VERONA-PAVIA 1-0 (0-0)
MARCATORI 46′ s.t. Wink
VERONA (4-4-2)
 Gollini; Pisano, Bianchetti, Helander, Badan (dal 40’ p.t. Souprayen); Jankovic (dal 7’ s.t. Viviani), Ionita, Checchin (dal 31’ s.t. Winck), Hallfredsson; Toni, Tupta. (Rafael, Coppola, Marquez, Moras, Tronco, Riccardi, Guglielmelli). All. Delneri
PAVIA (4-3-1-2) Facchin; Ghiringhelli, Biasi, Marino, Malomo; A. Marchi, Pavan, M. Cristini; Bellazzini (dal 33’ s.t. Anastasia); Del Sante (dal 25’ s.t. Ferretti), M. Marchi (dal 10’ s.t. Cesarini). (Fiory, A. Cristini, Siniscalchi, Martin, Sabato, Bonanni, Buongiorno, La Camera, Grbac). All. Marcolini

 

Il Verona, prossimo avversario degli azzurri, vince solo in Coppa Italia: dopo il Foggia ad agosto, battuto anche il Pavia. Decide il gol del brasiliano Winck nel recupero del secondo tempo. Gigi Delneri ritrova una panchina quasi tre anni dopo il divorzio dal Genoa (19 gennaio 2013, Genoa-Catania 1-3) e ci mette meno di 48 ore dalla firma per stare a bordo campo. Verona-Pavia vale il quarto turno di Coppa Italia e in una settimana così delicata l’impegno non va sottovalutato. Per ridare entusiasmo alla piazza, per cercare una vittoria che manca proprio dal turno precedente di Coppa Italia contro il Foggia, perché di fronte c’è un Pavia quarto in Lega Pro e perché il recente passato insegna molto (vedi Crotone e Alessandria con Milan e Palermo).

È il primo gol in Italia per il brasiliano, mai utilizzato da Mandorlini: sarebbe rimasto in panchina anche oggi, senza l’infortunio del 18enne Checchin. “Serviva tanta pazienza per stare tutto quel tempo in panchina – ha commentato ai microfoni di RaiSport – è stato grandioso entrare e segnare, non so perché non giocassi prima. Ma ora spero di giocare di più”. Delneri si prende il Napoli nel turno successivo, il Pavia gli applausi del Bentegodi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here