SERIE C | UFFICIALE! L’ex Sergio Bernardo Almiròn riparte da Agrigento

SERIE C | UFFICIALE! L’ex Sergio Bernardo Almiròn riparte da Agrigento

[caption id="attachment_289864" align="alignleft" width="200"] Almiròn ai tempi di Empoli contro la Lazio[/caption] L’Akragas di Legrottaglie ha piazzato il colpaccio Sergio Bernando Almiron, centrocampista classe 1980 svincolatosi dopo l’esperienza a Catania. Ecco la nota ufficiale: “Nel tardo p

empoli_lazio_almiron
Almiròn ai tempi di Empoli contro la Lazio
L’Akragas di Legrottaglie ha piazzato il colpaccio Sergio Bernando Almiron, centrocampista classe 1980 svincolatosi dopo l’esperienza a Catania. Ecco la nota ufficiale: “Nel tardo pomeriggio di ieri, il giocatore argentino con passaporto italiano, ha firmato il contratto che lo lega all’Akragas. Sergio Almiròn non ha bisogno di presentazione; per lui parlano i numeri: 226 partite in serie A, 50 in serie B, 14 di Coppa Italia, 4 di Champions League e 11 nella League francese col Monaco. In Italia la sua carriera calcistica inizia ad Udine, nel campionato 2001/2002, dove debutta nella massima serie in Udinese – Perugia. Centrocampista destro ha vestito le maglie di Juventus, Fiorentina, Bari, Empoli, con cui ha vinto un campionato di B approdando anche in Europa League, e Catania. Con gli etnei ha giocato 75 partite condite da 9 reti e le sue recenti stagioni sono legate alla maglia rossoblù e al forte rapporto di amicizia con Nicola Legrottaglie che, nel ruolo di allenatore, lo ha convinto a sposare il “progetto Akragas”. Almiròn e’ figlio d’arte: suo padre Sergio Omar fu campione del mondo nel 1986 con la nazionale argentina. Almiròn, svincolatosi dal Catania, da giorni si allena col gruppo biancoazzurro e la sua tecnica, il suo talento e la sua generosità in campo e fuori, saranno determinanti per un Akragas che vuole regalare qualcosa di importante agli sportivi agrigentini. “Con Almiròn la fisionomia della squadra si completa sempre di più – ammette con soddisfazione il presidente Marcello Giavarini. L’Akragas sarà una piacevole sorpresa, una matricola che saprà farsi rispettare ovunque. Invito i tifosi a stringersi attorno a questa società e a questo gruppo perché insieme, con umiltà, rispetto e passione, si possono raggiungere traguardi importanti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy