PELAGOTTI: 6 Incolpevole il portiere azzurro sulle reti messe a segno da Panico e Rodriguez, tuttavia nelle poche volte in cui è stato chiamato in causa ha risposto presente.

ZAMBELLI: 6 Uno dei pochi giocatori azzurri a meritarsi la sufficienza nel grigiore generale. Si propone in avanti con continuità, nella parte finale del confronto palesando se non altro volontà ed abnegazione.

COSIC: 5 Non sfrutta al meglio l’occasione offerta da Martusciello, sulle due reti messe a segno dai romagnoli si fa sorprendere denotando mancanza di concentrazione ed attenzione.

BARBA: 5 Discorso similare per lui, non mostra sicurezza quando viene chiamato in causa denotando poca determinazione nelle situazioni che generano le reti degli avversari, irriconoscibile il difensore romano rispetto al giocatore visto nelle stagioni scorse.

DIMARCO: 5.5 Suo l’unico tiro in porta degli azzurri di un anonimo primo tempo, dall’altra parte però il terzino azzurra dimostra di soffrire molto in fase di non possesso. Infatti gli esterni romagnoli sfondano nella sua zona di competenza.

TELLO: 5 Il colombiano dirottato sulla corsia di destra si rende protagonista di una prestazione anonima, caratterizzata da molti errori in fase di fraseggio, non dando mai la sensazione di riuscire a dare il cambio di marcia alla squadra.

MAIELLO: 5 Ritrova la maglia da titolare dopo diverso tempo, nel ruolo di vertice basso del centrocampo non riesce mai a dare ritmo alla manovra facendosi irretire dalla ragnatela del centrocampo avversario, sbagliando molti appoggi per i compagni

BUCHEL: s.v

JOSE’ MAURI: 5 Praticamente impalpabile nella manovra azzurra, non riesce mai a saltare il diretto avversario giocando su ritmi troppo bassi favorendo gli avversari. Da lui ci si aspettava decisamente qualcosa di più.

DIOUSSE: 5 Il senegalese entra a metà a ripresa, e si rende protagonista di alcuni gravi errori in uscita favorendo pericolose ripartenze degli avversari, confermando di attraversare di non attraversare un buon periodo.

PEREIRA: 5 Prima presenza stagionale per il brasiliano, schierato nella posizione di trequartista non è mai riuscito ad incidere, sbagliando in maniera molto banale alcuni passaggi semplici per i compagni, dimostrando di non essere ancora maturo per poter essere schierato in pianta stabile in prima squadra.

GILARDINO: 5.5 Si è mostrato maggiormente a suo agio con il passaggio al 4-2-3-1 nella seconda parte del confronto. Non a caso in quella fase del confronto è arrivato il suo gol e l’assist di tacco per Krunic, troppo poco però per arrivare alla sufficienza.

MARILUNGO: 5 La brutta copia del giocatore visto nelle ultime uscite in campionato, non riesce mai ad attaccare la profondità, facendosi sistematicamente francobollare dai difensori avversari.

KRUNIC: 6.5 Sicuramente il miglior giocatore azzurro, il suo inserimento cambia il volto alla partita. Il suo dinamismo permette di far creare all’Empoli qualche occasione in più e ad allargare il gioco.

MISTER MARTUSCIELLO: 5 La sensazione, al termine della partita, è quello di aver visto un Empoli abulico e privo di grandi idee. Ha indubbiamente l’attenuante di aver schierato le seconde linee, ma quest’oggi  non possiamo essere soddisfatti perla prestazione complessiva della squadra. Gli azzurri escono prematuramente di scena in una Coppa Italia che poteva riservare qualche gioia in più.

 

 

1 commento

  1. SIAMO ALLO SBANDO!!!! VIA MARTUSCIELLO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, NON VORREI CHE QUELLA DI OGGI FOSSE UNA NUOVA VENEZIA!!!! MARTUSCIELLO È IL NUOVO DANIELE BALDINI!!!!

  2. Oggi abbiamo davvero toccato il fondo.
    Questa squadra, la nostra, seppur rimaneggiata, non vale il 17° posto in B.
    Conviene prenderne atto e non sognare cambi di allenatore che non ci saranno: “accanimento terapeutico”, è questa la gogna a cui Carli e Corsi hanno deciso di sottoporre il povero Giovanni ed il pubblico empolese.

    • No no, la gogna è solo nostra, loro godono quando uscendo ricevono gli applausi… si applaude quando si gradisce lo spettacolo…. ma dov’è lo spettacolo?

  3. L’UNICA LANCIA DA SPEZZARE IN FAVORE DI MARTUSCIELLO E’ FORSE IL FATTO CHE SE CERTI GIOCATORI SCHIERATI OGGI NON LI FA GIOCARE LA DOMENICA NON GLI SI PUO’ DAR TORTO.Detto questo,mi pare di aver visto dal campo una squadra senza nerbo….una squadra che sembrava stesse disputando un allenamento pomeridiano ed un allenatore che ancora una volta non è buono,durante la partita,ne a dispensare consigli,ne a motivare la squadra,ne ad alzare la voce quando occorre.Passeggia avanti e indietro come fosse da altra parte.MA DOVE’ QUELL’UOMO CHE IN CAMPO CI METTEVA GRINTA E DETERMINAZIONE?PERCHE’ IN PANCHINA SE NE STA MOGIO COSI?Alla fine se i tifosi pensano che sia troppo amico dei giocatori mi sa che tanto lontani non ci si vada.E’ vero….L’Empoli calcio è quasi una famiglia,ma anche nelle migliori famiglie ogni tanto il babbo uno sculaccione ai figlioli,a fin di bene,glielo dà….Krunic…poi di punta….una vera chicca!Oggi l’unico che ho visto dannarsi l’anima è stato Zambelli e Pelagotti e Krunic a parte,meglio stendere un velo pietoso sugli altri azzurri che non meriterebbero nemmeno il voto per le loro prestazioni.

  4. ANDATE A SENTIRE LE DICHIARAZIONI DEL GENIO DOPO LA PARTITA, SEMBRA CHE SI SIA USCITI AI QUARTI DI CHAMPIONS GIOCANDO CONTRO IL REAL MADRID….. ROBA DA MATTI ….. NON È CHE SIAMO SU SCHERZI A PARTE?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here