A 31 anni ha ancora voglia di giocare e gonfiare la rete. Uno degli attaccanti più sfortunati della storia azzurra, uno degli attaccanti a cui però il popolo emplese è rimasto più attaccato vista la grande generosità di quest’ultimo. Parliamo di Nicola Pozzi.

Dopo la non fortunata esperienza con la Pro Piacenza, il romagnolo ha deciso di accasarsi in Toscana, al San Donato Tavarnelle, in serie D. Un colpo sicuramente importante per la società gialloblù e per Nicola la possibilità di essere ancora protagonista nel calcio. Ricordiamo come Pozzi ha militato con la maglia azzurra dal 2005 al 2009 con 103 e 28 gol.

11 Commenti

  1. E’ stato un ottimo attaccante (realizzo’ un poker in serie A col Cagliari). Purtroppo nei momenti topici della carriera ha avuto grossi infortuni. potenzialmente valeva come SuperPippo Inzaghi

  2. il giorno della doppietta a napoli 3 a 1 x noi si fece male e saltò la parte finale dell’annata…era febbraio e si retrocesse in B…con lui ci saremmo salvati quell’anno…

  3. Pedina inamovibile del mio Empoli Campionato Master di Pes 2008 insieme a Pato e Bojan Krkic…mamma mia quanto potenziale andato sprecato.

  4. L’ avrei ripreso subito come quarto attaccante…meno di Michelidze non giocava di certo…e sicuramente 3/4 gol te li faceva.
    Mi ricordo il suo bellissimo gol decisivo alla Roma…1-0 e quarto posto in classifica…stadio vuoto…era un sabato alle 15…la settimana successiva ai fatti di Palermo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here