Marcello Carli ha tenuto una conferenza stampa per parlare del calciomercato azzurro, che si è chiuso nella giornata di ieri e che ha visto arrivare Buchel, Livaja, Cosic e Paredes. Ecco i passaggi principali della conferenza:

carli conferenza 1 settembre 2015“Questo è stato un mercato troppo lungo, mi è dispiaciuto non dare all’allenatore la rosa al completo prima della fine del mercato.Abbiamo mantenuto la promessa di tenere tutti gli altri, abbiamo preso tutti i ragazzi che volevamo, poi abbiamo aggiunto Cosic del Pescara che ci piaceva e che potrà diventare importante nel futuro”

 

“Nessun calciatore ci ha chiesto di andare via, chi rimane lo fa molto volentieri: sono ragazzi seri e siamo contenti di averli trattenuti”

 

Paredes lo ritenevamo una prima scelta, devo fare i miei complimenti a Walter Sabatini perché ha mantenuto la parola data e noi abbiamo preso un bel giocatore. Il ragazzo si è convinto subito della nuova sistemazione”.

 

Livaja era un mese che ci lavoravamo. Lo conosco dai tempi della Primavera, secondo me ha tantissime potenzialità; ha un suo carattere ma è un ragazzo buono, che ha trovato problemi ma che sono sicuro sarà molto forte. Stiamo parlando di un giocatore che l’Atalanta ha venduto per 6.5 milioni ai russi del Rubin Kazan”.

 

Saponara? Sarebbe stata una fatica darlo via, rimpiazzarlo sia tecnicamente che mentalmente. Il presidente si è convinto da subito che vendere Saponara sarebbe stato un delitto”.

 

“Abbiamo fatto quello che volevamo, a livello di mercato: sicuramente possiamo anche aver sbagliato qualcosa, lo vedremo. Ne sono io il responsabile e non fuggo da questa responsabilità. Rispetto anche coloro che criticano, perché tutti possiamo sbagliare”. 

 

Buchel a me ha sempre piaciuto perché ha caratteristiche diverse dai nostri altri giocatori a centrocampo: sembra una sorta di Nainggolan giovane. C’è stata una trattativa che è andata in porto l’ultimo giorno perché la Juventus voleva l’obbligo di riscatto e noi no. Abbiamo fatto un’operazione di prestito con un diritto di riscatto che riteniamo fattibile. Non c’entra niente il gossip, quello lo lascio a chi se ne vuole occupare”.

 

“Dimissioni? La gente forse si scorda che ho giocato quattro anni da calciatore, ed è sedici anni che sono tornato. Mi ero preso cinque giorni solo perché avevo necessità di staccare. Chi parla non conosce bene la mia situazione”.

 

A breve sarà online il video integrale della conferenza, curato da Alessio Cocchi.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedenteA Lorenzo Tonelli il Premio "Nereo Rocco"
Articolo successivoUNGHERIA | L'ex Tommaso Rocchi giocherà nella serie b ungherese
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

32 Commenti

  1. Su Ljvaia era un mese che ci lavoravano e non si sapeva nulla, il calciomercato non andrebbe seguito i giornalisti sparano a caso per fare notizia e basta non serve a nulla

  2. L’Empoli giocando come a giocato contro il Milan con Diousse fortissimo in mezzo, però senza Puccia “il Pesticcia” in attacco, siamo salvi.

    Forza Empoli.

  3. Skorupski
    Laurini Tonelli Barba Mario Rui
    Paredes Maiello Croce
    Saponara
    Maccarone Livaja

    A disposizione:
    Pelagotti, Pugliesi
    Camporese, Costa, Dermaku, Martinelli, Bittante, Zambelli
    Ronaldo, Diousse, Zielinski, Buchel, Krunic
    Mchedlidze, Pucciarelli, Piu

  4. Con un mercato assurdo per durata Marcello è stato come sempre un fuoriclasse. Società più blasonate con grosse disponibilità economiche hanno faticato e completato le rose a fine mercato. Qualcun’altra non c’è neanche riuscita. Carli come sempre ha fatto mercato senza spendere un euro ed ha portato a casa quello che ci serviva. D’altronde Sarri non l’ho certo scoperto io …..

