Lo Sicco con la maglia dell'Empoli

 A cura di Gabriele Guastella

 

Ferma la Prima Divisione questa settimana ci concentriamo sui due girone della Seconda Divisione.

 

Lo Sicco con la maglia dell'Empoli

SEMIFINALE COPPA ITALIA LEGAPRO – Approfittando della sosta della Prima Divisione Viareggio e Pisa hanno giocato l’andata della semifinale di Lega Pro. Ha vinto il Pisa in trasferta per 3-1, avvicinandosi così alla seconda finale consecutiva di questa manifestazione; la scorsa stagione i nerazzurri furono battuti nella doppia finale dallo Spezia. Contro il Viareggio per il Pisa una doppietta di Scappini e un gol di Perez, mentre per i versiliesi gol della bandiera di Giovinco, fratello del più noto ed ex Empoli Sebastian. Ritorno in programma per il prossimo 13 marzo 2013.

 

 

SECONDA DIVISIONE – (Girone A) La Pro Patria vince 5-0 contro il fanalino di coda Milazzo e si avvicina alla capoclassifica Castiglione che pareggia in casa 0-0 con il Virtus Bassano. Per la Pro Patria uno dei cinque gol è dell’ex Empoli Serafini (per la precisione la terza segnatura al 64′, ndr).

(Girone B) La Salernitana pareggia in casa con l’Arzanese (0-0), ma i campani hanno praticamente dieci punti di vantaggio sulle inseguitrici e così ora possono tranquillamente amministrare questo enorme vantaggio. Alle loro spalle è bagarre per il secondo posto, l’altra posizione che darebbe la promozione diretta in Prima Divisione senza neanche passare per i Play Off. Determinante in questo senso la sconfitta casalinga dell’Aprilia (0-1 con l’Hinterreggio di Reggio Calabria, ndr) che spiana la strada ad un posto al sole al sorprendente Pontedera, vittorioso in casa per 4-1 contro il Foligno.

Intanto sale al terzo posto l’altra sorpresa del torneo: il Poggibonsi. I giallorossi vincono a Melfi per 2-1. Il Borgo a Buggiano invece pareggia 0-0 in casa con il Teramo.

Infine vittoria importantissima per il Gavorrano: i maremmani vincono 3-1 tra le mura amiche con l’Aversa Normanna. Al 45′ si registra la terza segnatura dei padroni di casa messa a segno da Lo Sicco, ex cresciuto nelle giovanili azzurre. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here