Allievi: Empoli-Pisa 6-0, tabellini e intervista Melis

Allievi: Empoli-Pisa 6-0, tabellini e intervista Melis

A cura di Fabrizio Fioravanti   Campionato Nazionale Allievi Professionisti Girone  E – 4° giornata andata EMPOLI – Pisa           6 – 0   TABELLINO   EMPOLI Ricci, Mattiello, Bellavigna, Altieri, Bachini, Rugani, Ghelardonim,

A cura di Fabrizio Fioravanti

 

Campionato Nazionale Allievi Professionisti

Girone  E – 4° giornata andata

EMPOLI – Pisa           6 – 0

 

TABELLINO

 

EMPOLI

Ricci, Mattiello, Bellavigna, Altieri, Bachini, Rugani, Ghelardonim, Diarrà, Kabashi, Bencini, Montella Saccà, Altieri. Tempesti, Bencini, Frugoli

A disposizione: Cappellini, Brumat, Saccà, Tempesti, Frugoli, Hisaj, Gatto

Allenatore: Martino MELIS

 

Sostituzioni:

Al 43′ esce Bencini      –  entra Saccà

Al 65′ esce Altieri        –  entra Gatto

Al 66′ esce Montella    –  entra Tempesti

Al 66′ esce Bellavigna- entra Brumat

Al 71′ esce Kabashi    – entra Frugoli

Al 72′ esce Ricci         – entra Cappellini

 

 

PISA

Tozzi, Fabbrini G., Lombardi, Piccirillo, Lisena, Cardarelli, Ciammetti, Brillanti, Simi, Esposito, Lorenzano

A disposizione: Fabbrini A.,Fantozzi, Di Maria, Morelli, Amodio, Scafuri

Allenatore: Roberto PICARDI

 

Sostituzioni:

Al 49′ esce  Esposito    –  entra Amodio

Al 59′ esce  Lisena        –  entra Morelli

Al 70′ esce Ciammetti  – entra Di Maria

Al 74′ esce Lorenzano –  entra Scafuri

 

Ammoniti

Aliteri (E) – Saccà (E)

 

I GOL

22′ Montella (E) – 30′ Kabashi (E) – 57′ rig. Aliteri (E) – 62′ rig. Kabashi (E) – 71′ Diarrà (E) – 75′ Saccà (E)

 

 

Arbitro:            Sig. Rizzo di Siena

Collaboratori: Bellino e Martini

 

 

 

LA GARA

 

Alla sua seconda gara interna la squadra di mister Melis non commette l’errore della gara col Grosseto: i ragazzi entrano in campo concentratissimi, pressano l’avversario e lo costringono nella propria metà campo. Gli azzurri si schierano con la difesa a quattro (Bellavigna a destra, Mattiello a sinistra, i due centrali Bacini e Rugani), davanti alla difesa Altieri, due a centrocampo Diarrà e Ghelardoni con Bencini subito dietro le punte Kabashi e Montella. Il Pisa rispopnde con un classico 4-4-2 lasciando in avanti ai sioli Simi e Lorenzano il compito di infastidire la difesa azzurra. Nei primo 20 minuti la supremazia dell’Empoli è netta ma non si registrano tiri in porta. E al primo gli azzurri passano. E’ il 22′ e Kabasci smarca in area Montella con un lancio dalla tre quarti: la punta non si fa pregare e infila il portiere in uscita con un secco rasoterra. Ancora Kabasci smarca Diarrà: tiro sotto la traversa e il portiere manda in angolo. E proprio da quel calcio d’angolo per poco non arriva il 2 – 0: batte Aliteri e Rugani va di testa, respinge il portiere. Al 30′ gli azzurri passano per la seconda volta. Questa volta Kabashio fa tutto da solo: si porta la palla al limite dell’area e da lì’ spara un gran sinistro che si insacca alla sinistra del portiere ad un mezzo metro da terra: escuzione perfetta e tiro imparabile. Finalmente si fa vivo anche il Pisa: è il 31 e Simi spara da una venti cinquina di metri impegnando severamente Ricci che respinge. Al 35′ ancora Empoli. Bencini pesca in area Ghelardoni che manda un rasoterra a lambire il palo alla destra di Tozzi. Il secondo tempo inizia con le stesse formazioni ma è lì Empoli che al43′ fa uscire Bencini ed entra saccà che si va a piazzare come esterno sinistro. Kabashi retrocede a fare il trequartista. I primi minuti della ripresa sono ancora azzurri: Saccà viene fermato per un inesistente fuorigioco e poi è lui che manda addosso al portiere in uscita  dopo uno scambio. Ma è il Pisa che comincia a rendersi pericoloso. Ciammetti viene mandato in avanti a fare la terza punta ed il 4-3-3 crea qualche problema alla retri guardia azzurra. Al 54′ è Lorenzano che con un gran tiro dal limite dell’area colpisce il palo alla sinistra di Ricci. Dopo un minuto è Simi che da una ventina di metri manda il pallone a sfiorare il palo alla sinistra del portiere azzurro in un tiro fotocopia del precedente. Il Pisa preme ma sono gli azzurri che trovano il terzo gol. Mattiello si porta in area dopo una veloce incursione sulla corsia di sinistra dello schieramento azzurro e viene steso dalla difesa pisana. E’ rigore. Batte Altieri  alla destra di Tozzi che intercetta ma non trattiene. E’ il 57′. Dopo aver notato lo scmabio di corsia tra Saccà e Montella ecco Kabashi che dal limute dell’area pisana cerca di andare verso la porta. Viene atterrato (era dentro o era fuori?). Per l’arbitro non ci sono esitazioni. E’ rigore che lo stesso Kabashi trasforma con un rasoterra angolatissimo alla sinistra di Tozzi. Il Pisa molla e gli azzurri implacabili colpiscono ancora. Al 71 è Diarrà che fa il gol più bello della giornata: vede il portiere ospiti fuori dai pali e lo batte con un pallonetto dai sedici metri: da applausi! Al 75′ la sestina azzurra: c’è un tiro di Tempesti appena dentro l’area di rigore, Tozzi respinge. Il tap in vincente è di Saccà.

