Fresco di matrimonio (è tornato domenica dal viaggio di nozze) e di “rinnovo” con l’Empoli, Massimo Maccarone si appresta a disputare la terza stagione consecutiva in maglia azzurra. Abbiamo contatto BigMac per sentire le sue sensazioni.

 

Ciao Massimo, come sta il novello sposo?

Bene grazie mille. Se devo dirla tutta sono già a lavoro, mi chiamate mentre sono al campo per prepararmi per la stagione prossima.”

 

Non vuoi perdere tempo insomma?

Sai, ad una certa età bisogna fare cosi perché senno…(ride, ndr.). Battute a parte ho una voglia matta e non vedo l’ora di unirmi ai compagni per il prossimo ritiro che, fortunatamente, potrò fare con l’Empoli.”

 

Ed infatti quello che volevamo chiederti erano appunto le tue sensazioni per quanto accaduto pochi giorni fa. La Samp ha rinnovato il prestito verso l’Empoli e già da adesso sei azzurro a tutti gli effetti…

Sono felice, non posso dire altro. Era quello che volevo e quindi nel momento in cui la cosa si è materializzata, nei tempi in cui poi è successa, non puo’ che riempirmi il cuore di gioia e grande soddisfazione. Ovviamente mi riempie anche di grandi responsabilità e di una fiducia che dovrò’ ricambiare sul campo. Poi, per un calciatore, la fase del precampionato è molto importante, e poter svolgere questo nella squadra in cui disputerò la stagione, proprio da un punto di vista tecnico, è fondamentale.”

 

Hai parlato di responsabilità. L’Empoli ha fatto indubbiamente un grande sacrificio per arrivare a trattenerti ad Empoli, dimostrando che tu sei fondamentale e facendo anche un grande regalo a tutti i tifosi.

Lo so, ne sono assolutamente consapevole e non posso che ringraziare il Presidente Corsi e tutta la dirigenza per lo sforzo fatto, rinunciando anche a qualcosa su Regini. Come ti ho detto questa è una situazione che mi carica di orgoglio e di responsabilità e da parte mia c’è la certezza che verrà dato sempre il massimo ed anche di più in ogni situazione. Un grande regalo a tutti i tifosi? Mi fa piacere sentire tutto l’affetto addosso dei tifosi empolesi, ma questo è un regalo che è stato fatto anche a me.”

 

Inutile ridire ancora che per te Empoli è una piazza speciale…

E’ casa mia!

 

La prossima stagione si ripartirà con una squadra molto simile a quella dell’anno passato, mancheranno due/tre pedine che andranno in A, ma il gruppo è quello, e mister Sarri condurrà ancora questo gruppo…

Sono soddisfatto per il rinnovo del mister. E’ stata fondamentale per il raggiungimento dei risultati dello scorso anno, era quindi importante ripartire da lui. Beh si, la squadra sarà pressoché la stessa, o almeno mi auguro che sia cosi. Per Vasco e Riccardo sono strafelice, meritano la serie A e gli auguro grandi cosi. Cosi come se dovesse essere per Mirko. Il nostro è un grande gruppo, è la nostra forza e faremo di questo la nostra arma in più anche nella prossima stagione, nonostante l’essere consci che sarà molto difficile e che dovremo ripartire a fari spenti.”

 

Leggevo una tua intervista in cui ti auspicavi anche il rinnovo di Accardi. Cosa ci puoi dire?

Quello che ho detto ai tuoi colleghi, ovvero che Pietro sarebbe una risorsa importante per questa squadra, come giocatore di campo ma anche come uomo di spogliatoio. Con lui ci sentiamo quasi tutti i giorni e ti posso dire che resterebbe ad Empoli molto molto volentieri.”

 

Massimo, anche con te l’appuntamento è per il raduno…

Eh si, nel frattempo io continuo ad allenarmi, senno dovrò venire con il bastone..(grandi risate comuni, ndr.)”

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteAbodi: La B che verrà
Articolo successivoMaccarone, Empoli dolce-casa
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

11 Commenti

  1. Grande Big-Mac!!
    Comunque concordo con lui, Accardi meriterebbe un’altra stagione in azzurro visto che può dare ancora tanto sia a livello tattico sia nell’esperienza che trasmette nello spogliatoio e nel campo..

  2. “Ovviamente mi riempie anche di grandi responsabilità e di una fiducia che dovrò’ ricambiare sul campo.”
    No SuperMac non importa che dici queste parole,so’ gia quello che vali come uomo e come atleta NESSUNO POTRA’ MAI METTERTI IN DISCUSSIONE!

  3. Grande Big-mac uno dei pochi esempi di attaccamento alla maglia e all’ambiente degli ultimi tempi. Avrebbe potuto tranquillamente giocare ancora in serie A o in molte squadre estere…ma lui e’ un grande ed e’ rimasto con noi. FORZA BIG-MAC!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here