I numeri dell’Empoli, soprattutto quelli dell’ultimo periodo, sono da capogiro. La squadra azzurra è imbattuta dall’ 11 Novembre scorso quando perdemmo sul campo di Vercelli, e nel girone di ritorno (dopo otto gare giocate ) sono ben 20 i punti messi in cascina. Dall’arrivo di mister Andreazzoli, poi,  una media punti davvero incredibile nel suo 2,40 tondo tondo.

Numeri che non possono non mettere l’Empoli in testa alla classifica della serie B, con il vantaggio di un punto sul Frosinone (ciociari che hanno una gara in più) e quattro sul Palermo che attualmente è terzo. C’è però un’altro dato, un confronto, che deve far riflettere ulteriormente sull’attuale andamento stagionale, un dato che puo’ far sognare e far pensare ad un epilogo davvero importante oltre che all’ottimo lavoro fatto dalla dirigenza nel prendere decisioni davvero difficili e sul momento anche impopolari.

Infatti alla 30a giornata, ricordando sempre che però l’Empoli 17-18 di gare ne ha giocate 29, la squadra ha un bottino complessivo di 54 punti. Sono quindi ben quattro i punti in più rispetto alla stagione 2013-14, quella con Maurizio Sarri in panchina; stagione che si è conclusa con il secondo posto e la promozione diretta in serie A. Alla 30a giornata di quella stagione, gli azzurri colsero un netto successo interno con la Reggina, mantenendo quel secondo posto dietro al Palermo che di punti, dopo trenta giornata, ne aveva conquistati ben 59.

Come tutti i dati statistici di raffronto, anche questo va preso con le dovute proporzioni, ma come diciamo sempre i numeri sono uno specchio fedele di quello che stiamo facendo e spesso sono anche indicatori del futuro. Ricordiamo che nella vincente stagione 2013-14, l’Empoli totalizzò 72 punti, diciotto in più di quelli che ha attualmente la squadra di Andreazzoli con ancora tredici gare da disputare…. to be continued

CONDIVIDI
Articolo precedenteComunicato sulle condizioni di Veseli
Articolo successivoLADIES | Il punto sul campionato
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

21 Commenti

  1. NELLA MEDIA PUNTI IL PESO MAGGIORE LO STA’ DANDO NONNO AURELIO
    MA IO MI PRENDO VOLENTIERI ANCHE I PESETTI PORTATI DA DON VIVARINI

    PERCHE’ SARRI SI FERMO A 72 PUNTI? SOLO 18 PUNTI IN PIU’ DI OGGI?
    PERCHE’ NON AVEVA UN VERO TREQUARTISTA E TANTE PARTITE FINIRONO
    IN PARITA’ O PERSE NEGLI ULTIMI DUE MESI E MEZZO
    SE AVESSE CAMBIATO MODULO DA 4312 A 433 COME HA FATTO COL NAPOLI ANDAVA PIU’ ALTO

    UN C’E’ RIPROVA?
    OK MA C’E’ LA RAGIONEVOLE CONVIZIONE (LEGGI NAPOLI…)

  2. I ricambi sono precisi,sicuramente al massimo un centrale od un esterno di sinistra di più non avrebbero guastato.
    Diciamo il centrale solo per un rinforzo qualitativo(un ricambio di affidamento a Maietta),l’esterno di sinistra secondo me serviva anche a livello quantitativo(Luperto non può essere una valida alternativa,ma neanche un ragazzino di 18 anni che infatti non è mai entrato da gennaio).
    Ma tant’è ormai alea iacta est.
    Prevedo che nelle ultime di campionato ci sarà una bella bagarre tra Veseli e Luperto per un posto da titolare dato che l’Albiol del Salento l’ho visto bene anche domenica e l’albanese mi sa che dovrà saltare qualche turno ed un ultimamente le sue prestazioni sono state un po’ calanti..
    Maietta purtroppo ha la tenuta che ha e l’unica alternativa è Polvani.E qua si torna al discorso del ricambio qualitativo per Maietta,sperando che l’ex spallino ci sorprenda e dia garanzie di affidabilità per ora abbastanza ignote,almeno a noi ma forse non per il mister…
    Sicuramente Di Lorenzo può fare il centrale,sostituito sulla fascia da Untersee ma al costo di perdere una bella spinta sulla fascia,dato che ultimamente il ragazzo è cresciuto molto e lo leverei a malcuore da quelle posizione.

