Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri della partita di questo pomeriggio allo stadio “Provinciale” di Trapani terminata 0-0  redatte dalla redazione di Pianetaempoli.it.

 

 

BASSI: 6 Pronto e bravo a disinnescare il missile di Basso nel corso del primo tempo con i pugni. Si fa sorprendere, sempre nel corso della prima frazione, quando un uscita avventa ci mette in pericolo ma Verdi è appostato e libera. Sicuro nella ripresa dove dice sempre a tiri da fuori di Iunco.

 

LAURINI: 6.5  Il Francese offre il consueto contributo di generosità e caparbietà. Copre la fascia di competenza con la consueta energia. Nel finale un suo intervento troppo impetuoso nei confronti di un avversario rischia di costare al transalpino il secondo giallo, ma ci piace cosi!

 

TONELLI: 6.5 Si fa sorprendere una sola  lasciando Mancosu da solo al centro dell’area per fortuna il capocannoniere spedisce a lato. Per il resto prestazione attenta e autorevole sugli attaccanti siciliani.

 

RUGANI: 6.5 Come il compagno di reparto Tonelli, lascia inopinatamente ed una sola volta, il capocannoniere Mancosu colpire da solo all’altezza del dischetto di rigore. Per il resto Si fa trovare pronto come di consueto sempre pronto al centro della nostra difesa togliendo la castagne del fuoco in più di una circostanza soprattutto nella ripresa. Ottima invece una chiusura di prepotenza proprio sull’attaccante sardo.

 

MARIO RUI: 6 Sarri lo schiera all’ultimo momento in sostituzione dell’indisponibile Hysaj. Il Portoghese fornisce il suo contributo nelle due fasi. In fase difensivo a tratti soffre la vivacità degli esterni siciliani ma riesce a lottare con abnegazione e determinazione suo marchio di fabbrica.

 

VALDIFIORI: 7 Come di consueto cervello del centrocampo azzurro. Catalizza buona parte dei palloni  nella zona nevralgica del campo. Nella ripresa cresce il suo rendimento e avanza di qualche metro il suo raggio d’azione. Suo l’assist per Pucciarelli che davanti Nordi spedisce a lato. Nel finale affiora la stanchezza per il ravennate che sbaglia qualche assist di troppo.

 

tp-em5CROCE: 6 Va a corrente alternata il prestigiatore, anche ammonito (peraltro ingiustamente). Corre molto cercando di sfondare sulla corsia di sinistra, nonostante il suo moto continuo non riesce a sfondare, anche se sono preziose le sue sponde con i compagni.

 

ERAMO: 6 Bene. La prestazione dell’ex crotonese da il suo contributo di quantità e geometrie in mezzo al campo. E’ chiaro che deve crescere sul piano della condizione atletica visto che nella Sampdoria aveva giocato poche partite, Sarri lo capisce e lo cambia.

 

CASTIGLIA: 6.5 Davvero Ottimo il suo impatto nel confronto. L’Ex Vicenza ha disputato probabilmente il suo miglior spezzone di gara in azzurro. Entra nel vivo dell’azione più volte e da il la alle manovre dell’Empoli che nella parte centrale della ripresa ripresa vive il suo miglior momento.

 

VERDI: 6 Ha il merito di trovarsi nel posto giusto nel momento giusto salvando su conclusione di Basso. Per il resto bene, attacca la profondità a più riprese nella prima frazione ma mancando nell’ultimo passaggio, peccando di frenesia e scarsa lucidità. Il meglio però, lo da sempre quando subentra.

 

PUCCIARELLI: 5.5 La prestazione potrebbe essere anche sufficente ma, Imbeccato davanti a Nordi, con il destro conclude in maniera sporca fallendo una grossa occasione con Tavano che era praticamente solo davanti la porta.

 

TAVANO: 6 Si da un gran da fare Ciccio. Corre praticamente a vuoto nel corso della prima frazione sistematicamente francobollato dai dirimpettai siciliani. Nella ripresa anche grazie di una squadra quella azzurra che alza il baricentro ha più palle giocabili, come al 54′ dove una sua incertezza consente al portiere siciliano di anticiparlo.

 

MACCARONE: 6 Va a corrente alternata big-mac. Lavora molto per i compagni spesso raddoppiato dagli avversari. Nella ripresa ha qualche spunto sulla fascia destra ma fatica a incidere negli ultimi 16 metri.

