Buon primo tempo, malissimo il secondo.

L’unica nota positiva è Fernandos Forestieri.

 

L’Empoli incappa nella seconda sconfitta consecutiva nel giro di cinque giorni, settima del campionato. Visto che le precedenti cinque erano arrivate tutte in serie… tocchiamo ferro e speriamo di non ripetere lo stesso exploit perchè altrimenti la situazione si farebbe davvero critica.

 

Nel complesso prestazione molto opaca quella degli azzurri allo stadio “Adriatico” di Pescara. Certamente meglio il primo tempo, ma lo squallido secondo tempo ha finito con il bocciare tutta la squadra in blocco, allenatore compreso. Uniche eccezioni: il portiere Handanovic  e l’attaccante Forestieri, in particolare perchè unico in grado di creare qualcosa di “diverso” e alternativo in una squadra troppo prevedibile e troppo… piatta.

 

HANDANOVIC 6 – Non ha colpe sul gol di Bonanni, anzi cerca di opporsi alla conclusione del centrocampista abruzzese senza successo. Devia il pallone, ma non riesce ad evitare la capitolazione. Chiamato in causa poche volte, non fa miracoli.

 

VINCI 5 – Doveva andare in panchina, poi Aglietti lo ha preferito a Tonelli. Si vede raramente in proiezioni offensive e non è sempre preciso in fase difensiva. Soffre maledettamente la dinamicità di Bonanni.

 

TONELLI 5 – Si divide le colpe con Nardini in occasione del gol. Chi lo doveva marcare Bonanni??

 

MARZORATTI 5,5 – Non sempre puntuale negli interventi. Lontano, lontanissimo parente del difensore che abbiamo conosciuto ai tempi della serie A.

 

STOVINI 5,5 – Di sicuro il migliore in difesa, tuttavia per noi prova non del tutto sufficiente. E’ sicuramente un momento non felicissimo, dopo la sconfitta nel finale e la traversa di Grosseto. Oggi ha avuto tanti grattacapi nel controllare il centravanti abruzzese Sansovini. Non sempre preciso negli interventi.

 

GOTTI 5 – Tanta buona volontà, tanto impegno ma anche tanta strada da fare. Dietro si difende andando spesso in difficoltà, quando attacca è veloce, ma i cross… inguardabili.

 

MORO 5,5 – Il centrocampo numericamente superiore del Pescara lo costringe agli straordinari. Subisce una quantità importante di falli ma è anche lui partecipa alla giornata grigia dell’Empoli.

 

MUSACCI 5,5 – Meglio nel primo tempo, nella ripresa sparisce.

 

VALDIFIORI 5,5 – Gioca un primo tempo sufficiente, dove sfiora anche il gol con la complice deviazione di un difensore, e disputa una ripresa nettamente da 5: media voto tra l’insufficienza e la sufficienza.

 

NARDINI 5 – Corre tanto e si dimena, ma la sensazione è che sprechi molte energie inutilmente. Insieme a Tonelli si divide le colpe per il gol subito che costa la sconfitta lasciando “campo aperto” a Bonanni.

 

FORESTIERI 6,5 – Il migliore, l’unico in grado di creare grattacapi ai difensori avversari; costruisce da solo almeno quattro occasioni-gol e si procura due punizioni invitanti. Meriterebbe di segnare il primo gol in maglia azzurra, ma a nostro avviso in quella posizione è troppo lontano dalla porta, senza di lui in questo momento l’Empoli sarebbe una squadra davvero piatta e senza “colpi”.

 

CORALLI 5,5 – Per carità il solito grande impegno del “cobra”, che tuttavia resta all’usciutto per la seconda volta consecutiva… e se non morde lui l’attacco dell’Empoli è senza… denti. La difesa del Pescara lo ingabbia, ma a secondo noi non può continuare a giocare tutto solo a fare sportellate con tutti.

 

SORIANO sv – Entra per gli ultimi spiccioli di partita, ingiudicabile.

 

LAURITO 5 – Fa il suo esordio con l’Empoli in serie B, partita buona solo per rompere il “ghiaccio”, per il resto tutto negativo: zero occasioni gol, pochi palloni toccati, sconfitta della propria squadra.

 

AGLIETTI 5 – E’ vero, gli mancano elementi importanti come Mchedlidze, Foti, Lazzari, Fabbrini; e viene anche da pensare che il materiale a disposizione in chiave realizzativa, tolto Coralli, non sia proprio eccezionale. Però adesso non capiamo il motivo per cui il tecnico, almeno in alcune gare esterne come questa, non infoltisca maggiormente la linea mediana, fornendo a Coralli un partner in grado quanto meno di creare maggiori spazi al “cobra”. E’ vero in serie B in particolar modo non bisogna parlare di gare fondamentali, tuttavia la gara con il Cittadella di sabato prossimo diventa quantomeno un crocevia fondamentale. I veneti attualmente rappresentano la nostra linea di demarcazione con la zona rossa, rimandarli indietro sarebbe quasi indispensabile per un finale di stagione piuttosto difficile. Adesso però deve cercare di tirare fuori il carattere a questa squadra se non altro per evitare una eventuale striscia di risultati negativi, come è accaduto nel finale del 2010; anche perchè succedesse adesso potrebbe diventare… disastroso.

15 Commenti

  1. 2 appunti:
    1)il portiere un miracolo lo fa’
    nel primo tempo,diamogli almeno
    un po’ di merito quando lo ha..
    2-di nardini si scrive sempre che
    corre tanto,aglietti dice che
    “ha gamba” e che corre molto, ma
    gli volete spiegare che questo
    sport si chiama calcio e non…
    PODISMO!!!
    GIOCATORE DI CALCIO SCARSO!!!
    (per il podismo e’ da giudicare..)
    NARDINI DATTI ALL’ATLETICA LEGGERA!!!

