Ore 17,30: al campo “Antonio Desiderio” di Pregiato a Cava de’ Tirreni, nel corso della partita amichevole tra la Casertana e l’Equipe Campania (selezione di giocatori svincolati), una trentina di teppisti, alcuni dei quali a volto coperto, sono entrati nella tribuna per inveire contro i tifosi casertani, arrivati a Cava per assistere all’amichevole della loro squadra. Gli aggressori avevano anche oggetti contundenti, ne nascono degli incidenti e la gente si è allontanata per evitare di ritrovarcisi dentro, ma la partita che la Casertana stava giocando con l’Equipe è stata sospesa definitivamente dall’arbitro di turno, il quale ha ravvisato che le condizioni per proseguire non c’erano più e ha voluto evitare guai per i calciatori stessi.

.

pallone rottoSul posto carabinieri e polizia, qualche contuso ha avuto bisogno di ricorrere alle cure mediche, ma i danni più ingenti li ha subìti la troupe dell’emittente televisiva che stava trasmettendo l’incontro di calcio in diretta: due telecamere sono andate distrutte, per un danno che ammonta a circa quarantamila euro. Gli operatori che riprendevano la partita sono stati accompagnati in caserma dove hanno sporto denuncia contro ignoti, ma si sta cercando anche di scovare gli aggressori attraverso le immagini scattate da un fotografo che si trovava a bordocampo. Non si hanno indizi sulla provenienza oltre che sulla fede calcistica degli aggressori, ma qualche sviluppo potrebbe verificarsi solo a seguito delle indagini.

Fonte: tlp.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here