LegaPro | Il Latina sale in B: Pisa battuto. Anche Carpi in B.

LegaPro | Il Latina sale in B: Pisa battuto. Anche Carpi in B.

Finali amare per tutti gli ex: Gavorrano retrocede in Serie D        Prima Divisione – Il Latina vince 3-1 con il Pisa e approda in Serie B. I toscani passano in vantaggio con Barberis su punizione, ma allo scadere della prima frazione i pontini pareggiano con Jefferson. Il secondo tempo finisce

Finali amare per tutti gli ex: Gavorrano retrocede in Serie D

      

Prima Divisione – Il Latina vince 3-1 con il Pisa e approda in Serie B. I toscani passano in vantaggio con Barberis su punizione, ma allo scadere della prima frazione i pontini pareggiano con Jefferson.

Il secondo tempo finisce 1-1, si va così ai supplementari. La stanchezza si fa sentire, le squadre si allungano, si vive sulle giocate dei singoli. Il migliore in campo in assoluto, l’argentino del Latina Cejas trova su rigore il gol del 2-1. Nell’occasione viene espulso il portiere dei toscani Sepe. Il Pisa in dieci soffre e il Latina questa volta lo fallisce con Cejas che si fa parare il rigore dal difensore Colombini. Poi viene espulso anche l’ex Empoli Sabato. Il Pisa in nove subisce il terzo gol con Burrai. Non riesce capitan Busce’ nell’impresa di riportare il Pisa tra i cadetti. I nerazzurri escono comunque tra gli applausi del proprio pubblico.

 

Nell’altro spareggio dell’altro girone il Lecce degli ex Giacomazzi e Foti pareggia 1-1 in casa con il Carpi davanti a 11 mila spettatori. Salentini in vantaggio con Bogliacino (3′), ma al 75′ Kabine pareggia per gli emiliani che volano così in Serie B. Lecce resta in prima divisione.

 

Seconda Divisione – Niente da fare per il Monza che perde sul neutro di Portogruaro per 3-2 contro il Venezia. svanisce così il sogno di tornare in terza divisione. Il Monza va due volte in vantaggio prima con Finotto e poi con Gasbarroni ma viene raggiunto due volte da Bocalon. Il 2-2 al minuto 85′ costringe nei minuti finali i brianzoli a cercare il gol-promozione e, come spesso accade, chi è costretto  ad attaccare subisce il gol degli avversari che arriva al 93′ con D’Apollonia. Venezia in prima divisione.

Nell’altra finale L’Aquila vince sul Teramo 2-1 e sale in prima divisione. 

Il Gavorrano invece perde 2-1 a Rimini e, in virtù del pesante 0-3 di una settimana fa, retrocede in Serie D perdendo così il calcio professionistico. Tra le fila del Gavorrano sono moltissimi gli ex azzurri o i giocatori di proprietà anche dell’Empoli; per loro da capire adesso quale sarà il futuro.

 

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy