Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, redatte dalla redazione di PE,  relative alla partita di oggi a San Siro contro il Milan che li ha visti pareggiare 1-1. 

 

SEPE: 6 Strano a dirsi, ma il portiere azzurro non viene mai impegnato dagli attaccanti del Milan. Incolpevole sul gol di Destro che lo batte da pochi metri in occasione del gol che sblocca la contesa.

 

HYSAJ: 7  L’unico del pacchetto arretrato azzurro ad avere un pò di lavoro da smaltire. Dalla sua parte Bonaventura e Menez creano qualche grattacapo. Dal suo educato destro nasce il gol del pareggio di Maccarone.

 

TONELLI:  6.5 Fa buona guardia al centro della difesa “The Wall” vincendo sistematicamente i duelli aerei con Destro, facendosi trovare sistematicamente nella posizione migliore. Come il compagno di reparto Rugani si fa sorprendere in occasione del gol di Destro, dove la linea difensiva azzurra non è impeccabile.

 

RUGANI: 6.5 Non perfetta la sua lettura in occasione del gol di Destro che sorprende sia lui che Tonelli. Per il resto la sua prestazione a San Siro e’ ottima come di consueto. Precisione e puntualità nei suoi interventi, capacità di trovarsi sempre nella posizione migliore per poter anticipare gli attaccanti avversari.

 

MARIO RUI: 7.5  Conferma il suo straordinario e inarrestabile processo di crescita.  A tratti il portoghese sembra un pendolino sulla corsia sinistra. Prova anche il jolly  che per poco non sorprende Diego Lopez (sarebbe stato il gol dell’anno in anticipo). In fase di non possesso il suo rendimento non è inferiore, chiedere informazioni ad Honda che viene quasi umiliato dal portoghese. Devastante.

 

milan-empoli (14)VECINO: 6 Prestazione non appariscente la sua, ad ogni caso dà il suo contributo nelle due fasi, cucendo gioco per i compagni, e lavorando ai fianchi gli avversari con un costante pressing.

 

VERDI: 6 Sarri con il suo ingresso cerca di dare maggiore incisività e imprevedibilità sulla trequarti. Lavora ai fianchi la difesa rossonera la “Lanterna Verde” anche se in un paio di occasioni gli manca la concretezza nei 16 metri finali.

 

VALDIFIORI: 7 Alla scala del calcio, Mirko non si fa intimidire, anzi prende la bacchetta e dirige l’orchestra azzurra che suona uno spartito orecchiabile, mai una stonatura, un motivo che va avanti quasi senza pause per 93′. Spesso i propri dirimpettai vanno a vuoto, deliziosi come sempre le sue verticalizzazioni di prima.

 

CROCE: 6.5 Consueto moto perpetuo del Prestigiatore, che come sempre percorre una quantità di chilometri incalcolabile. Il suo contributo in fase di non possesso è fondamentale, pressing, raddoppi sui compagni e scatti brucianti nella metà campo avversaria.

 

SIGNORELLI: S.V

 

ZIELINSKI: 6,5 Sarri lo preferisce a Verdi dal 1′ nel ruolo di trequartista. Il Polacco va a corrente alternata, dimostrando ancora una volta di avere potenzialità enormi quando riesce ad accendersi, talvolta gli manca, come ai compagni del reparto un pizzico di concretezza nella “zona calda”.

 

PUCCIARELLI: 5,5 Fa molto movimento “El Ninho”, ma allo stesso tempo è inconcludente nel cuore dell’area rossonera, non sfruttando al meglio gli spazi, che talvolta la difesa del Milan concede.

 

TAVANO: 6 Positivo il suo impatto nel confronto. Per lui non è sempre semplice entrare in corso d’opera, da maggiore sostanza all’attacco azzurro, potrebbe trovare il gol che ci avrebbe potuto permettere di espugnare San Siro, ma Diego Lopez spende gli nega la gioia del gol.

 

MACCARONE: 7 Bellissimo lo stacco di testa che ci regala il Pareggio. Per BigMac è il secondo gol consecutivo dopo quello di domenica contro il Cesena. Oltre alla rete garantisce il consueto lavoro sia in attacco, che in fase di non possesso. Imprescindibile.

