carli conferenza stampa sul caso Tonelli-DenisIl nodo del DS, se mai ci fosse stato, potrebbe sciogliersi molto velocemente. Come notato un po’ da tutti, da qualche giorno, qualche settimana, non si parla più di Marcello Carli come “uomo mercato” ed effettivamente la sensazione che da qualche tempo a questa parte c’è, è quella che l’attuale DS possa rimanere in seno alla società azzurra.

Una sensazione avvalorata ieri sera, nel corso della trasmissione “PEnAlty” dal Presidente Corsi. Il numero uno di Monteboro ha indicato in lunedi prossimo il primo vero giorno della stagione 2016/17, giorno in cui lo stesso Carli farà ritorno da una settimana di vacanza (non oggi dunque come scritto in un primo momento) e giorno in cui si saprà anche qualcosa in più rispetto alla questione allenatore, con il colloquio con Giovanni Martusciello.

 

Il Presidente Corsi, seppur sottolineando che il 100% delle cose nella vita si fa sempre fatica a sottoscriverlo, ha evidenziato come la posizione di Carli sia sempre più salda all’interno dell’Empoli, con la convinzione che l’uomo mercato della società sia ancora quello ch negli ultimi quattro anni ha fatto cose davvero incredibili. A precisa domanda, proprio in virtù’ di quella percentuale che potrebbe rimettere in gioco tutto, Corsi ha fatto capire che non esiste un piano B, che non si pensa nemmeno ad un possibile piano B. Nella testa del Presidente, per la posizione da DS c’è un solo nome, uno soltanto. Il mercato azzurro, assieme ad altre question di competenza specifica, sarà ancora in mano a Carli.

Ovviamente sarà interessante sapere poi anche il pensiero dello stesso Carli che pero’, a dirla tutta, già da un po’ aveva fatto capire di come fosse sempre più vicino alla permanenza in azzurro nonostante alcune voci, alcuni rumors, lo volessero altrove facendo giustamente piacere al diretto interessato che si è sentito gratificato per il lavoro svolto negli ultimi anni.

 

Salvo dunque colpi di scena il primo tassello del nuovo puzzle, che come detto sarà molto veloce da montare, pare essersi incastrato, adesso per Corsi e Carli c’è da svolgere una consultazione molto importante dalla quale andare assieme a porre il secondo pezzo.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteI "10 comandamenti" del Presidente Corsi
Articolo successivoPEnAlty | 32a puntata 19/05/2016 (con il Presidente)
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

14 Commenti

  1. La permanenza di Carli si spiega in due modi secondo me:

    1) o nessuno lo ha cercato con reale interesse e allora prima di restare a piedi è rimasto a Empoli (quindi è possibile che si ritrovi a far mercato col solito budget di un vassoio di rape e tre gusci di noce);

    2) oppure ha ottenuto un meritato ritocco allo stipendio e la disponibilità di un budget decoroso per fare mercato senza aspettare gli avanzi dell’ultimo giorno (come Livaja).

    Spero chiaramente nella seconda ipotesi.

  2. Non pensavate cosi di Marcello ai tempi di aglietti pillon ecc tutti a dare addosso anche a Marcello,quanto siamo bravi noi in italia a salire sul carro dei vincitori

    • un mi vorrei sbaglià, specie davanti a queste “menti pensanti” che magari un’hanno neanche i’ccoraggio di firmassi,ma ni’pperiodo aglietti pillon e c’era ancora pino vitale

      • Concedigli, anche se non fu affatto così, che sigarino avesse dato carta bianca al Carli già nel 2011-12, almeno lo facciamo contento.

    • 2011-12: Gallozzi, Ze Eduardo, Fatic, Coppola, Chara, Ficagna…Macca e Tavano tornano perchè ci misero del loro, Regini se lo portò Aglietti dalla primavera della Samp, Buscè era agli sgoccioli con tutto il bene che gli si può volere.

      2012-13: Laurini (bene), Pratali (benino), Ferreira (disperso dopo l’infortunio, poveraccio), Spinazzola (?), Pecorini (?), Bationo (?) Boniperti (?), Cristiano (?), Casoli (?), Cori (?), Gigliotti (?), Accardi (giocatore finito)…voluti dal mister Croce (benissimo), Camillucci (?) e Romeo (?).

      Sì, c’era materiale per lamentarsi dell’operato di Marcello…che poi, buon per lui e per noi, è migliorato fino a diventare quello che è oggi.

  3. Si aveva già’ carta bianca te lo dico io e poi tra anonimo tamales e l’infedele chi e’ che che non ha il coraggio di firmarsi?

  4. Poi Spinazzola e Boniperti erano accordi con la Juve gli altri non sono stati alla’ altezza e’ vero,ma laurini e Saponara li ha presi Marcello oltre questo anno paredes zielinski e vedrete anche bit tante il prossimo anno

  5. A ME CARLI PIACEVA DA MORIRE GIÀ QUANDO ERA IL NOSTRO CAPITANO COME ADESSO PIACE BIGMAC (molto più di Ciccio Tavano nonostante lo chiamino “uomo dei record”).

    CARLI HA CARISMA, PERSONALITÀ, TENACIA, AMBIZIONE: tutte cose che rappresentano uno straordinario valore aggiunto indipendentemente dai risultati e/o errori che qualcuno sopra faceva notare.

    Io sarei per un MARCELLO CARLI A VITA DS AZZURRO o, per meglio dire, finché ne ha voglia e se la sente

  6. Il DS Marcello Carli è un fuoriclasse ma soprattutto l’unica bandiera vera insieme a poche altre dell’Empoli. Corsi e Carli sono l’Empoli. Chapeau per i risultati e l’orgoglio che hanno nel lottare per la nostra società di calcio al netto dell’interesse economico che qualcuno può paventare.

    Ripeto Marcello Carli, un FUORICLASSE assoluto!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here