Aggiornamento al 12 luglio. Le decisioni della Covisoc non sono state comunicate venerdì 11 luglio e sono slittate a sabato 12 luglio.

    

Venerdì 11 luglio doveva rappresentare un’altra data chiave, dopo quella del 30 giugno. Si trattava infatti del giorno dei primi verdetti per l’iscrizione al campionato 2014-2015 di Prima Divisione Unica della Lega Pro.

Ieri la Co.VI.So.C. avrebbe infatti dovuto esprimersi sulla documentazione presentata dalle società iscritte il 30 giugno scorso e ufficializzare chi non è in regola con il Sistema delle Licenze Nazionali. L’esito della verifica non è stato però comunicato entro le ore 24 del termine di scadenza. 

Ufficiosamente si è parlato di un numero di club escluso in via temporanea superiore a quello previsto (ricordiamo che le società ritenute a rischio erano 10).

Dopo che la Covisoc avrà diramato l’elenco dei club non ammessi in modo temporaneo al campionato unico di terza serie nazionale, le società escluse potranno presentare ricorso entro le ore 19 di martedì 15 luglio previo versamento di una ulteriore tassa di 9mila euro.

La decisione della Covisoc sarà fondata su molteplici elementi e non solo sulle fideiussioni. Molto rilevante, tra gli altri, il “documento di budget finanziario”. Si tratta di un innovativo strumento di verifica del bilancio, sottoposto a verifica trimestrale, che per alcune società potrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile per l’iscrizione.

Sempre ieri avrebbe dovuto essere comunicato l’esito dell’istruttoria condotta dalla Commissione Infrastrutture sulla idoneità degli impianti rispetto alla normativa del Sistema delle Licenze Nazionali. Anche in questo caso potrebbero esserci alcune spiacevoli sorprese.

Piero Camilli presidente grossetoGROSSETO RISCHIA I DILETTANTI – Resta avvolto in una fitta coltre di nebbia il passaggio di proprietà del Grosseto calcio che però, nonostante le smentite di rito, dovrebbe essersi concluso. Pare quindi che il tanto atteso passaggio di proprietà dal quale dipendevano le sorti del Grifone, abbia avuto successo e si sia concretizzato con la cordata pugliese pronta a rilevare il sodalizio unionista. Già in giornata dovrebbero emergere nuovi dettagli sulla trattativa, in modo da vedere più chiaro sul destino della formazione biancorossa, ancora in bilico per quanto riguarda la partecipazione al campionato di Lega Pro.

Un primo verdetto, seppur parziale, è atteso intanto per oggi, quando la Covisoc prenderà in esame le fideiussioni presentate. Su questo aspetto c’è meno ottimismo riguardo alla posizione del Grosseto, ma resterebbe comunque del tempo utile per mettere in regola la situazione. Entro martedì 15 luglio, infatti, può essere ancora presentato il ricorso a patto ovviamente di aver regolarizzato la fideiussione. Spetterà poi al consiglio federale, il 18 luglio, riammettere chi è stato escluso, qualora ci siano le condizioni necessarie per farlo. Il tempo stringe, ma ormai la verità sul destino del Grosseto sta per venire alla luce dopo tanti giorni di incertezza e misteri sulle eventuali trattative.

 

PADOVA E MELFI AVREBBERO RISOLTO – Secondo alcuni siti specializzati lo storico club veneto ed il Melfi avrebbero risolto i loro problemi ed ufficiosamente i due sodalizi sarebbero da considerare già iscritto al prossimo campionato di terza serie. Anche in casa Pro Patria nelle ultime ore è tornato l’ottimismo, e l’iscrizione al campionato non sembrerebbe più a rischio. Ancora poche ore e poi si saprà tutto.

Gabriele Guastella

2 Commenti

  1. Una domanda per Karl … Il Magonza come si sta preparando …
    Quest anno farà le coppe o no ?

    Ah … ( avrei tifato Olanda … ma tra Germania e Argentina … forza Germania )

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here