L’Empoli cala il poker e torna il segno 1 al Castellani: 4-0 alla Reggina

L’Empoli cala il poker e torna il segno 1 al Castellani: 4-0 alla Reggina

  4     0   12′ Maccarone; 23′ Pucciarelli; 35′ Rugani; 40′ Pucciarelli   L’Empoli torna al successo interno dopo quattro mesi e lo fa con un perentorio 4-0 alla Reggina. Prova convincente da parte di tutti, ma soprattutto coloro chiamati a sostituire i titolari hanno davvero fatt

Commenta per primo!
 logo empoli 4  home
 Reggina-logo 0  8690

12′ Maccarone; 23′ Pucciarelli; 35′ Rugani; 40′ Pucciarelli   L’Empoli torna al successo interno dopo quattro mesi e lo fa con un perentorio 4-0 alla Reggina. Prova convincente da parte di tutti, ma soprattutto coloro chiamati a sostituire i titolari hanno davvero fatto bene. Raggiunta quota 50, discorso salvezza chiuso qui !       EMPOLI: Bassi; Laurini; Barba; Rugani; Hysaj; Moro (76′ Signorelli); Valdifiori (65′ Ronaldo); Eramo; Verdi; Pucciarelli (60′ Shekiladze); Maccarone. A Disp: Pelagotti; Pratali; Accardi; Mario Rui; Martinelli; Castiglia.   REGGINA: Pigliacelli; Adejo; Lucioni; Ipsa; Barillà; Strasser (60′ Bochniewicz); Maicon; Pambou (75′ Foglio); Sbaffo; Fischnaller; Gerardi (53′ Contessa). A Disp: Zandrini; Di Lorenze; Frascatore;  Dall’Oglio; Dumitru; Di Michele.   ARBITRO: Sig. Pairetto di Nichelino (TO).  Assitenti: Ciancaleoni/Zivelli   AMMONITI: 43′ Strasser (R); 54′ Adejo (R)   Inutile girarci intorno, oggi contava vincere e solo vincere. Vittoria è stata ed è andata anche oltre ogni più rosea previsione con un 4-0 rifilato a questa Reggina che non andava assolutamente sottovalutata, cosa ben interpretata dalla squadra. Va detto, l’avversario, almeno per quanto visto oggi, si è dimostrato davvero modesto e si capisce bene il perchè della posizione in classifica. Poco importa a noi, dovevamo giocarla con testa e con cuore e cosi è stato, sfruttando al meglio ogni situazione creata con addirittura tre dei quattro gol arrivati da palla inattiva, situazione che sappiamo essere molto importante per mister Sarri. Bene tutti, davvero, ma molto bene coloro che erano chiamati a sostituire i titolari, con un Pucciarelli davvero ispirato (doppietta) ed accanito contro la Reggina alla quale in carriera ha già segnato quattro gol. In rete anche Maccarone, con un gol da vero rapinatore d’area di rigore e Rugani che trova, dopo l’Under 21 il gol anche con la nostra maglia azzurra. Tutto nel primo tempo, il secondo è stata lasciato all’accademia ed agli intelligentissimi cambi effettuati dal tecnico azzurro che ha dato spazio anche a Shekiladze. La vittoria odierna porta l’Empoli a quota 50 chiudendo cosi ogni ipotetico discorso sulla salvezza che adesso è acquisita anche per i numeri. Da martedi inizierà ufficialmente il nuovo campionato alla ricerca del sogno. Buoni i risultati arrivati dagli altri campi che ci rimettono al secondo posto da soli.   LIVE MATCH 1° Tempo empreg1′ – Sbaffo dentro per Fischanaller, ma Barba è attento e chiude. 3′ – Verdi batte a sorpresa una punizione dai 30metri mettendola nettamente alta. 4′ – Cross di Moro da destra che non trova nessuno pronto a raccogliere. 5′ – Verdi viene murato al limite dell’area reggina da Strasser. 7′ – Pucciarelli attacca centralmente, cerca poi Maccarone ma la difesa reggina recupera e riparte. 9′ – Debole rasoterra di Maicon da fuori area, c’è anche una deviazione che agevola la presa, con i piedi, di Bassi. 11′ – Punizione azzurra ai 25metri. 12′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL Maccarone di testa raccoglie un prima testa di Rugani che a sua volta riprendeva la punizione di cui sopra. Un gol da vero falco. 14′ – Prova a manovrare ancora centralmente l’Empoli con Eramo che cerca gli attaccanti ma c’è il recupero di Lucioni. 16′ – Fallo su Eramo e punizione dalla stessa mattonella da cui è partito l’assist di Valdifiori sull’azione gol. Stavolta palla direttamente per Maccarone che la tocca male trascinando palla sul fondo. 19′ – Bell’intervento difensivo di Barba su Gerardi che lo elude con una rovesciata. 21′ – Al di la del vantaggio azzurro, quello che ovviamente più conta, la gara stenta davvero a decollare. 22′ – Eramo guadagna il primo angolo del match che è azzurro. Batte Valdifiori. 23′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL raddoppio di Pucciarelli che dopo l’angolo in mezza girata trova un gol davvero bello alla sua vittima preferita. 24′ – Vedi dal limite la piazza ed esce di un niente sopra la traversa. Vicini subito al tris. 26′ – Con grande maestria ed autorità, Laurini chiude Fischnaller. 27’ – Carica il missile Gerardi ai 20metri, lo disturba Valdifiori che ovviamente gli sporca il tiro che diviene facile preda di Bassi. 