L’ex capitano azzurro, Massimo Maccarone, ha parlato direttamente dall’Australia (dove sta giocando la A-League con il Brisbane Roar) al portale di Gianluca Di Marzio, raccontandosi e non dimenticando dove di fatto è il cuore:

L’Empoli è la squadra del cuore. Il club che mi ha cresciuto e fatto diventare calciatore e uomo e dove ho deciso di stabilirmi per sempre. Ho casa ad Empoli e lì vivrò con la mia famiglia una volta smesso. Qualcuno se l’è presa con me? Ho scritto ciò che pensavo nella mia lettera d’addio, ciò che mi ha detto il cuore, del resto non voglio parlare. Alcune persone hanno capito bene a chi mi riferivo, ma, ripeto, non voglio più parlarne. Voglio solo ricordare i momenti stupendi vissuti con una città e un club che mi rimarranno sempre dentro”. Impatto con la realtà australiana? “Ottimo, mi piace molto la città e l’ambientamento sta procedendo nel migliore dei modi. Quando ho lasciato l’Empoli non ho voluto ascoltare altre offerte, perché non potevo giocare con nessun’altra squadra da avversario. Appena mi hanno detto del Brisbane, della possibilità di giocare in Australia, non ci ho pensato molto: la sfida mi affascinava“.

36 Commenti

    • CARO CESARE, SAREBBE STATO BELLO SCANDIRLO ANCHE A PALERMO…CHE PECCATO PER QUEL PASSAGGINO INSIGNIFICATE A 4 METRI DALLA PORTA…PERCHE’?

          • Se avesse eseguito gli ordini, come dite, probabilmente ora sarebbe stato promosso nello staff dirigenziale azzurro!
            La realtà è che la retrocessione dell’anno scorso ha tanti colpevoli… e tra i tanti (presidente, direttore, allenatore, stampa compiacente, giocatori scarsi e svogliati) mi duole dirlo c’è anche Maccarone, che non ha saputo fino in fondo anteporre il bene della squadra al proprio orgoglio personale!!! I fatti accaduti dopo il derby a Firenze non possono essere dimenticati…
            Poi va da se che la gratitudine per tutto quello che è stato ci sia ugualmente, ma da il capitano mi sarei aspettato un epilogo differente!

  1. La colpa è di tutti diciamocelo vai società-giocatori-allenatore e anche dei tifosi… imparare dagli errori per fare meglio la prossima volta.

    • Ma cosa dici??? Le responsabilità sono di una società che non ha fatto nulla per salvarsi e di un ambiente (PARTE dei tifosi e TUTTA la stampa locale) che ha difeso l’indifendibile anche contro l’evidenza dei fatti.

  2. perché colpa dei tifosi? semmai di quelli che tacevano o che osannavano la società nonostante l’evidenza. E dei giornalisti che si barcamenavano.

  3. Grande Massimo ti aspettiamo qui a casa tua. Le emozioni che ci hai fatto vivere non si cancelleranno mai. In bocca al lupo capitano!!

  4. Un abbraccio grande big mac e non dare retta a chi ti critica per un gol sbagliato ma a chi ti ricorderà per tutto quello che hai fatto per noi…in bocca al lupo, torna presto!

  5. Carissimo Mac., carissimi tifosi di Empoli abbiamo vissuto per 15 giorni fianco a fianco con la scquadra durante il ritiro di Sestola e serbiamo di tutti un bellissimo ricordo, abbiamo avuto tantissime squadre, dal Parma di Prandelli e Nevio Scala al Bologna per 26 anni. Il Palermo di Silvio Baldini e Guidolin e nulla lasciava presagire un tracollo così sconcertante come quello capitato all’Empoli. Anche noi come addetti ai lavori abbiamo vissuto una retrocessione non preventivata con grandissimo dispiacere, con gli azzurri e il mitico Mac abbiamo vissuto un esperienza bellissima. Il nostro auspicio e’ che la squadra e la societa possiate ritornare a quei livelli che tutti voi e la città meritano. Grazie a tutti, noi resteremo per sempre vostri tifosi.FORZA EMPOLI!!!

  6. Una società penosa che ha costretto il nostro capitano dall altra parte del mondo , piuttosto che indossare in altra maglia e far goal alla sua Empoli !perché il desiderio di giocare e L amore e la dedizione verso quella palla sono il senso della sua vita, dovrebbero bastare a far tacere per sempre chi lo critica e finge di non capire . A meno che non sia lo stesso palermitano a scrivere commenti del cazzo verso il nostro unico capitano!
    Accardi dovevi finirci tu dall altra parte del mondo e magari restarci pure!

  7. Grande Massimo Maccarone uno dei piú grandi attaccanti visti con la maglia azzurra.
    Chi si ricorda l’esordio di big Mac in nazionale con rigore dato all Italia?
    Qui é in compagnia del migliore attaccante di sempre per me dell Empoli, Vincenzo Montella.
    https://youtu.be/_RrvNaELAjE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here