 

MISTER SARRI: 7.5 Esce a testa alta anche da San Siro. Anzi possiamo tranquillamente dire che i nostri hanno impartito una lezione al Milan. Grande compattezza e copertura eccellente degli spazi, pressing e grande personalità dei nostri, che hanno macinato gioco e saputo reagire dopo il momentaneo gol del vantaggio di Destro. Anche oggi meritavamo di vincere, ma la prestazione dei nostri dimostra la bontà del gioco dei nostri. E ora con L’umiltà e la determinazione di sempre, prepariamo al meglio il match di domenica contro il Chievo Verona.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSerie A: Milan – Empoli | La Fotogallery
Articolo successivoRisultati finali 23a giornata serie A
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Voti tutto sommato giusti…..darei mezzo voto in più’ a Vecino e questa volta un mezzo voto in meno a rugani…..sul gol e’ un po’ parecchio colpa sua….anche se è’ stato tutto molto veloce……

  2. era facile dare i voti oggi e finalmente siete stati anche meno larghi del solito. giusto il 5.5 a puccia. un attaccante non puó solo correre ma ogni tanto deve anche segnare…

  3. Perfettamente d’accordo con queste pagelle,ma soprattutto contento ancora una volta per la prestazione degli azzurri e della voglia di Sarri di giocarsela dappertutto(e con quali risultati)…..Credo davvero che in questo momento sia Valdifiori che Rui meritino di indossare la maglia della Nazionale……Il portoghese è su livelli eccezionali da tante partite…..

  4. Guardate anche gli altri risultati: con L’Atalata straperdente, il Verona anche….E così si rosicchia un bel punto. A volte abbiamo giocato meglio, ma il Milan era in casa, Inzaghi è pericolante, è chiaro che hanno preso contromisure, e poi qualche errore ci sta sempre. Ma veramente un pareggio a Milano è sempre una gran cosa. Ora l’Atalanta è dietro….

  5. Empoli stile Ajax…mai visto ed intendo dire mai visto una squadra provinciale dare lezioni di calcio così..non mi ricordo exploit simili..se avessimo 30 punti (secondo me meritati) avremmo le prime pagine di tutti i giornali per il calcio che proponiamo..in Italia nessuno come noi..

    • Ma di cosa stai parlando??? Tavano in 25 minuti si è fatto trovare almeno 5 volte in area, palloni quasi ingiocabili ma ciò nonostante ci ha provato. Sull’episodio che menzioni non ha sbagliato affatto. Se non avesse preso la palla fuori area, il pallone sarebbe entrato sotto la traversa. Che cosa doveva fare?? Avrebbe potuto tirare in decine di altri modi, avrebbe potuto tirare angolato, ma aveva poco spazio ai lati dato che il portiere gli arrivava di fronte centralmente, oppure avrebbe potuto tirargli la palla sotto le gambe magari, che dici?? Ma di cosa parlate?? Ha fatto il miglior tiro che avrebbe potuto fare ed il tiro che avrebbe fatto ogni centravanti e solo quello scorretto del portiere e, come sempre, un pò di sfortuna gli hanno negato il gol. Voi siete persone che giudicate a priori, senza guardare al resto.

      • E’ corretta la definizione “ultrà da tastiera” come li ha chiamati qualcuno ieri. Nella maggior parte dei casi sono tifosi che non hanno mai giocato a calcio.

  6. Quando non si perde non ci sono mai i commenti dei 2 cogliones..
    Mi dispiace per voi ma anche quest’anno commentate poco!!!!!
    Voti giusti, io pensavo che Laurini quest’anno sarebbe stato il miglior esterno di difesa del campionato ma con questi Hysai e Mario è dura anche riprendere il posto da titolare!

  7. Alla squadra 9 a Sarri 10 …… Meno male che maccarone si ricorda come fare. Goal perché Purtroppo Tavano aveva tirato fuori anche questa …… Ci mancano i suoi goal decisivi , Allora avevamo davvero oggi 30 punti. Purtroppo sbaglia goal a porta vuota , Pucciarelli fa’ il solletico negli ultimi 16 metri e mechlidze nn sa’ neanche dove sia la porta Forza azzurri. La strada è lunga ancora ma ci siamo !

  8. Non sono d’accordo sul voto a Puccia ..
    E’ vero ha avuto due buone occasioni e le ha sbagliate ma mi sembra che si sia mosso bene e giocato x la squadra senza mai risparmiarsi..
    Io il 6 glielodo’

  9. D’accordissimo con i voti…benissimo tutta la squadra..i migliori in campo,Rui,Hisaj e Valdifiori..tanta umiltà ma giocate da campioni veri!
    Dobbiamo continuare così che la salvezza è sempre più vicina!!

