Il DG azzurro, Carli, ha rilasciato un’intervista questa mattina per le pagine del “Corriere dello Sport” dove si è soffermato molto sul tecnico Martusciello.

“Siamo contenti del nostro allenatore, sta facendo bene ed ha fatto crescere la squadra, è l’allenatore giusto per aprire un ciclo.  Nel recente passato evidentemente siamo stati bravi a scegliere gli allenatori che poi hanno scelto panchine blasonate, Martusciello è alla prima esperienza, per lui questo è un laboratorio che nei prossimi 2-3 anni può sviluppare e dimostrare il suo valore,  ha la stoffa per diventare un tecnico importante. L’idea è quella di ripartire con lui e 7-8 undicesimi della rosa, abbiamo fatto anche investimenti sui giovani talenti come Zajc e Jakupovic. Siamo nella posizione di classifica che ci aspettavamo, forse potevamo avere qualche punto in più ma era da mettere in conto che avremmo dovuto soffrire, ora ci aspettano 12 gare determinanti per coltivare il nostro sogno, mai nella sua storia l’Empoli ha centrato tre salvezze consecutive.  Ogni estate cambiamo tre o quattro pedine importanti e non è semplice ripartire sempre quasi da zero, la squadra dopo una fase di assestamento ha acquisito una sua identità, nel girone di ritorno abbiamo sbagliato solo la gara di Crotone ma abbiamo vinto scontri diretti importanti.  Ci aspettiamo che Martusciello porti avanti questo lavoro di crescita della squadra che da questo trittico quasi impossibile è comunque uscita a testa alta. Quella di domenica prossima è una partita tosta ma dobbiamo tornare a muovere la classifica.  Non si può fare un paragone con il passato sono due Empoli diversi, l’anno scorso c’era più qualità di palleggio, quest’anno verticaliziamo di più e c’è più forza fisica, Martusciello è stato bravo a valorizzare la rosa.”

15 Commenti

  1. Carli non scherzare, avete già fatto diverse oscenità quest’anno, andare avanti col guaglione sarebbe l’ennesima

  2. Vedo che non sono stati riportati i commenti fatti ieri, approfitto per dire la mia ovvero che e giusto ad oggi dare fiducia al mister ma questo soggetto va assolutamente non rinnovato

  3. Grande Marcello, ma qualche domanda (che sarebbe bene ti facessero i menestrelli della stampa invece delle solite sviolinate).

    1- forza fisica e tenuta atletica, li vedo solo io i giocatori con i crampi a fine partita da un anno a questa parte?

    2- verticalizzazioni, dove e fatte da chi visto che il trequartista deve andare a prendersi palla nella nostra metà campo?

    3- ma il capo degli osservatori, dopo che avete liquidato Tolomei, lo avete ancora trovato?

    4- la schizofrenia della gestione dei casi Giacomel-Pereira come la spieghi? Il primo fatto rientrare e messo subito titolare sacrificando Meli (nazionale under19), il secondo spedito a Vinovo senza fargli vedere Monteboro nemmeno in cartolina. O non era un grande investimento da valorizzare anche lui?!

    Capisco la ragion di Stato ti obblighi a rilasciare certe dichiarazioni, ma lo sai anche te che ci si salva perchè quelle dietro non sono presentabili. Ma non è nemmeno colpa tua se ti mandano a far calciomercato con un sacchetto di giapponi in mano. Grande Marcello, forza.

    • …tra le tue note, metterei anche i cosiddetti “fondamentali”…..vedo gente che sbaglia degli stop infantili, nemmeno elementari.

      • Hysaj e Rugani per esempio, ne cito due a caso, erano fra quelli che entravano al sussidiario prima o si trattenevano un pò dopo l’allenamento per migliorarsi. Altra mentalità. Mi pare che non ci sia nemmeno l’interesse o la voglia di colmare alcune, evidenti, lacune. Come dicevi: quando le cose non funzionano al meglio, si dovrebbe lavorare il triplo per correre ai ripari.

  4. Quest’anno ci dice bene perché dietro abbiamo il niente, il prossimo anno se vogliamo puntare ancora a salvarci dobbiamo avere una guida tecnica di spessore altrimenti nessuno ci potrà aiutare e saremo destinati alla retrocessione

  5. Carli l’ho sempre stiamata e sono certo che lei queste parole le dice per facciata e non perché realmente ci crede. Siamo onesti, il sig. Martusciello si è rivelato per quello che è in tante delle sue uscite pubbliche e lo attendo al varco quando allenerà una squadra che non sia l’Empoli

  6. Sono stata una delle più felici quando Martusciello è stato fatto allenatore ma devo dire che nel tempo mi ha perso molti punti soprattutto per l’arroganza che ha sempre messo nelle dichiarazioni. Ad oggi non sono certa possa essere la situazione migliore quella di andare avanti con lui e con un po’ di cervello da parte del Corsi bisognava andare avanti con Giampaolo. Ma ad uno che mette uno spekaer viola facendo fuori quello che che ci ha messo sempre cuore….

  7. Caro Marcello, giusto perché tu lo sappia, i tifosi non comprati non sono molto felice di questo mister e bada bene si parla di uno che partiva con grandi crediti. Pensateci bene al ciclo a meno che non sia roba di biciclette

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here