L’Empoli porta a casa un punto pesantissimo al cospetto di una squadra certamente candidata alla promozione diretta in Serie A.

 

Pelagotti 7,5 – Chiude la porta al Siena opponendosi da “grande” in almeno tre circostanze. Sicuro in tutte le circostanze; piccola sbavatura ad inizio ripresa quando svirgola un pallone ma poi si ritrova la palla in mano rientrando in area di rigore. Al triplice fischio finale esulta come in una finale di Champions e scatena la reazione degli avversari… infastiditi soprattutto dal fatto di essersi scontrati contro un super-Pelagotti.

 

Marzoratti 6,5 – Prestazione positiva, limita Reginaldo.

 

Tonelli 7 – L’Empoli oggi aveva due “Lorenzo” al centro della difesa. Il più giovane ha fatto una prestazione da veterano annullando Mastronunzio; in difesa il futuro dell’Empoli è già certezza.

 

Stovini 6,5 – Solita buona prestazione del capitano, l’altro Lorenzo, che insieme a Tonelli ha formato un muro quasi invalicabile per Mastronunzio e Calaiò.

 

Gorzegno 6,5 – Partecipa alla buona prestazione della difesa azzurra. Nella ripresa, soprattutto nel finale, soffre maggiormente anche perchè accusa un problemino ad un piede.

 

Moro 6 – Buona prestazione per Davide che nella ripresa prova anche a colpire con un tiro dal limite.

 

Signorelli 6 – Mandato in campo da Aglietti per ridare “fiato” al centrocampo; svolge il suo compito con diligenza tattica.

 

Valdifiori 7 – Si posiziona alla guida del centrocampo azzurro e sfodera una grande prestazione.

 

Soriano 6,5 – Se la difesa azzurra regge l’urto al cospetto di un attacco da categoria superiore è anche grazie all’ottimo lavoro del centrocampo azzurro in cui Soriano svolge un ruolo determinante.

 

Nardini 6 – In fatto di quantità prova più che sufficiente, a volte però è troppo precipitoso e finisce con il commettere errori talvolta anche banali Cala nel finale.

 

Coralli 5 – Non è al top della condizione fisica ed è costretto a stringere i denti e fare gli straordinari; fa  a sportellate con tutti, lotta con generosità, ma alla fine non è mai pericoloso.

 

Laurito sv – Entra al posto di Coralli quando l’Empoli decide di chiudersi a riccio per difendere un punto prezioso. Ingiudicabile.

 

Forestieri 5,5 – Tecnicamente è il migliore degli azzurri, è l’unico che quando ingrana la marcia è capace di velocizzare il gioco degli azzurri, e insistiamo nel dire che gioca troppo lontano dall’area di rigore sprecando troppe energie in fase di recupero palla e ripiegamento difensivo. Oggi però all’Artemio Franchi di Siena è meno lucido del solito, forse tradito anche una troppa voglia di dimostrare davanti ad un suo ex pubblico. Nel primo tempo fallisce l’occasione per portare in vantaggio gli azzurri.

 

Fabbrini sv – Si fa vedere per una coclusione dal limite, lo aspettiamo nelle prossime settimane come pedina fondamentale per la crescita degli azzurri.

 

Aglietti 6 – Prepara la partita con cura maniacale, e soprattutto azzecca la linea difensiva. I problemi arrivano là davanti dove però deve fare i conti con tante, troppe, defezioni. La curiosità di vedere Forestieri più vicino alla punta è però sempre più forte… vedremo.

5 Commenti

  1. vorrei fare un commento su Pelagotti: i due interventi su calaio e mastronunzipo sono stati prodigiosi, ma mi piace sottolineare la sicurezza che ho notato in alcune uscite alte e nel bloccare tiri rasoterra insidiosi che se ribattuti potevano essere pericolosi; a volte sono proprio queste cose che salvano una partita e che purtroppo, anche se lo reputo un buon portiere, a volte sono mancate a Handanovic. bravo Pelagotti hai fatto benissimo a esultare sul muso a quei senesi del cxxxo

  2. GRANDE PELAGOTTI SENZA DI LUI AVREMMO PERSO MINIMO 2 A ZERO….RAGAZZI I VOTI SONO ASSURDI …I MIGLIORI PELAGOTTI E TONELLI OK GLI ALTRI NORMALISSIMI….NON ABBIAMO FATTO UN TIRO IN PORTA NON ABBIAMO FATTO UNA VERTIALIZZAZIONE, CORALLI SOLO E MAI SERVITO DAI CENTROCAMPISTI MA PER VINCERE LE PARTITE CI VOGLIONO I TIRI LE PALLE IN PROFONDITA…QUA SI FANNO I SOLITI PASSAGGINI DI TRE METRI E TUTTI BRAVI , SE VA BENE SEMPRE GIOCARE PER IL PAREGGIO OK COSI SE VOGLIAMO VINCERE QUALCHE PARTITA CI VOGLIONO I COLPI E LA QUALITA.

  3. sfido mister aglietti a trovarci nei 97 minuti
    di siena un tiro nello specchio della porta del siena..
    caro mister continua cosi..e mostra questo
    spettacolo di partite col tuo 4-3-3(???? dove sono
    gli ultimi 3 )quando vai a coverciano…
    vedra che la volta successiva trovi la porta
    chiusa e non ti fanno entrare..

  4. Bè….COME RIPETO DA TEMPO ORMAI IMMEMORABILE il sig.Aglietti “Sta rovinando tutto quello che aveva fatto di buono prima delle 5 sconfitte consecutive”.E’ vero che le assenze sono state molte e importanti sicuramente,ma quando tu hai dei giovani interessantissimi come Saponara,Signorelli etc……tu non ti puoi permettere di farli giocare col contagocce col risultato di spompare tutta la squadra nel tour de force che abbiamo avuto con 5 partite ravvicinate che poi c’hanno portato solo 3 punti su 15!Tu non ti puoi permettere di far giocare Forestieri o chi per lui così lontano da Corallone.Corallone oltre ha fare gol,se tu gli giochi vicino,stai sicuro che ti manda in porta…..Forse se andiamo indietro nel tempo ci accorgiamo che poi tanto tanto in porta non si è mai tirato e che tante partite ce l’ha risolte “SEMPRE LUI”,MA VISTO CHE ADESSO ABBIAMO UN FIOR D’ATTACCANTE VELOCE E PICCOLO ANCHE PIU’ DI EDER,PERCHE’NON LO SFRUTTIAMO.Voglio vedere quando rientra il georgiano dove lo mettiamo Forestieri…..oppure togliamo Corallone…….Io credo che far giocare Forestieri in quella posizione così defilata non solo è controproducente per noi,ma credo che sia una cosa assurda……è come,certo con le dovute proporzioni,se tu Maradona lo prendi e lo metti a fare l’esterno vicino alla fascia…..Almeno si creasse 10 occasioni a partita….invece così facendo si fa la felicita’delle difese avversarie che ringraziano “sant’AGLIETTI” per grazia ricevuta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here