Serie D | Derby tra “ex azzurri” per la panchina del Terracina

Serie D | Derby tra “ex azzurri” per la panchina del Terracina

La squadra laziale del Terracina (provincia di Latina, ndr) ha festeggiato poco più di un mese fa la promozione in Serie D dopo la vittoria nel girone B del campionato di Eccellenza Lazio. Adesso il Terracina, che il prossimo anno punta ad un campionato di vertice per “salire” in quarta divisione n

Serie DLa squadra laziale del Terracina (provincia di Latina, ndr) ha festeggiato poco più di un mese fa la promozione in Serie D dopo la vittoria nel girone B del campionato di Eccellenza Lazio. Adesso il Terracina, che il prossimo anno punta ad un campionato di vertice per “salire” in quarta divisione nazionale (sotto vi spieghiamo perchè, ndr), sta cercando di costruire una squadra competitiva. Il primo tassello è l’allenatore, e sul taccuino dei dirigenti laziali ci sono due nomi che ad Empoli conosciamo abbastanza bene. Infatti per la gestione tecnica dei laziali sembra ormai trattarsi di un vero e proprio ballottaggio tra ex Empoli.

 

Si tratta di Raffaele Cerbone, attaccante azzurro in serie A nella stagione 1998/99, e Gennaro Monaco, difensore centrale dei primi anni ’90 quando ancora l’Empoli era in serie C1. 

 

ANCHE LA SERIE D E’ COINVOLTA DALLA RIVOLUZIONE DELLA LEGA PRO – Il prossimo anno anche nei campionati di Serie D, così come nella Seconda Divisione di Lega Pro, si vivrà un campionato particolarmente intenso. Vi spieghiamo perchè: nella stagione 2013/14 in Prima Divisione (ex Serie C1, ndr) non sono previste retrocessioni, mentre in Seconda Divisione le prime otto dei due gironi saliranno in Prima. Ma la divisione tra Prima e Seconda sparirà. Verranno formati per la stagione successiva (2014/15) tre gironi da venti squadre di Serie C, punto. Quindi le squadre che si classificheranno dal 9° posto in giù nel prossimo torneo di Seconda Divisione scenderanno in Serie D. La serie D diventerà quindi la quarta divisione nazionale, e non più la quinta. Ovvio che però anche la Serie D sarà coinvolta, perchè sono previste più retrocessioni per girone, per compensare l’alto numero di squadre che lasceranno la Lega Pro per scendere nella futura quarta divisione, appunto la Serie D.

 

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy