LegaPRO

Eccezionalmente riportiamo questa notizia, che non riguarda direttamente il nostro campionato di Serie B, anche nello spazio principale perche’ crediamo e riteniamo che quanto accaduto a Salerno debba coinvolgere tutti senza distinzione di categorie.

.

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI – All’Arechi di Salerno per le ore 12.30, anticipo di pranzo ormai in voga anche per la LegaPro, e’ in programma Salernitana-Nocerina, un derby sentitissimo sia calcisticamente che per la rivalita’ storica che contraddistingue le due realta’ cittadine.
.
Ma alla partenza del pullman dalla sede del ritiro-prepartita, un hotel a Mercato San Severino, un centinaio di ultras della Nocerina (questa la ricostruzione del Questore di Salerno Antonio De Iesu apparsa su “Gazzetta.it”, ndr) avrebbe “minacciato a morte i calciatori della loro squadra” intimandoli a non giocare il derby.
.
In precedenza ricordiamo che la trasferta di Salerno era stata vietata ai tifosi di Nocera.
.
La squadra rossonera, con notevolissimo ritardo, poco dopo si mette comunque in marcia verso l’Arechi e poi, una volta giunta allo stadio, si barrica all’interno degli spogliatoi, comunicando subito all’arbitro Sacchi le intenzioni di non voler giocare il match. E’ lo stesso Questore di Salerno che rassicura i dirigenti e i giocatori della Nocerina, comunicando che la partita sarebbe iniziata senza problemi alle ore 13.10. Intanto sugli spalti tutti attendono pazientemente l’ingresso delle squadre in campo e i 7mila spettatori presenti non destano segnali di particolare nervosismo; tutto questo mentre fuori, come riporta sempre “Gazzetta.it”, gruppetti di persone fermano le auto in transito a 500metri dall’impianto per chiedere loro i documenti di identità e capire così se vi siano sportivi provenienti dall’Agro nocerino.
.
Poco dopo le 13 le squadre sbucano finalmente dal tunnel degli spogliatoi, ma si capisce pochi secondi dopo il fischio d’inizio che è tutta una farsa. La Nocerina era entrata in campo con una maglietta bianca a coprire in segno di protesta quella ufficiale. In 50 secondi gli ospiti consumano subito le tre sostituzioni (sono usciti Polichetti, Evacuo, Figarrotta, al posto dei quali sono entrati Cremaschi, Malcore, Jara Martinez, ndr). Quindi nel giro di 21 minuti la Nocerina è rimasta in sei: dopo i tre cambi in cinquanta secondi, sono arrivati gli infortuni: al 3′ out Remedi, al 7′ Palma, al 13′ Danti, al 15′ Kostadinovic, al 21′ Lepore, il quinto e ultimo infortunato. La Nocerina è rimasta così in campo con 6 uomini, e l’arbitro è stato costretto a sospendere la partita. Tensione anche tra i calciatori, con Ficarrotta e Iannarilli venuti alle mani ed espulsi. La farsa è finita. A Salerno una giornata da dimenticare.

15 Commenti

  1. Hanno fatto bene!

    i nocerini hanno ‘aderito alla tessera del tifoso’ voluta da roberto maroni e l’hanno sottoscritta.

    adesso uno si alza la mattina e decide che di punto in bianco quella tessera non vale più nulla e chiude il settore ospiti…

    e dei diritti calpestati del tifoso/cittadino nocerino non ne parla nessuno?? della farsa di queste leggi repressive non ne parla nessuno?
    prima si umiliano le persone, poi si pretende che lo show vada avanti…troppo facile…
    ..che poi magari sarebbe stata una delle tante partite truccate..

    D’altra parte non mi stupisco certo della solita superficialità compiacente di pennivendoli di varia specie

    OGGI HA PERSO L’ITALIA, E COME AL SOLITO PER COLPA DELLO STATO.

  2. che c’entra in questo caso maroni…la verità è che le squadre campane la maggior prte non dovrebbero partecipare ai campionati…..

  3. Il calcio oggi ha perso perche’ non si e’ giocata una partita.. Ma a mio modo di vedere e’ stato giusto cosi: io aderisco alle condizioni imposte dallo stato per andare in trasferta, quindi quello di andare in trasferta diventa un mio diritto. Spiegami per quale ragione non posso usufruire del mio diritto?

  4. Questi non sono tifosi, sono solo melme!!! Devono stare fuori dagli stadi per il resto della loro vita…non c sono altri commenti da fare.

    Ultras come questi dovrebbero solo sparire dal mondo…

    • ….diamine, sta’ a vede’ che ora, se ti fan pagare la seconda rata dell’IMU, sarà colpa degli ultras…..han tirato su tutta ‘sta favoletta della tessera di quell’ebete di Maroni che, a regola, doveva parare il deretano da eventuali divieti, la gente c’è cascata e se l’è fatta, tipo Nocerini, salvo poi pigliallo nel baugigi. Però fa più notizia dire solo che una partita è stata rinviata dagli ultras.

  5. Schifo totale…siamo nel 2013 e ancora continuano a succedere cose del genere…anche se rispetto la decisione della Nocerina di non giocare la partita…

  6. ASDRUBALE, con il suo intervento LEI OGGI SI E’ UMILIATO DA SE, E NON LO CAPISCE.
    Ma che vuole la mosca tira il calcio che può.
    Non lo saluto nemmeno.
    Gianca

  7. Minacciare i giocatori?? Ma dove siamo finiti??? A che punto siamo arrivati????

    I giocatori hanno fatto bene. Che fareste voi se vi minacciassero di morte??

  8. Siete talmente asserviti a ciò che vi propina mamma italia che tutto ciò che vi viene “servito” lo prendete per oro colato. L’avete visti i giocatori della Nocerina con che maglia hanno fatto il loro ingresso in campo? Secondo voi, dal tenore della frase, realmente sono stati minacciati di morte? Oppure è più facile che tale versione sia la più comoda per chi cerca di sputare sui tifosi e giustificare quanto accaduto? E’ veramente triste constatare quanto il popolo italiano si sia completamente automatizzato.

    • ci sono 6 milioni di italiani che domani voterebbero ancora il berlusca… purtroppo qualche pesce lesso si trova anche su questo sito internet.. gente cresciuta a pane e rete4..
      abituati ad abboccare a tutto e al contrario di tutto.
      gente inutile, impossibile anche rieducarli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here