 

 

 

IL GIOCATORE PIANETA EMPOLI

 

KABASHI e DIARRA’ Sì, facciamo un ex aequo, perché entrambi gli azzurri meritano la palma del migliore in campo. Kabashi è una forza della natura che unisce a rilevanti doti atletiche ottime doti tecniche e una capacità di “leggere” il gioco non comune, tanto che passa da attaccante puro e trequartista e in entrambi i ruoli è davvero bravo. Diarrà è una specie di diesel del centrocampo: non si ferma mai! Ma soprattutto sa sempre fare la cosa giusta al momento giusto. Non sbaglia un passaggio e corona la sua prestazione con un gol da antologia

 

 

Intervista esclusiva a Martino Melis  (dopo gara di Empoli – Pisa: 6 – 0 )

 

Oggi abbiamo imparato la lezione della gara col Grosseto. Siamo entrati in campo ed abbiamo lottato fin dal primo minuto…

Sì sì…credo che questo faccia parte del nostro percorso di crescita e di maturità personale di questi ragazzi: cercare di arrivare con il modo giusto ad affrontare le partite, con la giusta intensità. Riuscire a prepararsi nel modo giusto ed arrivare alle partite in maniera ottimale…è un aspetto importante do un giocatore e su questo cerchiamo di lavorare. Oggi i ragazzi si sono presentati in campo nel modo migliore

 

Difficile trovare qualcosa che non va in una squadra che ha vinto 6 – 0 e che ha giocato un ottimo calcio. Ci vogliamo provare?

Penso che noi come intensità dobbiamo ancora migliorare. Abbiamo un campionato intero per migliorare. Adesso  abbiamo dei ragazzi che andranno in nazionale (Ricci, Rugani e Tempesti convocato per la prima fase di qualificazione al Campionato Europeo Under 17 che si svolgerà a Cipro dal 26 ottobre al 2 novembre, n.d.r)  per cui il lavoro verrà un po’ sfalsato. Va detto però che tale convocazione è una motivazione importanti per i convocati ma anche uno stimolo ed un obiettivo per gli altri che ci aiuterà a fare meglio

 

Nonostante il risultato il Pisa non è stata una squadra materasso…il primo tempo ha cercato di contrastarci

Era comunque un derby. Le squadre di Pisa sono sempre squadre toste che lottano fino alla fine. Noi dobbiamo sapere che le partite casalinghe saranno sempre difficili perché le squadre che vengono qua hanno sempre grandi stimoli…ma anche noi li abbiamo per confrontarci con gli altri, vedere se e come stiamo crescendo e  misurare le noistre capacità

 

A cura di Fabrizio Fioravanti

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy