E’ arrivato ad Empoli tra lo scetticismo generale ed oggi si gode la sua rivincita con sepmplicità ma anche con la determinazione di uno che crede nei propri mezzi e che sa che le ultime prestazioni sono dalla sua.

“La vittoria di Firenze è stata certamente importante, anche considerando il momento difficile che stavamo attraversando. Va però detto che non tutte le nostre prestazioni erano state negative, abbiamo fatto buone partite anche quando non è arrivata la vittoria. La squadra era cresciuta ed ha sempre dato il massimo. Ora speriamo di continuare a fare bene, già da domenica col Milan. Andiamo a  Milano per cercare i tre punti, per raggiungere la salvezza il prima possibile. I tifosi dopo Firenze ci hanno accolto bene ma ci hanno sempre dato una mano e questo è importante per la squadra. Con Levan mi trovo bene, a me va bene giocare sia con una punta centrale ma ho giocato anche come esterno d’attacco. Il gol mi manca, certo, e spero di farlo al più presto. Sono arrivato ad Empoli per dare una mano, dopo che per otto mesi in Grecia un infortunio al ginocchio mi ha impedito di giocare. Arrivai in Grecia l’ultimo giorno di mercato e non è vero quello che ho sentito dire..che ero fuori per scelte tecniche: come ho detto ero fuori per problemi fisici, e questo tengo a precisarlo. Sono arrivato qua con la voglia di far bene e di dare tutto me stesso per l’Empoli. Ce la sto mettendo tutta, come stanno facendo anche gli altri ragazzi, per raggiungere tutti insieme la salvezza”

9 Commenti

  1. Fare risultato a Milano vorrebbe dire matematica salvezza, io mi concentro più sul doppio turno emiliano, cerchiamo di arrivare a quell’appuntamento nella giusta condizione psico-fisica …. poi se a Milano si fa bis …. tanto meglio!!!

  2. Io non ho mai capito perché si debba giudicare un giocatore con i discorsi e non con i fatti….Adesso ha qualche partita alle spalle una buona condizione e prestazioni di buon livello,soprattutto nei 90 minuti e non per 20 minuti di partita come succede ormai da tempo a qualche attaccante azzurro….Si è dimostrato tanto più bravo Marilungo nelle sue 19 presenze di quest’anno?Probabilmente ha tirato più in porta Thiam in un paio di partite che Pucciarelli in un campionato intero(almeno fino a quando ha giocato titolare)In B Thiam i suoi 8 o 9 goals li ha segnati,non vedo perché non li possa segnare anche in A….Mi pare che in campo si muova bene e che sappia bene quando è il momento di disfarsi al momento giusto del pallone.Non sa stoppare il pallone?Perchè quante volte avete avuto l’occasione di vederglielo fare 100 volte?Io ieri sera ho visto Higuain controllare un pallone che gli è schizzato a 10 metri….Se lo sbaglia lui uno stop,non può sbagliarne qualcuno Thiam o è il solo che gioca in A che ha sbagliato qualche stop!E’ un giocatore che a Empoli potrà far bene….Se farà benissimo gioca titolare,se farà benino,può essere sempre un buon giocatore da utilizzare nei secondi tempi o al posto di uno squalificato……se poi al suo posto per l’anno prossimo i tifosi preferiscono la conferma di Marilungo e di Pucciarelli……..Io come Murinho….direi… “No va bene!

    • Concordo con te Mork! A Thiam in queste ultime partite è mancato solo il gol, ma per essere alla prima esperienza in Serie A, in una squadra in difficoltà come lo è l’Empoli quest’anno e dopo esser stato fuori oltre metà anno per guai fisici, direi che possiamo chiudere un occhio su qualche errore.

  3. Se emerge Thiam, con tutto il bene che si può volere a questo simpatico ragazzone che avrebbe un luminoso futuro nella 4×400, quanto è messo male l’attacco azzurro?

    Maccarone: desaparecido
    Levan: nei suoi standard, purtroppo per noi e per lui, presenze/goal
    Pucciarelli: perso dopo una stagione che sembrava averlo lanciato
    Marilungo: lo dice lui stesso che non si aspettava di giocare in A

    Ma sarà colpa dei tifosi, della temibile pressione che la piazza empolese esercita sulla squadra…roba che a Dortmund se la sognano! Ma via…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here