E’ indubbiamente quella del trequartista la priorità della società azzurra in sede di mercato in entrata, e questo Marcello Carli lo sa bene.

Per questo, il diesse empolese da questa settimana, in parallelo al discorso Regini, inizierà a sondare il terreno sulle due piste che più sono appetibili, ovvero quella di Simone Verdi (Milan e Torino rinnoveranno la comproprietà) e Gasbarroni che ieri ha concluso l’avventura monzese.

 

Però è giusto tenersi almeno un’altra porta aperta e cosi sul taccuino della nostra dirigenza è spuntato il nome di un giovane: quello di Stefano Beltrame.

Beltrame è un classe ’93 nato a Biella ed ha giocato l’ultima stagione nella Primavera della Juventus, società che lo ha riscattato per quasi un milione di euro da Novara a dimostrazione della fiducia e della stima che ha in questo calciatore.

Grande tecnica e rapidità, soprattutto nei primi metri, sono le caratteristiche principali di questo ragazzo che quando punta l’uomo difficilmente lo si riesce a fermare. Un’altra dote importante del ragazzo è un intelligenza tattica fuori dal comune: riesce sempre infatti a far la giocata giusta al momento giusto, cosa alquanto rara per un ragazzo che deve ancora compiere vent’anni.

Tatticamente lo possiamo dipingere proprio come il classico giocatore di fantasia, trequartista nel 4-3-1-2 o seconda punta in un 4-2-3-1.

 

Il suo nome è uscito in relazione all’affare che Empoli e Juve dovrebbero fare per il già citato Regini, dove potrebbe inserirsi non come contropartita tecnico ma per fargli fare l’anno in serie B di maturazione, una situazione che vede la Juve in leggero debito con l’Empoli per via di quanto accaduto con Boniperti. Beltrame potrebbe essere anche la seconda scelta naturale se per Verdi ci dovessero essere delle complicazioni.

 

Sul giocatore ci sono però gli occhi addosso anche di altri club di B come Juve Stabia, Crotone e Trapani che si sarebbero già proposte alla corte bianconera.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteLegaPro | Il Latina sale in B: Pisa battuto. Anche Carpi in B.
Articolo successivoLa serie B 2013/14
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

9 Commenti

  1. Bel giocatore..giovane,molto tecnico ma allo stesso rapido palla al piede..sono riuscito a vederlo qualche volta e mi è sempre piaciuto..anche se Gasbarroni e Verdi li vedo un gradino più alti visto che hanno piu esperienza e conoscono già da tempo la categoria..

  2. visto qualche volta nelle giovanili è forte forse abbiamo bisogno di un po’ più esperienza se non riusciamo a prendere maccarone.ps gasbarroni è una buonissima ideama fare nuovamente il doppio salto di categoria non so quanto sia positivo, belle giocate ma ricordo che non si sacrifica molto il mister pretenda.

  3. Una domanda per la redazione: Ho visto che la parte della descrizione tecnica è presa quasi interamente da un articolo preesistente pubblicato su Tuttojuve.com, quando estrapolate frasi da altri siti/testate giornalistiche ne dovete citare la fonte oppure no?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here