  5. Grande Marcello, hai lavorato molto su questi nomi, sono convinto che non sbaglierai nemmeno stavolta.
    Secondo me ora concluderà qualche operazione in uscita con quelle squadre di B che possono ancora fare mercato (penso a Martinelli e Più, che io credo saranno ceduti, il secondo sicuramente per fare esperienza)

  6. Carli fa il massimo con il poco budget che ha a disposizione. È pur vero che all’inizio il nostro calciomercato è stato confusionario e per prendere una punta ci sono voluti due anni. Ad ogni modo quest’anno per salvarci, come diceva il Bini “bisogna trovare tre più bischeri di noi!”

  7. Grande Marcello tanta stima e riconoscenza , possono andare via tutti giocatori e allenatori ma lei e corsi siete i pilastri che reggono questa unica e splendida realtà …lo stadio sarebbe la ciliegina !!!! Con tutto il cuore Forza Empoli

  8. Continuo a non capire l’acquisto di Cosic e perché Martinelli e Demarku non siano stati dati in prestito a qualcuno (anche s forse potrebbero partire adesso verso le squadre di B ripescate che hanno un prolungamento del mercato).
    Però aver preso sia Paredes che Buchel è l’esempio della volontà di questa società di provare in tutti i modi a salvarsi.
    Su Livaja sono solo sorpreso: mai mi sarei aspettato che una testa matta come lui potesse diventare un giocatore dell’Empoli… speriamo le sue doti tecniche siano tali da farlo giocare sempre e bene…

  9. Qualcuno di voi sa se quelle stupide voci di gossip sono fondate o no? Che voci girano ad Empoli?
    Criscitiello e il suo programma fanno schifo comunque …

  10. Chiedete a criscitiello in che giornata del campionato c’è empoli-avellino.. Ah già la sua squadra è in serie b… Pagliaccio

  11. Criscitiello ? Chi e’ criscitiello ? Scusa, chiedo un attimo ai miei amici. ” Ragazziiiii…sapete chi è criscitiello ? ” . Caro anonimo , mi dispiace…volevo esserti utile…ho chiesto anche in giro ….ma non sappiamo di chi parli !!!

  12. Quando parla un uomo serio si sente subito, grande persona poche chiacchiere e pedalare? Ci salviamo anche quest’anno ci potete scommettere.

  13. L’anno scorso in un’intervista disse che al primo anno in A non si può spendere per questo ha preso tutti in prestito ma in caso di salvezza l’anno successivo poteva avere liquidità per acquistare. Cosa ha fatto ha preso tutti in prestito o giocatori svincolati e incassato in sacco di soldi. Faceva meglio a stare zitto face miglio figura

    • e poi guarda caso….proprio quelli che si voleva..
      all’ultimo giorno…
      mi sembra che si sia fatto un gran mercato confusionario…
      a centrocampo molti possono giocare interni ma anche centrali,
      fatto sta’ che alla terza di campionato ancora non sono ben
      delineati i sostituti di valdifiori e vecino!

  14. Un altro Valdifiori un ci sarà mai più: Diciamo che sia Maiello che Diousse possono ricalcarne le movenze, non certo la classe purissima….
    Anche Vecino è stato un grande, ma forse Buchel ha le stesse caratteristiche e farà bene

  15. Invece l’anno scorso alla terza giornata vecino era un punto interrogativo gigantesco, valdifiori in serie A era tutto da verificare…. inoltre avevamo perso le prime due partite !!! Non vedo grosse differenze quindi ci salviamo alla grande.

  16. Son d’accordo con Biancazzurro:in tanti di questi tempi l’anno scorso di Valdifiori dicevano ” ma indovoi anda’con gambe secche e quello scarto della Fiorentina” per poi aggiungere l’idiozia “se era bono se lo tenevano ” (già perché noi siamo il Real Madrid ).

  17. Sappiamo quanto sia difficile per noi la seconda stagione in serie A dopo una brillante salvezza, per questo si proverà a fare un’altra impresa e l’importante sarà mettercela tutta sempre perché quest’impresa si può fare. Forza ragazzi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here