LegaPRO

E’ scaduto ieri alle ore 19 il termine ultimo per presentare domanda di ripescaggio al prossimo campionato di Divisione Unica. Nei campionati di terza serie ci sono tre posti a disposizione, quelli lasciati liberi dalla Nocerina (estromessa per i noti fatti del derby di Salerno), Viareggio e Padova che hanno fallito l’iscrizione. Anche se Mario Macalli è stato piuttosto chiaro in merito alla questione stadio: “Per essere ripescati dalla D, al momento della domanda e non dopo, serve uno stadio con determinate caratteristiche, altrimenti niente”, la Correggese che ha vinto il playoff contro l’Akragas ha presentato regolare domanda, indicando il “Cabassi” di Carpi come quartier generale.

 

Tra le retrocesse dalla passata stagione, hanno presentato domanda di ripescaggio Torres, Poggibonsi, Arzanese e Delta Porto Tolle (che ha indicato lo stadio di Portogruaro), tutte con elevate possibilità di rimettere piede in Lega Pro, in quanto eliminate ai playout, mentre il Martina è retrocesso direttamente.

Domanda presentata anche dall’Aversa Normanna (che già un anno fa ha usufruito del ripescaggio) e dall’Akragas Agrigento, che però non ha l’impianto a norma.

Non hanno presentato domanda il Sorrento, l’Arezzo (un po’ a sorpresa) il Rimini, il Cuneo, il Borgosesia ed il Matelica, ma nemmeno Taranto ed Agropoli.

Nel Consiglio Federale del 1 agosto saranno ufficializzati gli organici, mentre il 2 agosto verrà resa nota la composizione dei gironi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here