Chi non conosce la trasmissione di canale 5 “Striscia la Notizia” e chi non conosce la rubrica che ormai da molti anni, il lunedi, scherza sul mondo del calcio, “Striscia lo Striscione” del toscanissimo Crisitiano Militello.

 

Questa sera, all’interno della rubrica, il fallo non fallo che Cerci avrebbe commesso su Mario Rui. Noi, grazie ai monitor di servizio presenti in tribuna stampa al Meazza avevamo già visto, e non vi nascondiamo che un sorriso ci era scappato. Non pensavamo però che potesse diventare cosi virale (molti i video che si trovano in rete) tanto da arrivare alla prima serata dell’ammiraglia Mediaset.

Insomma, Mario Rui, certo non volontariamente, nel controllare una palla se la calcia direttamente in faccia, Cerci è dietro e Valeri “vede” una manata dell’ex Fiorentina: punizione per l’Empoli.

 

Questo il video del fatto ripreso proprio da uno dei tanti che si trovano sui social e non solo.

 

https://www.youtube.com/watch?v=p3D-ikeUMqg

1 commento

  1. Diciamola tutta però 🙂
    all’inizio della trasmissione Ezio Greggio aveva fatto la seguente battuta:
    I potenziali acquirenti del Milan, thailandesi, erano presenti alla partita Milan-Empoli per osservare la loro squadra dal vivo.
    Alla fine del match sono andati da Galliani e gli hanno detto:
    Buonasela, allola volliamo complale l’Empoli!

  2. Secondo me il fallo non c’era ha fatto tutto da solo il contatto è stato lieve quasi nullo
    In diretta ha fatto ridere il replay ma non pensavo lo mettessero su striscia!!
    Cmq grandissimo il nostro Mario che ha fatto una bella partita e avrebbe meritato il gol su quel pregevole tiro dalla distanza
    Grande Empoli! Peccato per l’ennesimo errore di Ciccio ma quest’anno proprio non gli entra
    Con il Chievo per vincere!!!!! Forza!!

  3. In compenso a me fa’ tanto ridere il Milan ma in compenso piango per il vecchio e brutto calcio italiano, noi insieme a realta’ come il Carpi, il Trapani ecc… siamo un’ eccezione tollerata male dai poteri forti come ha detto il Corsi ed e’ giusto incazzarsi e protestare per avere almeno delle partite regolari e piacevoli che arricchiscano il nostro calcio di giovani italiani ( bianchi, gialli, neri chi se ne frega ) eleggibili per la nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here