortunato (palo INTERNO) e comunque anche giocando male è di gran lunga meglio degl’altri due quando sono al meglio.

  7. nei giovani che ha l’ empoli atualmente,nessuno e’ a livello di fabbrini,ricorati daniele che e’ nazionale e poi lo si’ e’ trattato male

  8. cesaretti? che fine ha fatto,non lo si puo’ fare giocare,proviamolo al posto di lazzari,saponara o busce’,se non gli si da’ mai una opportunita’

  9. Cesaretti??cesaretti non e’ un giocatore che può militare in una categoria come la serie b….e poi le occasioni le ha avute ma ha sempre dimostrato che per lui la b e’ troppo!!!!

  10. Ha protetto la palla, fintato di tirare, attirato 2 giocatori su di se, e servito un assist a Lazzari che poi ha fatto un gran gol. Non è un normalissimo passaggio.. E poi chi vorresti? DUMITRU? Che non Sa stoppare un pallone. MIchelidze? S’è visto quanto è incostante.. Cesaretti non è da serie b, shekiladze è immaturo.. Ce ne sono altri??

  11. Sinceramente,a fine partita era più arrabbiato che contento.Rischiare di pareggiare una partita dove dopo 25 minuti conduci 3 a 0 e giochi trentacinqueminuti con un uomo in più ( e con due reti di vantaggio! )è sintomo che ancora c’è da lavorare e parecchio.S’intravedono segnali di risveglio e per la prima volta quest’anno finalmente una mezz’ora di gioco del calcio.Ora bisogna continuare,insistere,nulla ancora è stato fatto,questa squadra ha bisogno di essere sempre pungulata,di stare sempre sul pezzo.La serie B è un campionato lunghissimo e la continuità è fondamentale.Guardiamo squadre che fino ad un mese fa ci stavano davanti alla grande come Brescia e Livorno,hanno avuto una flessione e adesso sono dietro.
    Pelagotti 6,5
    Vinci 6,5
    Mori 6,5
    Tonelli 6
    Gorzegno 7
    Valdifiori 6,5
    Coppola 7
    Buscè 6,5
    Lazzari 6,5
    Tavano 6,5
    Coralli 5 ( arriveranno tempi migliori Cinghio,stai tranquillo)
    I neo entrati benino Brugman ma in fase di non possesso deve dare di più,ng Moro e Signorelli.

  12. Onestamente i voti ai due centrali son troppo generosi…. Appena arrivava una palla vicina alla ns area di rigore si tremava da matti!!! Il problema è che ancora non siamo lucidi nel leggere la partita. Sul tre a zero abbiamo continuato ad attaccare facendo il gioco dell’Ascoli, che ci aspettava rintanato nella propria metà campo per poi ripartire alle spalle del ns centrocampo con verticalizzazioni veloci soprattutto su Papa Waigo. Va bene l’allenatore, ma anche in campo i giocatori avrebbero dovuto capire che era il caso di fare giro palla e giocare noi in contropiede. Caspita se non lo fai sul tre a zero qnd lo fai?
    Infine una parola su Coralli… si vede che ancora è ben lontano da una forma accettabile (e nn potrebbe essere altrimenti), ma i suoi movimenti sono utilissimi alla squadra, perchè creano spazzi ai compagni, ma soprattutto danno profondità alla manovra. Un giocatore deve essere giudicato non solo per le reti che segna, am anche per quello che fa in campo…. sempre ammesso che si capisca abbastanza di calcio per cogliere certi dettagli tattici!

  13. voglio vedere se l’ascoli pareggiava,dopo che coralli poteva andare sul 4 a 1,se si stava a fare i discorsi sulla profondita’ che crea alla manovra ecc ecc. e’ un giocatore che trovera’ la forma,fara’ gol,ma ieri in tutta onesta’ e’ stato deficitario

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here