  2. Concordo con cip, Nardini è davvero imbarazzante soprattutto in attacco, dove ci vuole più qualità che quantità.. Lui mi sembra che di qualità ne abbia ben poca.
    Non capisco Aglietti perchè si ostina a farlo giocare..

  3. Nardini non può giocare in attacco con Coralli e Forestieri, semplicemente perchè è un centrocampista laterale, e in un 4-4-2 la sua velocità può essere utile per andare sul fondo e metter dentro i cross. Il problema per tutte e due le soluzioni è che ha dei piedi scandalosi, e ciò rende difficile entrambi gli impieghi di questo giocatore. Ma io vorrei parlare di: Gotti, che indubbiamente mette dei cross inguardabili, e di Tonelli, che come terzino è completamente bocciato: Bonanni era solo sulla sua fascia!!

  4. NARDINI è IMBARAZZANTE in TUTTO, credo che non saprebbe nemmeno passare le borracce, anche quelle le passerebbe alla squadra avversaria!! SEMPRE CONTRO I NON GIOCATORI, NARDINI SE CI VOI BENE CAMBIA SPORT!!

  5. vorrei sapere perchè all’empoli contrariamente a tutte le squadre di B gli ci vogliono trenta azioni offensive per fare un goal! coralli sembra che gioca in un altro campo da come è solo davanti perchè il centrocampo non segue mai le azioni offensive! si deve attaccare con più uomini per fà goal e non sperà che quello in cima la butti sempre dentro. E cmq menomale che è arrivato FORESTIERI a ravvivarci un pò! CMQ SEMPRE FORZA EMPOLI!

  6. Nardini era presente sia in Empoli-Siena 3-0 che in Empoli-Atalanta 3-0. Stai a vedere che ora la colpa se non si vince è di Nardini.

  7. a guardare le vostre pagelle quando si perde sembra sempre colpa di vinci anche quando si prende gol e lui e sotto la doccia e gli altri prendono gol da dilettanti usate con tutti lo stesso metro di giudizio

  8. Vinci nel primo tempo è riuscito a rilanciare un giocatore come Bonanni che sembrava destinato ad un anonimo campionato… non riusciva mai a contenere Bonanni, mai… o sbaglio ??!! E’ vero che il gol è arrivato con Vinci negli spogliatoi, ma è un caso… sarebbe potuto arrivare anche prima… Secondo me voti giusti, finalmente qualcuno che ha il coraggio di bocciare le prestazioni quando sono da bocciare…punto e basta!! …non i soliti votetti che si leggono da altre parti che non dicono quello che in realtà dovrebbero dire… o sbaglio anche qui??

  9. Vorrei dire un paio di cose. Non mi limito a questa imbarazzante partita.

    L’unico che sa giocare in questa squadra è Forestieri. E’ l’unico giocatore di calcio di questa squadra. Perchè semplicemente gli altri giocatori non seguono una logica nel giocare. Io non so se è colpa di qualcuno in particolare (dirigenza) o di qualche giocatore specifico.. Per la mia modestissima opinione i problemi di questa squadra sono:

    Musacci: è il centrocampista più scarso che abbia mai visto. Non ha tiro (ne azzecca uno ogni 100 tiri, media alla Ficini). Non ha minimamente visione di gioco, almeno che per “visione di gioco” non intendiate lanciare palloni a caso nel disperato tentativo di pescare una punta “visionaria” e un difensore avversario svenuto. Non ha fisico, Non ha resistenza, Non ha quantità.

    Coralli: Non è un attaccante su cui puntare. E’ vero ha fatto tanti goals, ma non è una punta sulla quale possiamo giocare a pallonate o a cross lenti e alti.

    Nardini: A inizio anno mi piaceva ma ha fatto il botto. Cerca sempre le cose difficili. Non sa crossare e quando sbaglia se la rifà con gli altri.

    Gorzegno: non ho parole

    Fabbrini: idem

    Gli altri sono giocatori o mezzi giocatori che potrebbero andare anche bene per la serie B.

    Morale della favola.
    Non abbiamo un trequartista alla Vannucchi che aggiunga inventiva e che metta palle invitanti per le punte (Musacci bocciato)

    Non abbiamo un terzino, tantomeno un ala che sappia crossare decentemente (Nardini bocciato, Gorzegno Bocciato)

    Non abbiamo una punta che possa giocare o sfruttare questi cross (Coralli mal sfruttato)

    Saluti

  10. caro andrea il bellissimo primo tempo di bonanni si racchiudi solo in una punizione fuori al 4 minuto come la sintesi sopra dimostra il fenomeno bonanni visto da te e la redazione e tutto qui

  11. tommaso critichi fabbrini e fai elogi a forestieri ma cosa a fatto stovi fino a ora piu’ di fabbrini.anzi a fatto meno perche gioca solo davanti e non a neancora fatto 1 gol ma smettila di parlare di calcio

  12. sarà pure arrivato Forestieri e sarà pure un bravo giocatore però gol quanti ne ha fatti???ZERO!!!preferisco Lazzari e Foti 100 volte…peccato che sono infortunati se no secondo me Forestieri stava di molto a sedere….

  13. Dai ragazzi, fabbrini non si può vedere. Prima di tutto è un montato. Prova sempre a saltare l’omo e non ci riesce mai. Foti mah. Lazzari mah. Forestieri non è un giocatore da empoli. Questo dovrebbe giocare in serie A.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here