carli intPoche parole da parte del DG Carli, rilasciate a “Il Tirreno” in merito alla situazione che lo vedrebbe nuovamente coinvolto nel mercato ma da attore protagonista e non da acquirente.

 

Non ho mai avuto alcun contatto con il Milan né nel recente passato né ora. Mi chiameranno? E chi lo sa. L’unica cosa reale, oggi, è che io lavoro per costruire il nuovo Empoli. Poi è normale che essere associato al Milan fa sempre piacere. Non mi hanno mica detto il Poggibonsi. Società nella quale non potrei lavorare visto che sono di Colle Val d’Elsa...”

 

Una chiusa ironica, parole che non aprono ma nemmeno chiudono la porta. Vedremo quel che succederà nei prossimi giorni, monitorando attentamente le evoluzioni societarie del Milan partendo dal tassello dell’allenatore. Solo Marco Giampaolo potrebbe essere quel primo pezzo di un domino che potrebbe coinvolgere l’ambiente azzurro.

 

Alessio Cocchi

14 Commenti

  1. Mi sembrano parole ineccepibili.Siamo l’Empoli,quando qualunque dei nostri tesserati viene ricercato da squadre e piazze importanti la risposta del Carli è l’unica seriamente possibile.Sarri si sbilanciò su Ferguson e cascò dalle braccia a chi davvero crede a tutto quello che dicono i professionisti dello sport ( io no.Non me ne importa nulla di quello che dichiarano,per me contano i risultati sul campo,non prendo certo i calciatori a modello per la vita reale ).Quasi sempre sono frasi trite o ritrite,fra il serio ed il faceto anche perché certi discorsi sono ovvi ma non lo si possono dichiarare ai quattro venti per tante ragioni.

  2. “L’unica cosa reale, oggi, è che io lavoro per costruire il nuovo Empoli.”

    A me bastano queste parole: Un sò a voi.

    • infatti, Claudio… ha detto oggi…. non ha detto io sono qua fino al prossimo anno… oggi… ma se DOMANI arrivasse la chiamata dal Milan….

  3. MARCELLO e’ sopratutto un uomo per bene che ha fatto tantissima gavetta,sia da giocatore,allenatore ed ora dirigente,quindi potrebbe consolidare professionalmente,quanto ha dimostrato di sapere fare,anche in una grande squadra come il Milan,ne sarei felice per lui e la
    sua famiglia,ma sarei molto preoccupato per il nostro Empoli,nessuno e’insostituibile…ma
    alcuni ruoli sono difficilmente sostituibili…presidente e direttore….perché’ “con poco si fa
    tanto” ……e nel panorama nazionale,ad oggi,non vedo personaggi…..DA EMPOLI….

  4. Grande Direttore , ma poi il milan e la roma che sono indebitate fino al collo , rimani da noi Marcello e fai il PAPA

  5. Ma voi credete più a Marcello o ai giornalisti? Se ha detto che sta lavorando per costruire l’Empoli del futuro, che deve dì di più?

  6. Gli verrà come minimo quintuplicato lo stipendio ma lui rimarrà stoicamente per fare felici i tifosi……si si …

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here