28’ – Maccarone prova a sfondare sulla destra, la mette in mezzo ma la palla va sull’esterno della rete. 30′ – Lucioni da sinistra la mette dentro, Barba interviene spazzando su Fischanaller con la palla messa involontariamente fuori dall’altoatesino. 32′ – Bomba di Moro dai 20metri che va nettamente fuori ma quando si tira va sempre bene. 34′  – Lancio di Valdifiori per Maccarone, di testa Ipsa la mette in angolo. 35′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL di testa Rugani anticipa tutti e la mette dentro. 36′ – Rasoterra di Eramo da fuori area che impegna a terra Pigliacelli. 38′ – Delizioso appoggio di Maccarone a cercare Verdi ma il portiere calabrese esce ed anticipa la “lanterna verde” 40′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL poker azzurro, doppietta di Pucciarelli. Maccarone da destra la mette dentro, la bucano tutti ma c’è Puccia, defilato, si accentra, il tiro e la rete. empreg242′ – Cross di Pampou da sinistra direttamente sul fondo. 43′ – Grande Rugani a fermare sulla trequarti Fischanaller che poteva partire pericolosamente. 43′ – Ammonti Strasser per un brutto fallo su Laurini. Fallo che poteva meritare anche un altro colore. 45′ – Senza recupero finisce la prima frazione. Empoli avanti di quattro gol, una gara a senso unico in cui l’Empoli sta facendo tutto quello che deve fare contro un avversario, va detto, davvero in difficoltà.   2° Tempo empreg32′ – Parte subito bene l’Empoli che guadagna una punizione lungo l’out di destra, una sorta di corner corto. Batte Valdifiori per Maccarone che la perde su Adejo, ma arriva poi Moro per la botta da fuori che esce sul fondo. 4′ – Arriva il primo angolo per la Reggina su una deviazione di Rugani su Maicon. Lucioni di testa raccoglie l’angolo mettendola non molto distante dal palo alla sinistra di Bassi. 6′ – Tiro cross di Da Silva dalla destra che impegna Bassi chiamato a respingere di pugno. 7′ – Fischnaller dal limite: out. 8′ – Primo cambio nella Reggina: Contessa per Reggina. 9’ – Ammonito Adejo per un’entrata dura ai danni di Verdi. 10’ – Maccarone aggancio e tiro, servizio splendido di Moro, con Pigliacelli che si supera ma si alza la bandierina: BigMac era in offside. 12′ – Maicon va via ad Hysaj, entra in area, piazza un rasoterra ma Bassi è bravo a distendersi e respingere. 13′ – Hysaj anticipa Maicon per il secondo angolo reggino. Angolo battuto corto, azione prolungata degli amaranto, dal limite ci prova Pambou con Bassi ancora strepitoso a dire di no. 15’ – Primo cambio azzurro: Shekiladze per Pucciarelli 15’ – Secondo cambio per la Reggina: Bochniewicz per Strasser. 20′ – Secondo cambio azzurro: Ronaldo per Valdifiori. 21′ – Eramo scambia con Maccarone che dalla sinistra prova un tirocross che esce sul fondo. 23′ – Buon servizio orizzontale di Maccarone per Moro che la calcia malissimo, pensate la palla esce addirittura in fallo laterale. Ma il capitano ci prova sempre. 25′ – Retropassaggio sbalgiato di Lucioni che regala angolo agli azzurri. Batte Maccarone, e Barba per poco non l’aggancia per il quinto gol. 29′ – Lungo lancio di Ronaldo per Shekiladze ed esce addirittura Pigliacelli a chiudere il giovane georgiano. 30′ – Ultimo cambio per mister Gagliardi: Foglio per Pambou. 31′ – Ultimo cambio anche per mister Sarri: Signorelli per Moro. 33′ – Ottima chiusura difensiva, dura ma senza fallo, di Ronaldo su Barillà. 34′ – Gran palla di Maccarone per Verdi che supera Pigliacelli ma è defilatissimo e calcia sull’esterno. Bella giocata. 35′ – Hysaj anticipa di testa Maicon in angolo. Palla dentro la nostra area, testa di Fischnaller che esce di non molto. Continuiamo a soffrire questa situazione. empreg439′ – Rasoterra di Fischanaller da sinistra, deviazione di Laurini ed angolo calabrese. Batte Lucioni, batti e ribatti in area, poi testa di Foglio che va tra le braccia di Bassi. 40′ – Verdi stoppa una bella palla, va verso il limite dell’area, la calcia: fuori di un niente. 41′ – Traversone di Laurini da destra, si cerca la testa di Eramo che però si scontra con Adejo, commettendo fallo. 42′ – Adesso è Verdi a guadagnare un angolo. Batte corto Ronaldo per Verdi che gliela restituisce ma il brasiliano è in offside. 44′ – Screzio tra Maicon e Ronaldo, nervoso il giocatore reggino, bravo Pairetto a fermare i due senza bisogno di cartellini. 45′ – Arriva un altro angolo per gli amaranto da cross di Barillà. Batte Lucioni, botta di Fischnaller ed ancora angolo. Niente poi dalla seconda bandierina. 45′ – Ci sarà un solo minuto di recupero. 46′ – Finisce 4-0 per gli azzurri. Tutto nel primo tempo con l’Empoli che ha fatto una partita oculata raccogliendo tutto quello creato. Nella ripresa è stata accademia contro una squadra davvero in crisi. Torniamo però ad esultare in casa e questo è davvero importante !   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy