Come ormai andiamo dicendo da giorni, sottolineato e confermato dal ds Carli, la priorità per il mercato in entrata è quella di un difensore centrale. Si cerca anche un terzino, ma il centrale adesso rappresenta una necessità perchè di fatto ai due attuali titolari, Barba e Tonelli, non ci sarebbe nessuno con esperienza da poter affiancare. Con poi un Tonelli, ammesso che rimanga in azzurro (la sensazione ad oggi però sembra essere questa) che dovrà saltare la prima giornata per la confermata squalifica presa a Bergamo.

Il nome primo sulla lista resta quello di Spolli del Catani. Con il giocatore e con il club siciliano sono già avviati i contatti che per adesso stanno anche dando buone risposte ma il giocatore non è ancora ad Empoli e sembra che qualche remora ci sia da parte dei rossoazzurri che vorrebbero provare a non privarsi del giocatore che invece avrebbe accettato già il passaggio ad Empoli.

 

costaI dirigenti, in attesa di capire se il discorso Spolli possa decollare o meno, stanno vagliando altre piste, anche perchè se ad oggi si pensa ad un solo innesto in quello specifico reparto, non è da escludere che di qui alla fine del mercato ne possano servire due. Le alternative non mancano. A partire da Bittante, nome chiacchierato ad inizio mercato e che da ieri sembra essere ritornato in auge. Il giocatore, dopo aver disputato ad Avellino l’ultima stagione è tornato alla Fiorentina, sua società di appartenenza, con però i viola che sembrerebbero orientati verso un altro prestito. Il giocatore non piace certo da adesso ma c’era da capire quella che poteva essere l’intenzione della casa madre, ed adesso che sembra chiaro l’Empoli potrebbe intraprendere un discorso più aperto.

Altro giocatore della Fiorentina che potrebbe interessare, cosi come nella passata sessione di mercato, è Camporese. Anche lui l’anno scorso ha giocato in prestito in serie B, precisamente a Bari dove ha collezionato 21 presenze. Michele Camporese, classe 1992, piace molto a Carli che appunto, anche nel mercato estivo 2014 aveva fatto un sondaggio per il giocatore. Anche per Camporese la formazione gigliata potrebbe pensare ad un altro prestito e quindi anche in questo caso si potrebbe fare un discorso anche se, per dirla tutta, ad Empoli si cercherebbe qualcuno di più pronto per la serie A.

 

Ecco che un altro nome buono, ben appuntato sull’agenda di Carli ed Accardi, è quello di Andrea Costa. Classe 1986, quindi non di primo pelo, Costa si è svincolato dal fallito Parma ed è giocatore che quindi potrebbe anche arrivare a zero, cosa che non dispiacerebbe affatto. Ex Reggina ed ex Samp ha sicuramente esperienza da vendere e potrebbe essere forse la vera alternativa a Spolli, stando a quelle che sarebbero le necessità dei nostri e di mister Giampaolo. Costa, difensore centrale, è però giocatore di facile adattabilità anche a giocare esterno a sinistra, potrebbe essere quindi una valida alternativa a Mario Rui nella difesa a quattro e sarebbe duttile in quella a tre che da qualche giorno si va provando al Sussidiario.

Tra questi nomi comunque dovrebbe esserci il prossimo innesto, il prossimo volto nuovo, in un mercato che da qualche giorno sembra essersi raffreddato.

 

Alessio Cocchi

11 Commenti

  1. Costa ok perfetto. Migliorini della Juve Stabia. Rubin del Modena.

    Abbiate fede … dice bene Marcello con la riforma delle rose si troveranno a dover sfoltire e ne uscirà di nomi !!!

  2. x Gandalf. Se Costa arriva ad Empoli sapendo di essere la prima alternativa alla coppia Tonelli-Barba ….non la reputo una cattiva idea . Considera che nel passato il Reggiano ha giocato basso a sinistra a 4 (ruolo ricoperto da giovane a Bologna e Reggio calabria), centro/sinistra a 3, centrale a 3 (con mediocri risultati) e centrale a 4, quindi molto versatile per essere la prima riserva dei titolari. Dispone comunque di un sinistro elegante per essere un difensore. Inoltre ti ricordo che il Mister ha come alternativa al modulo attuale , il 352…e quindi un difensore con quelle caratteristiche è necessario in una rosa difensori. Saluti 😉

  3. Angelo, anzitutto complimenti perchè è raro trovare a queste latitudini una persona che conosce la carriera dei giocatori in questo modo, anche dal punto di vista dell’impiego tattico (nulla da eccepire sulle tue osservazioni). Potrebbe essere anche una buona idea in virtù della sua duttilità, ma il mio discorso è più ampio e riguarda la necessità di acquistrare magari un buon difensore di B o di C con molta “fame” piuttosto che un marpione a fine carriera. Tutto qui, è un’osservazione che riguarda più la strategia che il merito…

  4. ….anche il tuo è un discorso che non fa una piega ( ti seguo sempre con molta attenzione). Però se c’è stima e rispetto tra le parti, le cose cambiano. Anche un classe 86 (età particolare….non sei anziano….non sei giovane….), come Costa potrebbe “dare”. E l’ambiente Empolese è tra i più specializzati in Italia a riverniciare calciatori che nel passato hanno avuto qualche lieve problema di continuità . Naturalmente poi, al di la dei nostri discorsi, bisogna vedere il “peso” dell’operazione. 😉 Stammi bene

  5. A Claudio. La Fiorentina ha preso Sepe, ma dubito che partirà titolare perché Tatarusanu non ha fatto male quando ha giocato, anche se poi hanno fatto giocare Neto che certo era migliore ma ora non l’hanno più.

  6. ….e aggiungo che se Sarri avesse creduto in Sepe il Napoli non l’avrebbe ceduto. Insomma, almeno all’inizio di campionato non partirà titolare. Il problema sarà il portiere nostro. Chi?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here