 

MCHEDLIDZE s.v

 

MISTER SARRI: 6 Chiariamolo subito, quello di oggi è in buon punto. Ottenuto sul campo di quella che probabilmente è la squadra più in forma del momento. La squadra ha saputo soffrire soprattutto nel primo tempo, per poi uscire alla distanza nella ripresa sfiorando il gol e rischiando anche di subirlo. La prestazione c’è stata a distanza di soli 5 giorni dalla partita con il Palermo che aveva portato via energie psico-fisiche non indifferenti. La squadra tuttavia ha dimostrato di essere in salute cercando la vittoria su un campo molto difficile. Nella ripresa il mister si è affidato a Pucciarelli Castiglia e Mchedlidze non alterando il 4-3-1-2 per cercare di vincere senza sbilanciarsi troppo, mantenendo sempre un certo ordine e equilibrio tattico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteRisultati finali 24a giornata serie B
Articolo successivoVIAREGGIO CUP – Agli "Ottavi" sarà Empoli / Palermo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

21 Commenti

  1. come sempre i 6 sono 5 ma non si possono dare in puro stile sovietico/nord coreano

    un buon punto ma è mancata la grinta di lunedi scorso ( leggasi voglia di vincere )

    michelidze già è un giocatore “complesso” , se poi entra sempre a 10 minuti dalla fine che cosa può fare poverino..

  2. Concordo abbastanza sui voti..anche se darei mezzo voto in più a Rugani visto che ha contenuto molto bene un’attaccante di un certo livello come Mancosu..
    Davanti ragazzi però dobbiamo pungere di più!!!

  3. Ragazzi Tavano BigMac e verdi sono da 5… Va bene che Ciccio e Macca sono sempre devastanti peró quando non sono sufficienti va detto….
    Verdi può al massimo legare le scarpe a Saponara ….

      • Scusa Daniele, mi devi spiegare come fai a dire che la squadra è più che sufficiente. Il Trapani ha giocato meglio e meritava la vittoria.. abbiamo creato solo un occasione in tutta la partita.. non si riusciva a fare 2 passaggi corretti di fila.. L’Empoli del 2014 fino ad oggi non mi è piaciuto per niente. Spero che qualcosa cambi!

  4. Molto bene Castiglia, è entrato in campo con grande corsa, generosità e buoni scambi, ha giocato veramente bene. Ricordiamogli, però che per fare il centrocampista, ci sono 2 fasi, la fase di possesso palla e la sta facendo molto bene anche con buoni inserimenti, ma c’è anche la fase di non possesso dove bisogna difendere e buon per lui che il giocatore del Trapani abbia fatto solo palo, altrimenti si perdeva come col Latina. Purtroppo con Mario Rui e Castiglia a sinistra è una coperta corta, molto bravi in avanti, molto deficitari quando c’è da difendere.

  5. Esagerati i 6 a Bassi e Verdi. Tavano e Maccarone cosa devono fare se giocano sempre spalle alla porta, defilati sull esterno (sopratutto bigmac) e serviti poco o nulla?!?!

  6. ….7 a tutti la partita è stata condizionata dall’energia spesa nella grande intenzità messa col Palermo….questa volta va bene così….il volto affaticato di Maccarone su uno dei gol sbagliati dice tutto….a buoni intenditori poche parole….

  7. Ha perfettamente ragione bassazzurra Castiglia non sa difendere. Ci ha quasi fatto prendere gol su quel palo clamoroso marcando l’avversario di “fuori”,neanche un giovanissimo farebbe un errore così grave!!!!

  8. ..tanto se non fa gol Ciccio…l’unico limite di questa squadra e’ il non avere una decente alternativa a cicco e Mac…oggi maccarone non era al top..ma che lo volevo sostituire con levan? Ahahhah…durante il calcio mercato non ci siamo mossi in avanti….amen….

  9. Laurini il migliore, Il Puccia ha regalato un gol fatto,Tonelli e Rugani bene però Mancosu all’inizio c’ha graziato su un loro errore macroscopico.Mario sufficiente. Bene Castiglia, solo giocando puoi migliorare, lo stesso vale per Levan.

  10. Il mercato invernale è stato sbagliato. Con il rientro di Moro abbiamo trenta centrocampisti ( moro eramo Castiglia Ronaldo valdifiori croce signorelli) e nessun traquartista vero di ruolo ma solo ragazzi che cercano di adattarsi al meglio

  11. LA MANCATA CHIUSURA DI CASTIGLIA SULL’AZIONE
    DEL PALO FORSE DENOTA UNA SCARSA CAPACITA’
    NELLE CHIUSURE DIFENSIVE VISTO CHE SI E’
    RIPETUTO QUELLO CHE E’ SUCCESSO AL 93°A LATINA,
    PER FORTUNA CON RISULTATI DIVERSI…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here