Gigi Cagni ai tempi di Empoli
Gigi Cagni ai tempi di Empoli

L’ex tecnico dell’Empoli Gigi Cagni è stato chiamato in causa per parlare del campionato degli azzurri ed in particolare di alcuni singoli. Si è poi soffermato in particolare su Mario Rui, giocatore che Cagni ha avuto in squadra nel 2012/13 nello Spezia: “Mario è uno straordinario professionista. Avevo già intravisto quelle particolari caratteristiche che sta mettendo in mostra adesso nell’Empoli. Ragazzo d’oro, con grande tecnica ed una velocità di esecuzione di assoluto livello. Al termine del campionato lo consigliai all’Atletico Madrid, ma non ne fecero nulla…”.

.

Buon per l’Empoli aggiungiamo noi, Mario Rui qua è entrato fin da subito nelle grazie dei tifosi, per la sua classe, ma anche per lo spirito battagliero che contraddistingue questo ragazzo e l’abnegazione ed il senso di appartenenza con cui ha affrontato l’avventura ad Empoli fin da subito, anche quando specie nella primissima parte della stagione scorsa non aveva trovato molto spazio.

.

Gabriele Guastella

1 commento

  1. ….i giocatori tutti dovrebbero esse’ così……muti, impegno e professionalità. Senza sta’ a fa’, come disse tempo fa un ex allenatore, troppe “cianine”…..ogni riferimento a fatti o persone è puramente casuale.

  2. Una sera d’estate di due anni fa mi trovai a vedere una partita amichevole a ponte a egola e conversando con un mio amico che di calcio se ne intende ebbi una dritta…..”tieni d’occhio il laterale sinistro : diventerà qualcuno”…. non sapevo nemmeno come si chiamasse , ero a vedere il primo empoli dell anno e tutti si cercava Tavano e macca , Levan e Tonelli chiedendosi chi c’era al posto di Saponara e Regini. ….da quel giorno ho seguito con una certa curiosità la crescita continua del ragazzo e ho potuto apprezzarne da vicino la dedizione la grinta che lo caratterizzano.Ho visto quanto sia migliorato da allora è sono diventato un suo fan….grande Mario sempre . grazie per le tue folate che infiammano la maratona. ….grazie per la grinta che metti in campo….sei il più grande esempio di come in campo si debba sempre dare l’anima anche se son più grandi e grossi…..GRANDE.

  3. In effetti 2 anni fa Mario Rui giocava spesso titolare nello Spezia di Cagni, ma io ammirai il suo talento già quando giocava nel Gubbio, allora era fortissimo in fase offensiva ma aveva delle pecche in quella difensiva. Ora vabbè con gli insegnamenti di mister Sarri è un terzino completo e uno dei migliori del campionato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here