  10. Mai successo d’andare a S.Siro ed avere il portiere inoperoso!Va beh che questo Milan e’ in una caduta tecnica paurosa ( rispetto all’allure internazionale dei rossoneri degli ultimi 25 anni)ma nella prima e ultima mezz’ora di gioco li abbiamo costretti a non superare meta’ campo.Se solo riuscissimo ad essere piu’ incisivi.Ieri Mariolino,Mirko e Macca i migliori.Dispiace per il Puccia ma non puo’ sbagliare certe occasioni.

  11. Bene il fatto che Verdi giochi sempre meno e giochi sempre di più Zelinski.
    Bene che non giochi più Levan (è un caso che si è tornati a giocare meglio e fare goal?)
    Bene il rientro di Tavano, lo vedo più mobile.
    Male il risultato: altri 2 punti persi. E intanto a Roma ha pareggiato persino il Parma e il Milan ora gioca con Cesena, Chievo e Verona. Se qualcuna di queste vince il nostro pareggio non è un buon risultato, si doveva e poteva vincere anche noi.
    Continuiamo a buttare via punti, con il Chievo è la partita più importante della stagione

    • Si Levan è meglio che entri gli ultimi 10 15 minuti per far rifiatare Maccarone, Verdi come trequartista non è ancore da serie A, infatti abbiamo Saponara poi se rientra anche Ciccio la vedo bene specie se i campi asciugane e viene un pò di sole

  12. Assolutamente d’accordo con i voti, forse solo mezzo voto in meno a Zielinski dal quale mi aspetto sempre di più viste le sue enormi qualità.
    p.s. Maccarone ieri ha realizzato il suo terzo gol consecutivo(Roma, Cesena e Milan).

    • Il fatto che Maccarone abbia segnato il suo terzo gol consecutivo è la chiara dimostrazione che stavamo e stiamo ancora passando un periodo molto sfortunato sotto porta. I nostri attaccanti non hanno disimparato a giocare, purtroppo gli dice solo male. Ma è un periodo…passerà, come forse sta passando per Big Mac passerà anche per Ciccio, che anche ieri la fortuna non l’ha vista nemmen’ col lanternino. Per quanto riguarda Piotr invece penso che il suo meglio lo stia dimostrando in fascia. Il problema, se si può chiamar problema, è che in quel ruolo abbiamo Croce e Vecino. Nessun problema infatti, dati gli infortuni, le squalifiche o semplicemente le partite diverse che hanno bisogno di interpretazioni diverse. Anche perché, dopo il rientro di Saponara, come trequartisti siamo a posto. Io personalemente Zielinki da ora in poi lo impiegherei come esterno.

      • Sono d’accordo con quello che dici e va dato grande merito a Sarri per aver trovato un possibile nuovo ruolo per Zielinski. Però fondamentalmente Piotr è un trequartista e se rimane un altro anno con noi(speriamo in serie A) potrà crescere tantissimo e diventare devastante.

  13. Mario Rui quest’anno è cresciuto in modo altissimo; ieri ho visto tutta la partita (non mi capita sempre per le partite esterne) e si è visto che ha costretto Honda a fare il difensore per tratti di partita; oltre ad avere i piedi (li ha sempre avuti), è sempre più sicuro di quello che fa, e non fa più le bischerate che faceva prima una partita sì e una no (falli da giallo inutili e accenni di reazione); anche Valdifiori grande partita, agevolata dal fatto che non era mai molto pressato (colpa di Inzaghi).
    Voto a SARRI chiaramente DIECI

  14. Solo una nota polemica: dobbiamo lavorare sulle punizioni dal limite!!! Non si possono tirare alle stelle due punizioni un metro fuori area, come ieri (e altre volte). Soprattutto la seconda (quella dopo l’espulsione del portiere): hai un portiere entrato in porta a freddo, la porta LA DEVI TROVARE! Tira forte sul suo palo e hai molte possibilità che sbagli o che la respinga lasciandola in gioco.

  15. mario rui è un giocatore ormai completo. ha fattoavuto una crescita esponenziale, deve continuare a credere nei suoi mezzi e a migliorare la tecnica, per corsa e agonismo é già di esempio per tutta la squadra!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here