Ecco le pagelle inerenti le prestazioni degli azzurri relative alla gara contro la Virtus Entella di questo pomeriggio, che li ha visti Imporsi per 2-1

GABRIEL: 6 Incolpevole sul gol di De Luca che riapre il confronto e rende il finale di gara palpitante, per il resto passa una serata piuttosto tranquilla palesando comunque sicurezza e autorevolezza.

DI LORENZO: 6 Meno brillante rispetto alle ultime uscite, impreciso e disattento in alcune circostanze dove sbaglia qualche suggerimento verso i compagni. Come di consuetudine offre il suo contributo alla manovra offensiva azzurra.

VESELI: 5.5 Sul gol della Virtus Entella compie un errore si fa ingannare dal movimento dell’attaccante ligure, circostanza nella quale si è infortunato. Prestazione tuttavia in linea di massima non perfetta, caratterizzata da qualche errore di troppo.

LUPERTO: S.V

MAIETTA: 6.5 mette come di consueto la sua esperienza al servizio della retroguardia azzurra, puntuale e preciso negli interventi che danno sicurezza e tranquillità a tutto il reparto, un vero e proprio lusso per la categoria.

POLVANI: S.V 

PASQUAL: 6.5 Non una partita qualsiasi per il capitano dell’Empoli, giunta dopo una settimana davvero particolare vista la morte improvvisa del suo ex compagno Astori. Tuttavia risponde come di consueto con una prestazione attenta in fase di copertura affacciandosi di tanto in tanto nella metà campo avversaria.

BENNACER: 6.5 Penalizzato dalle condizioni del terreno di gioco, tuttavia l’algerino con la sua qualità unita al suo innato senso della posizione riesce a far fronte dando anche questa sera il suo contributo in mezzo al campo.

CASTAGNETTI: 7 Conferma la sua eccellente condizione psico-fisica, lotta su tutti i palloni con grande ardore, pressando tutti gli avversari. Sempre nel vivo dell’azione dirige la manovra azzurra nel traffico del centrocampo

KRUNIC: 5 Una tiratina di orecchie al bosniaco, che ha sbagliato molto sia nei controlli della sfera che nelle scelte in occasioni di ripartenze promettenti, mostrando di essere troppo innamorato del pallone. Non ci è piaciuta l’ammonizione nel finale litigando con un difensore avversario, cosa sia per il risultato che per la giornata odierna appare fuori luogo.

ZAJC: 6 Il terreno di questa sera non gli permette di palesare le sue qualità tecniche, cerca di comunque di adattarsi dialogando con i compagni anche se non è determinante come nelle precedenti partite.

DONNARUMMA: 7 Come sua consuetudine offre una prestazione di sacrificio mettendo il suo zampino sulla vittoria: suo l’assist per Caputo per il gol del vantaggio e facendosi trovare pronto con la deviazione vincente.

LOLLO: S.V

CAPUTO: 6.5 Il mestiere di “The gol machine” è quello di finalizzare il gioco della squadra. Lavoro oggi condotto al meglio raccogliendo al meglio il cross di Donnarumma, e in condizioni di precario equilibrio è riuscito a trovare un angolo quasi impossibile.

MISTER ANDREAZZOLI: 6.5 Vittoria molto importante quella di questa sera, giocata su un campo ai limiti della praticabilità, quindi gli azzurri si sono dovuti adattare ad un tipo di calcio al quale non sono abituati. La maturità di una squadra è quella di portare a casa le partite anche quando non si può fare il tipo di gioco al quale si è abituati. Compattezza e coesione hanno contraddistinto l’Empoli nei momenti di difficoltà, segnale importante in vista del rush finale.

22 Commenti

  1. La partita era difficile per un campo che non ci permetteva di fare il ns gioco ….. Bravi a vincere, ma ripeto con questo campo era possibile di tutto!!!!

  2. GABRIEL 7
    DI LORENZO 6,5
    VESELI 6
    MAIETTA 7
    PASQUAL 7
    CASTAGNETTI 7
    BENNACER 6,5
    KRUNIC 6,5
    ZAJC 6,5
    DONNARUMMA 8 (cannibale)
    CAPUTO 9 (mostro)

    MISTER ANDREAZZOLI 7 lollo 6 polvani sv luperto sv

    giardiniere addetto al campo 10

  3. Gabriel 6.5
    Di lorenzo 6.5
    Veseli 6
    Maietta 6
    Pasqual 6
    Krunic 6-(negli ultimi 5 minuti è stato eccezionale per il resto un po meno)
    Castagnetti 7
    Bennacer 6
    Zajc 6
    Donnarumma 6.5
    Caputo 8
    Lollo 4

    Andreazzoli 6 io

  4. Guardate, voi di PE, che in Gabriel abbiamo un portiere ottimo. Pensate a quella micidiale palla che poteva entrare appena sotto la traversa ed è riuscito a deviarla. E poi sempre presente e sicuro. Inoltre ha la dote di non spettacolarizzare le parate, per cui è meno appariscente di altri portieri. Ma è veramente bravo.

  5. Ammonizione repentina e incredibile x Caputo e guarda strano squalifica proprio contro chi?? Strano vero??

  6. Forse nei confronti di Caputo avete un non so’ cosa,ma avete visto il gioco sporco,rientri,e capacita’ di giocare senza palla?
    Bastano e avanzano i gol ma sempre un voto in meno………

  7. …troppa sofferenza nel finale ..Aurelio ha preso il vizio al 75’ di togliere Donnarumma a mettere un centrompista e passare con 2 mezze punte ….ci schiacciano sempre in area nei finali ( Avellino docet ) e poi Lollo devo dire che è una tragedia totale. Non serve a nulla anzi…con i falli nel Ns centrocampo da la possibilità alle squadre di metterci in area ( la nostra pecca ) e prenderci a cross e traversoni I goal ci vengono fatti sempre così purtroppo. Krunic. Fortissimo ma slavo se non gli fanno definitivamente capire che dalla trequarti fa’ sempre 1 o 2 tocchi in più non andrà oltre una media serie A ….differentemente è da Milan o Lazio per tecnica , Forza fisica , progressione e presenza in campo ….gli mancano i goal. Uno così in serie B dovrebbe fare 10goal minimo

  8. Gabriel 6
    Di Lorenzo 6,5
    Veseli 5,5
    Maietta 6,5
    Bennacer 6
    Castagnetti 6
    Krunic 6,5
    Zajc 6
    Donnarumma 7,5
    (Lollo 5)
    Caputo 7
    Andreazzoli 5

    • concordo con te ..non mi trovano proprio d’accordo ad iniziare da Andreazzoli che come con l’Avellino nella gestione dei cambi ci ha messo del suo…mi riferisco all’inserimento di Lollo giocatore ( infortuni o meno) fino ad oggi inutile se non dannoso..

  9. A me sembrava che il pallone non rimbalzasse due volte in tantissime zone del campo, quindi partita da non giocare, per i voti concordo, troppo basso e punitivo per Krunic, troppo alto per Maietta, ieri il nostro perno difensivo si è fatto sorprendere da La Mantia sul gol, in quel momento stavo proprio guardando loro due e appena La Mantia ha fatto il movimento per andare a prendere quel cross, Maietta è rimasto sulle gambe.
    Va bhè !

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.