  3. Caro Nicola sono d’accordo con te, la spinta che da Di Lorenzo in questi ultimi tempi è importante, comunque all’occorrenza può giocare anche da centrale. Ricordatevi che in tempi non sospetti dicevo che era un giocatore importante per l’Empoli e che quando fosse entrato in pianta stabile diventava un titolare inamovibile…come infatti si è avverato. Forza Empoli

  4. ….apprezzo molto parlare con persone acculturate, anche, se non soprattutto, più di me (anche se ci vuole veramente il minimo sforzo), è un piacere;….. però, non ne abusatene, perché poi comincia ad essere arduo starvi dietro…….col latino, ad esempio, c’incastro quanto col Vaticano, cioè zero assoluto….. 🙂

  5. hai ragione..scusa..alea iacta est= i giochi sono fatti…è comunque un motto latino abbastanza diffuso anche tra i popolani(come me)😉.

  6. manca un centrale ( Di lorenzo per le entrambe le fasce ed all occorenza anche centrale con untersee terzino dx ) ed anche un centrocampista ( solo Brighi e’ spendibile …Lollo dire di no ) a meno che Untersee non sia cosi bravo da poter ricoprire anche il ruolo quando necessario di mezza punta o scalare Zaic con Ninkovic trequartista .
    Davanti siamo coperti e sono curioso di vedere Rodriguez all opera sabato.

  7. Secondo me la cosa più giusta su Sarri l’ha detta Moggi, che sarà quel che sarà ma di calcio ne capisce: finchè ci sarà lui il Napoli (ma vale per ogni altra squadra…) giocherà il miglior calcio del mondo, darà spettacolo ma non vincerà. Sarri per vincere ogni partita deve giocare bene e una squadra non può giocare bene 40 partite di campionato più le coppe, la Juve anche quando gioca male vince 1-0…. le squadre di Sarri invece vincono solo attraverso il gioco. Grande stima, ma questo è un suo limite non piccolo se allena una squadra di vertice

    • Dagli due bei centrali..un centrocampista di valore oltre ad Hamsik ed una punta in più e vedi che anche il napoli vince..

    • Bisogna anche dire che le squadre di Guardiola, oltre a giocare bene, vincono perché hanno i grandi campioni e grandi sostituti in panchina.
      Cose che purtroppo la squadra di Sarri non ha.

      • X il 2’ anno non hanno fatto acquisti a gennaio e come è ovvio a metà marzo mollano …ma a DeLautentis se veramente voleva competere e vincere lo scudetto cosa aspettava a prendere 2 giocatori per bene anche in prestito dal Bayern o Real Madrid /Barcelona invece che pesticciare dietro le mezze tacche ?

  8. I limiti di sarri l’avevamo visti tutti quando era qui, gioca con 12/13 giocatori, non cambia modulo nemmeno sotto tortura e fornisce continuamente alibi hai giocatori, tutto quello che non bisogna fare nel calcio professionistico. Credo che dovrebbe iniziare a ragionare diversamente da quando era a tegoleto o a sansovino

  9. C’è anche da dire che davanti a se ha una Juventus mostruosa(non sono Juventino….ma azzurro Empoli)e che con i punti che ha attualmente il Napoli si vincono i campionati 9 volte su dieci….E’ vero che alla fine rischia di rimanere con un pugno di mosche,ma credo che in questi anni a Napoli abbia fatto un gran lavoro che ha portato tanti soldini nelle casse partenopee a partire di qualificazioni per la champion,a passaggi del turno,a piazzamenti di rilievo in campionato.E per finire….vogliamo vedere quanto ha valorizzato i giocatori della rosa?Giocatori presi a 5 milioni di euro adesso ne valgono 25,per non parlare di giocatori come Insigne,Kulibali,Mertens,Callecon,Zielinski,Allan,Jorginho,Ghoulam che se li vendi ci potresti allestire 6 o 7 squadre di buon livello in A.QUANDO HA SCHIERATO,E QUEST’ANNO LO HA FATTO VISTO I 3 IMPEGNI PRINCIPALI,i giocatori cosidetti non titolari ha preso qualche scoppola,ma questo dimostra solo che la Juve ha in assoluto una rosa più forte,ma Sarri ha fatto davvero bene e comunque nonostante sia un maestro di calcio non bisogna nemmeno dimenticare che in A allena da pochissimo tempo a differenza di Allegri e di altri allenatori.Se va via da Napoli ci sono un mucchio di squadre di gran livello che gli stanno dietro e non parlo certo di club Italiani…..Il mio sogno?Che al più presto arrivi ad allenare la Nazionale!

      • Per attuare il suo gioco…..ci vuole chi lo insegni….solo quello….è lui è l’unico che lo può fare….sta all’intelligenza e bravura del giocatore il fatto di impararlo prima o dopo…..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.